meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Cielo sereno
Mer, 25/11/2020 - 22:20

data-top

mercoledì 25 novembre 2020 | ore 22:53
Attualità
Sono oltre 100 mila i posti di lavoro messi a rischio dalla crisi delle stalle italiane dove si allevano i maiali per le produzioni di prosciutti e i salami Dop.
Territorio - Maiali (Foto internet)

Sono oltre 100 mila i posti di lavoro messi a rischio dalla crisi delle stalle italiane dove si allevano i maiali per le produzioni di prosciutti e i salami Dop della tradizione Made in Italy. E’ quanto afferma il presidente della Coldiretti Ettore Prandini nelle lettere scritte ai ministri dell’Agricoltura Teresa Bellanova, della Salute Roberto Speranza e degli Esteri Luigi Di Maio sulla pesante crisi generata dall’emergenza Covid.  continua... »

"Ad oggi mancano all’appello oltre 90 mila infermieri per sopperire alla grave carenza di personale nella sanità pubblica italiana": dice Antonio De Palma, presidente Nursing Up.
Salute - Infermieri (Foto internet)

"Ad oggi mancano all’appello oltre 90 mila infermieri per sopperire alla grave carenza di personale nella sanità pubblica italiana". Così Antonio De Palma, presidente Nazionale del Nursing Up, porta alla luce la nuova indagine sindacale, il nuovo report, che fa emergere dati davvero drammatici che vanno anche ben di là delle più negative previsioni. "I numeri parlano chiaro: siamo partiti dalla carenza strutturale di infermieri certificata dalla Fnopi alla conclusione della prima ondata del virus. Parliamo di 53mila unità.  continua... »

Il fiume Po è in secca con lo stesso livello idrometrico della scorsa estate ed inferiore di due metri rispetto allo stesso periodo dello scorso anno.
Attualità - Po in secca (Foto internet)

Il fiume Po è in secca con lo stesso livello idrometrico della scorsa estate ed inferiore di due metri rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, per effetto di un andamento climatico del tutto anomalo in Italia per la mancanza di precipitazioni nel mese di novembre che tradizionalmente è il piu’ piovoso dell’anno. E’ la Coldiretti a lanciare l’allarme siccità in Italia con un abbassamento dei livelli dei fiumi a partire dal Po, che al Ponte della Becca è sceso ad un livello idrometrico di -2,39 metri, come nel mese di luglio.  continua... »

Cure a casa dei pazienti Covid, parla il segretario nazionale della Federazione dei medici di famiglia (Fimmg), Silvestro Scotti: "Fermi alle indicazioni ricevute tra marzo e aprile".
Salute - Cure a casa dei pazienti Covid (Foto Ansa)

Cure a casa dei pazienti Covid: "Fermi alle indicazioni che abbiamo ricevuto tra marzo e aprile". Stavolta a parlare è il segretario nazionale della Federazione Italiana Medici di Medicina Generale (Fimmg), Silvestro Scotti, che, proprio qualche giorno fa, interpellato dall'Ansa, appunto così si è espresso. Un tema, insomma, sempre più al centro dell'attenzione, perché in un periodo complesso come quello dell'emergenza Coronavirus  continua... »

Coronavirus, Nursing Up, De Palma: "In Italia si ammalano oggi di covid 500 infermieri al giorno. E’ il trend reale di una seconda ondata dalla violenza inattesa e incontrollabile".
Salute - Infermieri (Foto internet)

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO - Vi raccontiamo il drammatico bilancio degli ultimi 30 giorni: "20.464 operatori sanitari infetti, di cui la metà sono infermieri. Proiezioni disastrose da qui al 15 dicembre . Se non rallentiamo il contagio molti dei nostri infermieri potrebbero aggiungersi al triste numero dei colleghi che hanno perso la vita prima ancora di avere la soddisfazione di vedere quell'indennità di specificità infermieristica per la quale hanno lottato, partecipando alle manifestazioni ed allo sciopero promossi dal Nursing Up".  continua... »

