meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Nuvole sparse 11°
Lun, 03/05/2021 - 06:50

data-top

giovedì 06 maggio 2021 | ore 08:35
Storie
Bruno Casoni, Maestro del Coro della Scala di Milano, ogni anno porta alla Prima un po’ della nostra Magenta.
Magenta - Bruno Casoni

La prima della Scala andata in scena lo scorso 7 dicembre è stata unica e (si spera) irripetibile: neanche la pietra miliare della cultura milanese, tradizione del giorno di Sant’Ambrogio patrono della città, è rimasta immune al covid-19 e si è dovuta trasformare radicalmente perché il sipario si potesse aprire.  continua... »

L'impegno costante sia in primavera, quando tutto è cominciato, sia anche adesso, in questa seconda ondata. L'importante attività della Protezione Civile di Magnago e Bienate.
Magnago - Alcuni volontari della Protezione Civile

L'impegno costante e quotidiano sia in primavera, quando tutto è cominciato, sia anche adesso, in questa seconda ondata. La loro presenza, alla fine, è stata ed è fondamentale, perché, al di là della semplice consegna a casa della spesa o dei medicinali, quello che sono riusciti e stanno riuscendo a fare è trasmettere un grande senso di vicinanza e sostegno alle tante persone che, purtroppo, a causa del Covid-19, si trovano in quarantena e isolamento, senza poter vedere nessuno.  continua... »

Roberto Mainini ci aveva pensato e aveva promesso: “Per il giorno dei miei 50 anni correrà la maratona in solitario”. Detto e fatto... ecco la sua storia!
Cuggiono - Roberto Mainini

C’è chi trascorre il giorno del suo compleanno come tutti gli altri giorni, chi si concede qualche momento di svago con gli amici e chi corre una maratona. Bè forse non è proprio da tutti, ma Roberto Mainini ci aveva pensato e aveva promesso: “Per il giorno dei miei 50 anni correrà la maratona in solitario”. A dire il vero avrebbe dovuto correre a Reggio Emilia, ma il covid ha rovinato tutto e lui la preparazione ormai l’aveva conclusa.  continua... »

Il buscatese illustre Angelo Lodi sbarca su Wikipedia, l'enciclopedia compilata dall'utenza più famosa del web. È il primo buscatese contemporaneo a essere pubblicato qui.
Buscate - Il dottor Angelo Lodi

Il buscatese illustre Angelo Lodi sbarca su Wikipedia, l'enciclopedia compilata dall'utenza più famosa del web. È il primo buscatese contemporaneo a essere pubblicato qui, preceduto solo da Gaspare Ordono de Rosales e dal senatore Mario Abbiate. “Dopo una storia infinita, siamo riusciti a farlo ripubblicare – commenta Francesca Pagnutti, tra i curatori - Speriamo che nessuno la modifichi o cancelli, come capitato tempo fa, in quanto considerata non enciclopedica.  continua... »

Una festa per Teo, un compleanno speciale: questa sera alle 21, tutti online. "Tutti vestiti di arancione, preparate il vino buono: sarà una festa, perché a Teo piaceva festeggiare la bellezza della vita".
Storie - Matteo Losa con l'Arcobaleno

In questo assurdo 2020 che tante vite si è portato via senza dare il tempo di capire, comprendere e forse poter piangere... vi è anche un amico/collega davvero speciale: Matteo Losa. Un ragazzo dal cuore d'oro, sempre sorridente, capace di abbracci così "forti" ed intensi, e sempre pronto a dare speranza e forza per credere nei propri sogni, perchè "Insieme si può", anche in questo tempo sospeso che ci obbliga a tenerci distanti.  continua... »

L'attenzione e l'aiuto al prossimo e a chi, purtroppo, si trova in situazione di disagio. La grande generosità del 'Vecchio Forno' di Castano: pane invenduto ai più bisognosi.
Castano - Il 'Vecchio Forno': pane ai più bisognosi

La solidarietà fatta di semplici, ma importanti gesti. L'attenzione al prossimo e a chi, purtroppo, si trova in situazioni di disagio. Quando arriviamo al 'Vecchio Forno' di Castano, il personale è impegnato a servire i clienti che, un po' alla volta, stanno entrando: pane, focacce, pizze, qualche dolce, gli stessi prodotti che, poi, la sera, con grande cura, preparano per donare ai più bisognosi.  continua... »

Da Canegrate partì nel 1992. Destinazione, la Guinea Bissau, paese del continente africano, con un sogno ben piantato nel cuore: contribuire a combattere la piaga della povertà.
Canegrate - Da Canegrate alla Guinea Bissau (Foto internet)

Da Canegrate partì nel 1992. Destinazione, la Guinea Bissau, paese del continente africano, con un sogno ben piantato nel cuore: contribuire a combattere la piaga della povertà e degli stenti da cui quella realtà è afflitta da tempo. E, in questi anni, lui, padre Davide Sciocco, non solo si è speso incessantemente e senza risparmio, ma ha anche sempre mantenuto i contatti con il paese da cui ha spiccato il volo. Nella consapevolezza che il cuore e l'affetto annullano ogni distanza geografica tra Italia e Africa.  continua... »

Milano, piazza Fontana, 12 dicembre 1969: 17 morti e 87 feriti. "Ci limitiamo a riportare i fatti, lasciando commenti e contestualizzazioni ai posteri".
Milano - Momento di celebrazioni a Piazza Fontana.

Il 12 Dicembre 1969 Milano viene stravolta da un’esplosione che distrugge la Banca Nazionale dell’Agricoltura in Piazza Fontana, portandosi con sé 17 morti e 87 feriti. Molte sono le ipotesi, molte le inchieste e molte le teorie che sono nate nel corso degli anni intorno a questa strage, rimasta impunita ancora oggi, e da molti definita il momento più buio della giustizia italiana.  continua... »

Eugenio Ferrario, di Castano, tra i protagonisti dello show televisivo di TV8 'Guess My Age - Indovina l'età', condotto da Enrico Papi. La puntata è andata in onda mercoledì sera.
Castano - Eugenio Ferrario durante la trasmissione

"Ma è lui?". "Certo, siamo sicuri...". E, alla fine, ci avevano visto giusto. Altroché se era lui, insomma. Già, proprio un loro concittadino in televisione. Eh sì... un castanese da Enrico Papi. Eccolo, allora, entrare in studio, tra i protagonisti della nota trasmissione di TV8 'Guess My Age - Indovina l'età'. "E' stata una grandissima emozione - racconta Eugenio Ferrario, tra l'altro componente del gruppo musicale di Castano 'Every Night' - Senza, ovviamente, tralasciare la tensione di trovarti davanti alle telecamere. Un'esperienza che mi ricorderò per sempre.  continua... »

Da una base di compensato è nato un presepe meraviglioso. Una vera e propria opera d’arte quella di Vittorio di Bernate Ticino. Tutta realizzata in legno pregiato.
Bernate Ticino - Il presepe di Vittorio

Da una base di compensato è nato un presepe meraviglioso. Ultimato soltanto l’altro giorno, la festa dell’8 dicembre dell’Immacolata, dopo un lavoro di circa tre anni. Una vera e propria opera d’arte quella di Vittorio di Bernate Ticino. Tutta realizzata in legno pregiato. “Lo abbiamo fatto con pezzi di radica d’ebano – spiega Vittorio Messaggi – e abete rosso. Le montagne le abbiamo fatte con una base di cartone sottilissimo rivestite di stucco, mentre le staccionate le abbiamo realizzate tutte in listini di abete bianco”.  continua... »