meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Cielo sereno
Mar, 07/12/2021 - 20:50

data-top

martedì 07 dicembre 2021 | ore 20:06

I bambini... non contano

Un anno di rinunce e sacrifici e, ogni volta, sono sempre loro ad andarci di mezzo. Bambini e giovani: diciamo tanto che sono il nostro futuro, e allora dimostriamolo, ma con i fatti.
Territorio - Giochi ai parchi di nuovo chiusi

Giocare nei parchi, non si può; andare a scuola, neppure (o meglio, solo con la didattica a distanza); fare sport, molto poco; incontrare gli amici (ovvio con tutte le misure di sicurezza del caso), neanche a dirlo. Li abbiamo visti, in silenzio e con tanto impegno, affrontare la prima ondata, quindi la seconda e, adesso, anche la terza, eppure a distanza di un anno da quando il Covid è entrato nella 'nostra' quotidianità, non si è fatto praticamente o quasi nulla per consentire loro di vivere un po' di normalità. Territorio - Parchi e giochi chiusi Lasciati in disparte (come se non contassero niente), presi in considerazione soltanto al momento di decidere eventuali chiusure, limitazioni e restrizioni e tra i primi ad essere chiamati, in maniera puntuale, a rinunce e sacrifici. Bambini, una delle diverse facce di questa emergenza e un esempio per ciascuno di noi; quelli che, senza mai lamentarsi, da dodici mesi, ormai, continuano Territorio - Parchi e giochi chiusi.1 a seguire le indicazioni che ci vengono date. Non una parola fuori posto, non un lamento (certo, in qualche caso, alcuni momenti di libertà se li sono andati a prendere anche loro, ma in fondo come dargli torto, lo abbiamo fatto e lo stiamo facendo pure noi adulti che dovremmo essere da guida e invece), anzi... eccoli, ogni volta, compiere l'ennesimo sforzo. E' l'ultimo, gli ripetiamo in continuazione, già, peccato, però, che oggi si trovano nella stessa situazione di marzo 2020. Belle le parole, tante, tantissime pronunciate fino ad ora dalle singole istituzioni, mentre, come al solito, sono mancati i fatti. Ci stanno davvero a cuore il presente ed il futuro dei ragazzi, dimostriamoglielo, perché in un anno è sembrato, purtroppo, l'esatto contrario.

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. In queste settimane la pubblicità con la quale riusciamo a garantirti tutto questo, gratuitamente, senza chiederti nulla in cambio, si è ridotta a causa delle conseguenze dell’emergenza Coronavirus. Se puoi, ti chiediamo di sostenere il giornale online con un piccolo contributo.
Grazie!

Scegli il tuo contributo

Rispondi