meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Cielo sereno 15°
Mar, 29/09/2020 - 20:20

data-top

martedì 29 settembre 2020 | ore 21:15
Storie
C'è un ponte d'amore che unisce Arluno all'Algeria. Tra le due 'A' lo ha tracciato suor Sandra Catapano che, missionaria nel paese nordafricano insieme con le consorelle Lidia e Phlippine.
Sociale - Aiuti (Foto internet)

C'è un ponte d'amore che unisce Arluno all'Algeria. Tra le due 'A' lo ha tracciato suor Sandra Catapano che, missionaria nel paese nordafricano insieme con le consorelle Lidia e Phlippine, non ha mai smesso di restare in contatto con la sua realtà d'origine. E la comunità arlunese ha fatto altrettanto con lei, in modo tangibile e amorevole facendole pervenire una somma di 500 euro. Un gesto che l'ha commossa e l'ha indotta ad affidare a una lettera rivolta al parroco della Chiesa dei Santi Pietro e Paolo don Giacinto Tunesi e alla comunità parrocchiale il suo sentimento di riconoscenza.  continua... »

La sua vita si è spenta a soli undici anni. Ma lui, il piccolo Francesco Dati continua a vivere nel ricordo. E ci vivrà ancora di più grazie alla raccolta di donazioni.
Busto Garolfo - 'Uniti per Francesco'

La sua vita si è spenta a soli undici anni. Ma lui, il piccolo Francesco Dati conosciuto anche come 'guerriero Kekko' la cui prematura scomparsa ha scosso tutta la comunità di Busto Garolfo, continua a vivere nel ricordo. E ci vivrà ancora di più grazie alla raccolta di donazioni organizzata in suo nome dai genitori dell'Istituto Comprensivo Tarra e ribattezzata appunto 'Uniti per Francesco'. I contributi pervenuti andranno a dare preziosissima linfa all'associazione Obm Ospedale dei Bambini Milano Buzzi Onlus. L'IBAN a cui farla pervenire è IT 23 K 05034 01730 000000043623.  continua... »

Tematiche complesse, come l’amicizia, la solidarietà, la malattia e la solitudine, viste da un ragazzo di 14 anni. Riccardo Previde Massara non si è limitato ad una semplice tesina per il suo esame di terza Media, ma ha addirittura scritto un libro durante il periodo di Covid.
Magenta - Riccardo con il suo libro

Tematiche complesse, come l’amicizia, la solidarietà, la malattia e la solitudine, viste da un ragazzo di 14 anni. Riccardo Previde Massara non si è limitato ad una semplice tesina per il suo esame di terza Media, ma ha addirittura scritto un libro. Si intitola ‘Il mio amico Carl’, quando un incontro cambia la vita. E, particolarità non certo da sottovalutare, è stato scritto durante il periodo del Covid. Un po’ fantasia, un po’ realtà.  continua... »

La storia di Fernando, in lotta contro un tumore, e quel gesto di enorme responsabilità e generosità pur non avendo nulla e combattendo ogni giorno per raccogliere qualcosa.
Storie - Storie di responsabilità e generosità (Foto internet)

Lo aveva visto da giovane parecchi anni fa. Ora lo ha reincontrato da adulto. Con un tumore contro cui vuole combattere strenuamente e con dignità. Con la forza delle medicine, della speranza e della fede in Dio. Ma l'esperienza difficile che sta vivendo non ha sradicato in lui la pianta rigogliosa delle generosità. Padre Davide Sciocco, sacerdote canegratese ormai da anni in missione in Guinea Bissau, racconta con una toccante lettera la storia di Fernando e della sua guerra contro il male.  continua... »

Il cuggionese Widmer Gazziola tra i partecipanti, prima della Nuotata del Ponte Diga e, quindi, anche della XXVII traversata del Lago Maggiore.
Cuggiono - Widmer Gazziola

Nobile dei laghi è il titolo che viene assegnato agli atleti che partecipano ad almeno due manifestazioni dell’omonimo circuito che dal 2006 racchiude le competizioni sui principali laghi del nord Italia e della Svizzera (laghi Maggiore, Como, Orta, Lugano, Viverone, Iseo e Mergozzo). Quest’anno non ha potuto svolgersi per intero, causa pandemia, ma gli scorsi anni partecipando ad un numero prefissato di traversate si veniva insigniti ufficialmente del titolo di Principe dei laghi.  continua... »

