meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Cielo sereno 19°
Gio, 26/04/2018 - 22:20

data-top

giovedì 26 aprile 2018 | ore 22:57
Il bastian contrario
L'arresto di Sarkozy apre finalmente il coperchio di quel vaso di Pandora, che poi tanto chiuso non lo era mai stato, e spiana la strada verso una verità sempre taciuta.
Il bastian contrario - Nicolas Sarkozy

L'arresto di Sarkozy apre finalmente il coperchio di quel vaso di Pandora, che poi tanto chiuso non lo era mai stato, e spiana la strada verso una verità sempre taciuta e che ancora oggi, in Francia, non si riesce ad accettare. L’ex presidente della Repubblica francese, Nicolas Sarkozy, è stato protagonista, insieme con la cancelliera tedesca Merkel e il premier italiano Berlusconi, di uno dei momenti più bui della storia recente. Al suo nome e al 2011 si legano indissolubilmente le teorie euro-complottiste contro il governo del Cavaliere e la sciagurata guerra alla Libia di Gheddafi.  continua... »

Sono già passate diverse settimane dal fatidico 4 marzo, sancendo, di fatto, quello che tutti gli addetti ai lavori più o meno si aspettavano: ossia l’ingovernabilità.
Il bastian contrario - Governo (Foto internet)

Sono già passate diverse settimane dal fatidico 4 marzo, giorno nel quale il popolo italiano ha espresso il suo verdetto, sancendo, di fatto, quello che tutti gli addetti ai lavori più o meno si aspettavano: l’ingovernabilità. Non c’è nessuna maggioranza che esca dalle urne e le sole possibili sono frutto di quegli accordi che tanto non piacciono ai cittadini. Dunque che fare?  continua... »

Un vicino scomodo che l'Europa ancora non vede...
Rubrica 'Il bastian contrario' - Xi, presidente cinese

Per coloro i quali ancora si illudevano di vedere una Cina sulla via dell’occidentalizzazione e dell’apertura verso i diritti, ecco la pietra tombale: Xi Jinping, leader del partito comunista di Pechino, ha ufficialmente ottenuto l’assenso del parlamento all’abolizione della forse unica legge che in Cina poteva garantire un minimo di alternanza “democratica” al governo. Eliminato qualunque riferimento al limite dei due mandati quinquennali, Xi, ormai possiamo dirlo, si è assicurato il potere a vita.  continua... »

La formula uno dice addio alle ombrelline, o meglio, alle 'grid girls'. A partire dalla stagione 2018 non vedremo più, dunque, le ragazze con l'ombrello alla partenza.
Il bastian contrario - Addio alle 'ombrelline' in Formula Uno (Foto internet)

La Formula Uno dice addio alle ombrelline, o meglio, alle 'grid girls', sia mai che quale liberal-cretino d’oltreoceano si offenda. A partire dalla stagione 2018 e con il cambio di proprietà (quello sporcaccione di Ecclestone, ma che almeno ci faceva divertire, ha venduto a Liberty Media), non vedremo più le tradizionali ragazze con l’ombrello a refrigerare i piloti lungo la griglia di partenza. Il motivo? I nuovi proprietari ritengono che “questa usanza sia chiaramente in contrasto con le norme sociali moderne”.  continua... »

Rubrica 'Il bastian contrario' - Oxfam a Davos

Puntuale come un orologio svizzero. Si apre Davos, il forum dell’ipocrisia, e giunge al mondo il rapporto Oxfam sulla distribuzione della ricchezza e sulla disuguaglianza. Pagine e pagine di numeri, che partono da una premessa sbagliata e che servono più ad alimentare l’invidia sociale, che a fornire informazioni corrette e precise sullo stato del nostro mondo. Oxfam è un’organizzazione non governativa britannica, che da anni si occupa di fornire quello che è per loro il ritratto della nostra società.  continua... »

E' la grande proposta elettorale di Pietro Grasso, leader del neo partito 'Liberi e uguali'. Idea sostenuta di slancio anche dal Movimento 5 Stelle. Per noi però...
Il bas

E' la grande proposta elettorale di Pietro Grasso, leader del neo partito 'Liberi e uguali', quella delle università completamente gratuite. Idea sostenuta di slancio anche dal Movimento 5 Stelle, a riprova che la ragione non dimora da quelle parti. Ora vi svelo un segreto: colui che scrive è un universitario.  continua... »

Rubrica 'Il bastian contrario' - Impiegata affascinante

Ha fatto molto discutere l’annuncio di offerta lavorativa comparso sul portale di “Garanzia Giovani”, schermata figlia di un progetto finanziato dall'Europa per introdurre i ragazzi al lavoro, qualche giorno fa. Un annuncio che è stato immediatamente etichettato come “sessista” e “discriminatorio” e che ha destato l’istantanea reazione del ministro del lavoro, Giuliano Poletti, il quale ha provveduto alla sua rimozione. Il bando recitava: “Cercasi impiegata di bella presenza per tirocinio. Durata 6 mesi più proroghe, part time 20 ore, retribuzione 400 euro”.  continua... »

Un Natale senza tasse in USA. L'aveva promesso il presidente Donald Trump ed è riuscito ad ottenere la maggioranza per far approvare il più grande 'tax cut' della storia.
Il bastian contrario - Natale senza tasse in USA (Foto internet)

"Celebreremo un meraviglioso Natale e lo faremo festeggiando un grande e fantastico taglio delle tasse”. L’aveva promesso Donald (Trump ndr) e, da uomo di parola quale si sta dimostrando, concretizzando ogni minimo punto del suo programma elettorale, è riuscito ad ottenere la maggioranza per fare approvare il più grande ‘tax cut’ della storia di un Paese. “Lo vogliamo, per prenderci cura dei nostri lavoratori, per proteggere la nostra comunità e per ricostruire il nostro grande Paese.  continua... »

Perché chi afferma l’esistenza di un sano e proficuo dibattito politico in questo frangente storico è soltanto un semplice 'Orlando' alla ricerca della sua 'Angelica'.
Il bastian contrario - Renzi, Berlusconi e Grillo (Foto internet)

Si è chiusa la settimana della ‘Leopolda8’, della ‘#IdeeItalia’ e della lettera grillina al Presidente francese, Emmanuel Macron, ed è inevitabilmente tempo di bilanci. Una sfida a distanza tra i leader che si contenderanno la poltrona di Palazzo Chigi e che avranno l’onere e l’onore di dover rilanciare il Paese. Piccolo viaggio tra le idee delle maggiori forze politiche italiane.  continua... »

Rubrica 'Il bastian contrario' - Effetto 'Weinstein'

Se la violenza subita da qualcuno diventa l’occasione, per rivendicare un ruolo sulla “scena”, non solo si è sceso il gradino che porta dall’ossessione, malata e schifosa di chi molesta, all’occasione, furba di rivedere il proprio nome sui giornali, ma si è superato il limite della decenza, in favore di un’isteria moralista e collettiva, che non nasconde nient’altro che l’ipocrita condanna ad un meccanismo ben noto e mai contestato dall’interno, anzi ben fruttuoso per chi ne ha usufruito, la quale violenta, per la seconda volta, l’onore di chi vittima la è stata per davv  continua... »