meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Nuvole discontinue 13°
Gio, 15/11/2018 - 12:50

data-top

giovedì 15 novembre 2018 | ore 13:17
Frecce sui nostri giorni
Anche alle nostre latitudini, i simboli cristiani, in particolare il Crocifisso, è diventato un’arma di lotta politica ed ha fatto la sua comparsa in un comizio pubblico.
Rubrica Frecce sui Giorni Nostri - Crocifisso (da internet)

Qualche mese fa parecchi si sono chiesti cosa stesse succedendo in Polonia, Paese dove il cattolicesimo è una quercia indomita e dove alcuni partiti stanno usando la religione come strumento per la lotta politica: dalla difesa delle tradizioni, al rifiuto di condividere con gli altri membri dell’UE (la Polonia è entrata nel 2004 e da allora gode di significativi benefici economici).  continua... »

“E’ stata la TV, più ancora della scuola e della leva, a dare l’unità linguistica”
Rubrica Frecce sui Giorni Nostri - Televisione (da internet)

Televisione cattiva maestra si intitola uno scritto polemico di Karl Popper. Correvano gli anni Ottanta. Da allora la televisione, al principio del decennio successivo, si è accompagnata ad internet e a quel mondo che internet ha plasmato. Mi riferisco anzitutto a quelli che vengono definiti social network, cioè a quegli strumenti di condivisione di contenuti che permettono a ciascuno di noi di rendere pubblico ciò che facciamo, dove andiamo, quel che pensiamo, quel che ci piace e ci dispiace. Si tratta di un insieme di mezzi potentissimi e di eccezionale popolarità.  continua... »

Le modalità di utilizzo e fruizione dei social network sono cambiate negli anni.
Rubrica Frecce sui Giorni Nostri - Internet e Social Network

Purtroppo, sempre più spesso, mi succede di imbarcarmi in discussioni e confronti su temi di attualità sociale e politica su facebook o su altri social network. E’ normale, anzi normalissimo, dato che queste piattaforme sono nate esattamente con lo scopo di mettere in relazione le persone fra loro. Mi sono iscritto a facebook nel lontano 2008 per restare in contatto con alcuni amici e con ex studenti che si erano trasferiti all’estero.  continua... »

“Il rischio di psicosi e schizofrenia raddoppia se si fa uso abituale di cannabis”.
Rubrica 'Frecce dei giorni nostri' - ragazzo prepara uno spinello (da internet)

Periodicamente sulla stampa si riaffaccia il tema della liberalizzazione delle cosiddette ‘droghe leggere’. Come gli esperti sanno l’espressione ‘droghe leggere’ è in sé ambigua e non significa granché. Personalmente sono contro la liberalizzazione. Anzitutto perché anche il solo uso sporadico di queste sostanze può dare problemi.  continua... »

“Ancora oggi ben 1,8 miliardi di persone sono costrette a bere acqua contaminata”.
Rubrica 'Frecce dei giorni nostri' - acqua inquinata (da internet)

Già nel 1987, l’ONU, in un documento dal titolo Report of the World Commission on Environment and Development: our Common Future, sottolinea la necessità di percorrere le vie di uno sviluppo sostenibile, che faccia incontrare i bisogni del presente, senza compromettere le possibilità delle future generazioni. Nei trent’anni che sono trascorsi, non siamo stati molto bravi nel tutelare l’ambiente e nel garantire risorse a chi verrà dopo di noi, oltre che a moltissimi sfortunati nostri contemporanei. Il problema della sostenibilità del nostro sviluppo si è fatto globale e urgente.  continua... »

“L’amministrazione Trump sembra più interessata a ciò che accade entro i confini”
Generica - Donald Trump (da internet)

Nei mesi che stiamo vivendo, ad oltre un anno dall’elezione di Trump alla presidenza USA, alcune linee della nuova amministrazione appaiono chiare: sembra profilarsi, a tratti, un certo isolazionismo. Dalla fine della guerra fredda e dalla dissoluzione dell’URSS, nel 1991, fino almeno all’anno scorso, gli Stati Uniti non hanno mai mancato di essere interpellati su qualsiasi questione di peso internazionale. Nelle amministrazioni di Clinton, Bush e Obama, sarebbe stato impossibile immaginare un vertice internazionale senza un posto di assoluto rilievo assegnato a Washington.  continua... »

L’Organizzazione Mondiale della Sanità è preoccupata per la diffusione del morbillo.
Rubrica 'Frecce dei giorni nostri' - un bambino vaccinato

Da lunedì 12 marzo, i bambini non vaccinati secondo la legge 119/2017, potrebbero restare fuori dalle aule scolastiche. Il testo prevede infatti l’obbligatorietà dei vaccini, a protezione della salute pubblica. Date le polemiche sollevate da una minoranza, pur molto esigua, più o meno contraria al vaccino o al suo obbligo, proviamo a fare chiarezza.  continua... »

Perchè significa conoscere ambienti e persone con prospettive diversissime dalle nostre. Le tante sfaccettature del viaggio, i tanti modi di vivere le varie esperienze.
Frecce sui nostri giorni - Viaggiare (Foto internet)

A chi non piace viaggiare? A chi non piace evadere, per qualche giorno, dalle consuetudini quotidiane per buttarsi in un’altra città, immergersi in un’altra lingua, altri luoghi, altri volti, altri stili architettonici, altri climi e paesaggi altri rispetto a quelli ai quali siamo abituati? Viaggiare non è solo un vezzo, anzi, chi viaggia per vezzo, senza riuscire a vedere in quest’esperienza nient’altro che un banale diversivo, farebbe forse meglio a restare a casa… risparmierebbe tempo e denaro. Viaggiare consapevolmente, invece, è utile e fa crescere.  continua... »

Non esiste altra fase della vita tanto intensa e ricca di cambiamenti quanto l’adolescenza, che dovrebbe essere una tappa gioiosa e stimolante dell’esistenza.
Frecce sui nostri giorni - I veri compiti dell'adolescente (Foto internet)

Non esiste altra fase della vita tanto intensa e ricca di cambiamenti quanto l’adolescenza; quest’età può e dovrebbe essere una tappa gioiosa e stimolante dell’esistenza. Le varie età della nostra vita comportano l’espletamento di differenti compiti psicologici. Qual è il compito psicologico proprio dell’adolescente? Nulla è più essenziale, in quest’età, della scoperta della propria identità. Si tratta di un processo lento ma importantissimo, che pone le basi per la serenità della vita adulta e della maturità.  continua... »

C’è bisogno, anzitutto per la sua idea fondatrice; e poi per competere con i ‘giganti’ del mondo, quali Cina e Stati Uniti d'America. Bisogna più che mai essere uniti.
Attualità - Europa (Foto internet)

Correva l’anno 1950, nasceva la Comunità europea del carbone e dell’acciaio. I Paesi che scelgono di aderire a questa prima forma di cooperazione nel continente sono Francia, Germania, Italia, Olanda, Belgio e Lussemburgo. Da lì in avanti si è costruito, mattone dopo mattone, il grande disegno europeo, passando per la pietra miliare del Trattato di Roma del 1957 e per il più recente Trattato di Maastricht che pone le basi della moneta unica.  continua... »