meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Nuvole discontinue 16°
Sab, 15/06/2024 - 22:50

data-top

sabato 15 giugno 2024 | ore 23:24
Editoriali
Avete presente il due picche a briscola, ecco la scuola italiana, ancora una volta, per le nostre istituzioni sembra contare proprio così. Continua il valzer delle riaperture sì, anzi no. Meglio lasciare i ragazzi a casa, che trovare davvero delle soluzioni precise e mirate.
Scuola - Aule vuote (Foto internet)

Il 7 gennaio, ma non per tutti; gli altri l'11, anzi no; “Noi andiamo alla settimana successiva oppure addirittura all'inizio del prossimo mese". Avete presente quella 'vecchia' espressione che dice "Essere come il due di picche a briscola". Ecco, per l'ennesima volta, purtroppo, abbiamo capito che la scuola italiana conta proprio così. La triste realtà dei fatti, insomma, è questa.  continua... »

Campagne di sensibilizzazioni e messaggi continui sull'importanza del distanziamento, ma nel giorno del lancio delle vaccinazioni anticovid ecco che ce lo si dimentica...
Milano - Davanti all'ospedale Niguarda per il lancio delle vaccinazioni anticovid

L'ha definito "Un giorno fondamentale e che ci fa guardare al futuro con più speranza" (il lancio della campagna vaccinale anticovid) e ha, poi, aggiunto che "Comunque non dobbiamo dimenticarci che siamo sempre nel mezzo di un'epidemia ancora in corso e, quindi, bisogna continuare a seguire le solite rigorose indicazioni di distanziamento e di utilizzo delle mascherine". Già, proprio così presidente Attilio Fontana, ben detto, peccato, però, che di quelle stesse precise e specifiche misure di sicurezza e tutela ci si dimentichi in alcune circostanze.  continua... »

"AAA cercasi vaccini...". Perché mentre si lanciano, con addirittura una giornata dedicata, quelli anticovid, ci si è dimenticati che molti stanno aspettando ancora gli antinfluenzali.
Salute - Vaccinazione antinfluenzale (Foto internet)

'AAA cercasi vaccini'... No, quelli anticovid l'abbiamo capito che una parte sono arrivati e via via, poi, ci saranno consegnati anche gli altri (o meglio, così ci stanno ripetendo da tempo le nostre istituzioni; hanno creato addirittura una giornata simbolica di lancio - domenica 27 dicembre), ma gli antinfluenzali?  continua... »

Vi chiediamo così di condividere con noi le foto dei vostri addobbi e presepi più belli, per dare un po' di colore ed entusiasmo a queste strane festività...
Cuggiono - Il presepe di Alessandro Colombo

La forza dei social, della comunicazione, della condivisione. Anche se le festività natalizie che ci apprestiamo a vivere saranno forse le più strane e ‘private’ da molti, moltissimi, anni, noi di Logos vogliamo continuare a donare un po’ di luce e speranza in tutti voi lettori. E lo vogliamo fare dando spazio proprio alle vostre iniziative e alle vostre ‘creazioni.  continua... »

"Siamo costretti dalla precarietà della situazione (ma sarebbe più corretto parlare di precarietà della vita) a pensare il Natale in forma meno poetica e più essenziale".
Arte - Natività di Giotto

Forse dovremmo ringraziare un po’ (non troppo certamente…) questo virus che sta cambiando i ritmi forsennati delle nostre esistenze. “Perché?”, direte voi. Perché sta, forse, riconducendo il Natale alla sua essenza più profonda. Si sta rivelando quanto la corsa ai consumi sia piuttosto insensata a fronte delle povertà vecchie e nuove che la situazione di pandemia ha fatto emergere in modo drammatico. Forse non sono gli acquisti che fanno il Natale ma lo sguardo e una mano data al povero.  continua... »

Avesse avuto davanti la 'Sora Lella', beh... forse gli avrebbe detto: "Annamo bene, proprio bene!". Il ministro Di Maio e il messaggio su Facebook sugli spostamenti a Natale.
Editoriali - Il messaggio del ministro Di Maio su Facebook (Foto internet)