La nuova avventura sulle due ruote di Gigi Mondani e della 'volpe a pedali' Rita Sozzi, attraversando il vecchio continente, dal 4 luglio al 31 agosto, fino a Capo Nord.
Storie - In bici fino a Capo Nord

Una nuova avventura sulle due ruote, dopo appena un anno dal sogno coast to coast americano (da San Francisco a New York).
Qual è stata la nuova meta e che significato ha avuto questa esperienza in un’estate così particolare ed incerta per il Coronavirus, diffuso in tutto il mondo, ce lo raccontano direttamente loro: la “volpe a pedali” Rita Sozzi, insegnante di lettere e giornalista di San Pietro all’Olmo, e Pierluigi “Gigi” Mondani, insegnante di educazione fisica di Vittuone  continua... »

Era stato a Magenta don Roberto Malgesini, il sacerdote accoltellato e ucciso nelle scorse ore a Como. A Pontevecchio per celebrare il matrimonio di Enzo Salvaggio e di Francesca.
Attualità - Don Roberto Malgesini (Foto Ansa)

Era stato a Magenta don Roberto Malgesini, il sacerdote accoltellato e ucciso nelle scorse ore a Como. A Pontevecchio, nella chiesa dei santi Carlo e Luigi aveva celebrato il matrimonio di Enzo Salvaggio, consigliere comunale, e di Francesca. Conoscevano da vicino don Roberto, il prete degli ultimi. Lo avevano conosciuto all’interno della sua opera caritativa. In un momento di grande dolore come questo Enzo ricorda l’amicizia con un uomo che ha vissuto cristianamente la sua esistenza. Biscotti, the caldo, del cioccolato, tante coperte e vestiti.  continua... »

Alessandro Colombo, il “Sandrino” o il “Sandro”, come veniva più facilmente chiamato, a Cuggiono lo conoscevano tutti. In questo 2020 che ci sta provando tanto, se ne è andato improvvisamente, nella mattina di giovedì 10 settembre, a soli 66 anni.
Cuggiono - Alessandro Colombo, 'Sandrino'

Alessandro Colombo, il “Sandrino” o il “Sandro”, come veniva più facilmente chiamato, a Cuggiono lo conoscevano tutti. Lo si incontrava a Messa, ed era bello fermarsi a chiacchierare con lui, prima di tornare a casa per il pranzo della domenica. Ma era soprattutto il “re” indiscusso delle grigliate, condite con la simpatia che lo contraddistingueva e l’esperienza maturata “sul campo”: i panini con la salamella a Castelletto (in occasione delle feste e del CamminarMangiando) avevano un sapore davvero speciale.  continua... »

La runner milanese correrà, giovedì 17 settembre, i 21 chilometri in salita che separano la Terme di Bormio dalla cima dello Stelvio, in una delle corse più dure.
Milano - Ivana Di Martino

Una nuova impresa, una nuova sfida per superare ancora una volta i propri limiti. Ivana Di Martino non si ferma mai, e ha messo nel mirino un altro record: la runner milanese correrà, giovedì 17 settembre, i 21 chilometri in salita che separano la Terme di Bormio dalla cima dello Stelvio, in una delle corse più dure. L’obiettivo è superare il precedente record di Paola Zaghi, che nella categoria Donne MF50 della famosa gara “Re Stelvio” ha fermato il cronometro a 2h 18’ e 26’’.  continua... »

Il sindaco di Parabiago Raffaele Cucchi rende omaggio a Philippe Daverio con un post nel quale ripercorre il momento in cui lo ha incontrato e le impressioni che ne ha tratto.
Attualità - Philippe Daverio (Foto internet)

Di Philippe Daverio, storico e critico dell'arte, uomo di grande cultura scomparso l'altro giorno, può parlare con particolare cognizione di causa. Lo ha, infatti, conosciuto sei anni fa ed è stato per lui motivo di grande orgoglio e soddisfazione. Per questo il sindaco di Parabiago Raffaele Cucchi ha voluto rendergli omaggio con un post nel quale ripercorre il momento in cui lo ha incontrato e le impressioni che ne ha tratto.  continua... »