meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Nuvole sparse 19°
Gio, 13/08/2020 - 07:20

data-top

giovedì 13 agosto 2020 | ore 08:18

La spesa? Anche fuori paese

Una delle domande principali per quanto riguarda la 'Fase 2', ovvero dove ci si può recare a fare la spesa. La risposta è: ovunque basta che sia in Regione.
Commercio - Ingresso de 'Il Gigante' di Castano Primo

La Conferenza dei Sindaci dell'Alto Milanese, con una nota ufficiale, ha formalizzato una delle domande principali per quanto riguarda la 'Fase 2', ovvero dove ci si può recare a fare la spesa. La risposta è: ovunque basta che sia in Regione. In realtà, qualche Comune, ma non tra quelli aderenti all'Alto Milanese, potrebbe applicare delle ordinanze cittadine più restrittive.

Ecco il testo ufficiale:
"Cari Cittadini essendo appena arrivata la risposta della Prefettura alle richieste del Patto dei Sindaci si declinano una serie di aspetti per i quali sussistevano alcuni dubbi:

LAVORO , SALUTE, SPESA , ATTIVITÀ MOTORIE possono essere gestite in tutta la regione Lombardia senza limitazioni comunali . Si ricorda che si deve uscire da soli mantenendo le distanze. Si evidenzia inoltre che in alcuni comuni potrebbero aver fatto ordinanze di chiusura (per la spesa o per le attività motorie ) quindi meglio fare attenzione.

In caso di esigenza di attività di Baby Sitting si consiglia di usufruire delle misure messe a disposizione dallo Stato e se non è possibile cercare soluzioni all’interno del nucleo familiare ristretto.

Si invitano i cittadini a prendere in carico la responsabilità che ci viene girata da Stato e Regione . La nostra salute oggi e nelle prossime settimane, sarà completamente lasciata alla nostra attenzione, quindi atteggiamenti consoni e corretti permetteranno a noi di non contrarre il virus e a quelle attività che ancora aspettano il via libera, di ripartire.

Non appena come Sindaci del territorio avremo ulteriori indicazioni sarà nostra premura comunicarvelo celermente".

Conferenza dei sindaci Alto Milanese

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. In queste settimane la pubblicità con la quale riusciamo a garantirti tutto questo, gratuitamente, senza chiederti nulla in cambio, si è ridotta a causa delle conseguenze dell’emergenza Coronavirus. Se puoi, ti chiediamo di sostenere il giornale online con un piccolo contributo.
Grazie!

Scegli il tuo contributo

Invia nuovo commento