Avesse avuto davanti la mitica 'Sora Lella', beh... molto probabilmente gli avrebbe detto: "Annamo bene, proprio bene!". Eh già, caro ministro Luigi Di Maio, perché la domanda, alla fine, viene spontanea. "Ma non fa parte anche lei dell'attuale governo?" e, soprattutto, "Non c'era pure lei quando si decideva di bloccare gli spostamenti tra Comuni nei giorni di Natale, Santo Stefano e Capodanno?". Sa, ce lo stiamo chiedendo dopo avere letto le sue dichiarazioni, pubblicate sulla sua pagina Facebook ufficiale, a nemmeno poco tempo di distanza da quella scelta.  continua... »

L'atto verso l'amico e collega Francesco Maria Bienati, direttore di 'Corriere Alto Milanese', è particolarmente vigliacco: frasi ingiuriose e xenofobe gratuite e codarde.
Magenta - Frasi contro Francesco Maria Bienati.

Viviamo in un momento storico molto complesso, frastornati dagli eventi e dalle situazioni che quotidianamente vanno ad incidere sulle nostre vite. I grandi ideali politici e sociali sono andati disgregati ormai da tempo e noi, in Italia come nel resto del mondo, andiamo a ricostruire logiche politiche e ragionamenti nuovi. Si tratta di normale dialettica, di democrazia. Un confroto fra posizioni, spesso anche molto contrastanti, ma che racchiudono il senso profondo e gli ideali di ciascuno.  continua... »

"Distanti, ma uniti": quante volte, nel corso dei mesi appena passati, ci siamo sentiti ripetere questa frase. Beh... facile a parole, un po', anzi molto meno nei fatti.
Editoriali - La scena del film 'Il ragazzo di campagna' (Foto internet)

"Distanti, ma uniti": quante volte, nel corso dei mesi appena passati, ci siamo sentiti ripetere questa frase. Beh... facile a parole, un po', anzi molto meno nei fatti. Già, perché per la maggior parte degli italiani le prossime festività natalizie (da sempre sinonimo di condivisione) saranno, purtroppo, solamente distanza e poca, pochissima o niente unione. Ve la ricordate, alla fine, la scena del famoso film 'Il ragazzo di campagna', quando Renato Pozzetto si trovava tutto solo nel suo monolocale a preparare la tavola per un commensale che mai ci sarebbe stato?  continua... »

Se non resistono più nemmeno i vecchi detti. "Natale con i tuoi"... quest'anno, però, no! Lo avrebbero, ormai, deciso le massime istituzioni. Non si capisce, però, sinceramente...
Editoriali - "Natale con i tuoi... no!" (Foto internet)

Se non resistono più nemmeno i vecchi detti. Eh già, perché com'era quel classico e tradizionale ritornello che, chissà quante volte, ci siamo sentiti ripetere? "Natale con i tuoi"... quest'anno, però, no! O almeno non del tutto. E' l'Italia dell'emergenza Covid-19; sì, purtroppo. E così anche il periodo che da sempre è sinonimo di stare assieme e di ritrovarsi con i familiari ed i parenti, ecco che sarà solo e soltanto un ricordo. Lo avrebbero, ormai, deciso le massime istituzioni.  continua... »

Se il virus viaggia in autobus. Ma questa è un'altra storia; o meglio dovrebbe essere uno degli argomenti al centro delle attenzioni, eppure no! Nemmeno stavolta...
Territorio - Una delle tante situazioni sui mezzi pubblici

Se il virus viaggia in autobus. Ma questa è un'altra storia; o meglio dovrebbe essere uno degli argomenti al centro delle attenzioni, eppure no! Nemmeno stavolta, insomma... Perché, di nuovo e dopo l'ennesimo 'stop' (in primavera era stato il lockdown praticamente totale, adesso la cosiddetta 'zona rossa', inizialmente, e, oggi, quella 'arancione'), sembra che per quanto riguarda, appunto, il trasporto pubblico di misure concrete e mirate, beh neanche l'ombra.  continua... »