Il periodo di lockdown: obbligati al distanziamento sociale, costretti a spostamenti limitati, insomma parcheggiati in uno stato più meno reale di attesa.
Editoriali - Lockdown: il tempo dell'attesa

Un tempo sospeso dove tutto rallenta, si ferma, si dilata. L’indole umana a socializzare viene repressa e sfogata nei social virtuali che non riescono minimamente a colmare la distanza con la realtà, la verità di un sorriso, un abbraccio e una stretta di mano. Obbligati al distanziamento sociale, costretti a spostamenti limitati, insomma parcheggiati in uno stato più meno reale di attesa. Un’attesa degli eventi che possano riaprire le nostre attività, che ci riportino a riprendere il nostro spazio nel mondo, il nostro mondo, grande o piccolo che sia, ma il nostro mondo libero.  continua... »

Entra finalmente in vigore l’obbligo di indicare in etichetta l’indicazione di provenienza su salami, mortadella, prosciutti e culatello per sostenere il vero Made in Italy.
Sapori - Salumi (Foto internet)

Entra finalmente in vigore l’obbligo di indicare in etichetta l’indicazione di provenienza su salami, mortadella, prosciutti e culatello per sostenere il vero Made in Italy e smascherare l’inganno della carne tedesca o olandese spacciata per italiana. Lo rende noto la Coldiretti nell’annunciare che scade nel weekend il termine di 60 giorni dalla pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale n.230 del Decreto interministeriale sulle Disposizioni per “l’indicazione obbligatoria del luogo di provenienza nell’etichetta delle carni suine trasformate”.  continua... »

"Aveva altre patologie": quante volte, purtroppo, lo stiamo sentendo ripetere ormai da mesi, quasi a voler giustificare la scomparsa di qualcuno. Ma se al posto loro...
Editoriali - Piangere (Foto internet)

"Aveva altre patologie": quante volte, purtroppo, lo stiamo sentendo ripetere ormai da mesi (da quando cioé è cominciata questa lunga e complessa emergenza Covid-19), quasi a voler giustificare o rendere meno dolorosa la scomparsa di qualcuno. E se al posto loro ci fosse stato un nostro caro, magari nostro padre o nostra madre, un nonno oppure una nonna, uno zio o una zia, ancora un amico... ecco ce lo siamo mai davvero domandati?  continua... »

E' l'ipotesi che si sta facendo largo proprio in queste ore e che dovrebbe essere confermata o meno entro domenica. Alcune restrizioni ulteriori, ma senza blocchi totali.
Attualità - Il Premier Giuseppe Conte (Foto internet)

Lo sta ripetendo, ormai, da settimane il Premier Giuseppe Conte, ma questo non esclude completamente che, comunque, un lockdown ci possa essere. O meglio, l'ipotesi che si sta facendo largo proprio in queste ore è quella sì di un lockdown, però 'leggero'. Si deciderà, insomma, entro domenica, il bivio indicato dagli scienziati, poi si capirà cosa potrebbe accadere.  continua... »

Silenzi intollerabili, litigi furibondi, richieste di attenzioni, calo del desiderio, atteggiamenti egoistici. Sono solo alcune delle condizioni riscontrate durante la convivenza forzata del primo lockdown e culminate in crisi irreparabili conclamate.
Inchieste - Crisi rapporti (Foto internet)

Silenzi intollerabili, litigi furibondi, richieste di attenzioni, calo del desiderio, atteggiamenti egoistici. Sono solo alcune delle condizioni riscontrate durante la convivenza forzata del primo lockdown e culminate in crisi irreparabili conclamate. Dalle constatazioni dirette alle valutazioni enunciate dagli esperti, sono emerse serie problematiche per quanto concerne il vivere comune all’interno di uno stesso nucleo familiare. Indice dirompente è l’impennata delle richieste di separazioni.  continua... »