meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Cielo sereno 26°
Dom, 21/07/2019 - 22:50

data-top

domenica 21 luglio 2019 | ore 23:13
Economia e finanza
Diario di bordo dell’uscita dall’Euro.
Attualità - Grecia, a un passo dal baratro (foto internet)

A meno di inattesi colpi di scena, l’uscita della Grecia dall’Eurozona sembra ormai rappresentare uno scenario molto più che plausibile. Ma quali sarebbero, nello specifico, le misure che il Governo greco dovrebbe prendere in caso di dipartita dall’Euro? Innanzitutto, la Grecia dovrebbe dotarsi di una nuova moneta, presumibilmente una nuova Dracma. Molto probabilmente, questa sarà inizialmente emessa alla pari rispetto all’Euro, ma una sua immediata svalutazione risulterà inevitabile a causa degli enormi deflussi di capitali e della diminuzione delle riserve valutarie.  continua... »

Politica - Massimo Garavaglia

Questi i punti salienti del Protocollo tra Anci Lombardia e Regione Lombardia che riguarda la digitalizzazione dei comuni. Da oggi sono a disposizione di tutti i comuni lombardi, in modalità semplici e senza dover ricorrere a specifiche convenzioni tra enti pubblici, le informazioni contenute nella Banca Dati regionale Tassa Auto tramite un applicazione web disponibile all'indirizzo https://dit.servizirl.it/; sono a  continua... »

La BCC regala ai soci la 'busta arancione' per conoscere la propria pensione. Completata la prima tornata di consegna del documento con le singole proiezioni.
Economia e finanza - La 'busta arancione' per la pensione

Completata la prima tornata di consegna del documento che contiene la proiezione della situazione pensionistica. Il presidente Scazzosi: "Essere consapevoli della situazione previdenziale è il presupposto per garantirsi una vita pensionistica più tranquilla; con questa iniziativa offriamo gratuitamente un servizio a forte valenza sociale che può aiutare a pianificare il proprio futuro".  continua... »

FidialtaItalia: "La ripresa tarda ancora ad arrivare". La situazione generale del credito alle imprese (soprattutto le PMI) resta difficile. I dati FidialtaItalia.
Economia e finanza - Giulio Terzi

La situazione generale del credito alle imprese (soprattutto le PMI) resta difficile. È quanto emerso nell’Assemblea delle aziende socie di confidi Fidialtaitalia S.C.p.A. (confidi 107), storica realtà nella gestione ed erogazione delle garanzie. “Un anno per noi abbastanza positivo – commenta l’AD Giuliano Terzi - dato che abbiamo erogato alle imprese socie più di 80 milioni di Euro, mantenendo i livelli del 2012. Assai meno per le altre realtà del comparto, che sono arrivate a cali anche del 25%. Peggio ancora le banche con flessioni che rasentano il 35%”.  continua... »

Più del 60% delle operazioni sui mercati finanziari è eseguito da computer. Si chiama 'high frequency trading': grandi banche di investimento, ma anche piccoli operatori.
Economia e finanza - Commercio alta frequenza (Foto internet)

Il tema della tecnologia che prende il sopravvento sull’uomo risale ad epoche di gran lunga precedenti le celebri opere cinematografiche che l’hanno reso noto al grande pubblico, come Metropolis e Terminator. Quel che James Cameron aveva però immaginato potesse accadere in ambito militare, in realtà sta oggi accadendo in ambito finanziario. Ad oggi, più del 60% delle operazioni sui mercati finanziari è eseguito da computer, che sulla base di complessi algoritmi inoltrano ordini di compravendita su vasta scala per lucrare su temporanee ed infinitesimali differenze di prezzo.  continua... »

Tanto si è detto sull'Imu (rimodulazione, eliminazione o restituzione); però, l'imposta che più grava sul nostro Paese non è quella sulla casa, ma l'instabilità politica.
Economia e Finanza - L'Imu e l'instabilità (Foto internet)

La campagna elettorale ha portato con sé programmi politici talvolta poco credibili e proposte non sempre attuabili. Si è parlato di IMU, della sua rimodulazione, eliminazione o addirittura restituzione, ma è bene ricordare che l’imposta che maggiormente grava ad oggi sul nostro Paese non è quella sulla casa, bensì quella sull’instabilità politica: lo Spread. L’Italia paga a caro prezzo la mancanza di una maggioranza stabile e di un programma credibile, un prezzo che vale varie volte l’Imposta Municipale Unica.  continua... »

Economia - Pozzo petrolifero (da internet)

Aggiungiamo un ulteriore tassello al nostro puzzle introducendo il concetto di “speculazione”. Tecnicamente, “speculare” consiste nel trarre guadagno dalle oscillazioni di prezzo di un determinato oggetto nel breve e brevissimo termine. Ad esempio, se ho ragione di credere che il prezzo del petrolio continuerà a salire nei prossimi 3 mesi, posso comprare greggio oggi a 90$ al barile e rivenderlo a 100$ tra novanta giorni, ottenendo un profitto di 10$.  continua... »

Economia - Tassi di interesse (da internet)

Dopo aver dato una definizione di SPREAD, vediamo in che modo l’aumento dei tassi di interesse sul debito può avere conseguenze negative sull’economia reale (curioso termine questo, che fa presupporre l’esistenza di una seconda economia “irreale”, di cui si parlerà nel prossimo numero). Quando lo spread aumenta, lo Stato si trova a dover pagare maggiori interessi sui titoli di nuova emissione. Ciò significa che solo i titoli emessi di recente avranno un tasso maggiore, mentre quelli emessi in passato avranno ancora un rendimento inferiore.  continua... »

Pochi e semplici strumenti da cui partire per comprendere meglio l'attuale situazione economica in Italia, in Europa e nel mondo. Facciamo chiarezza su alcuni termini.
Economia e Finanza - I 'termini' della crisi (Foto internet)

Abbiamo colto la pausa estiva come occasione per ripensare ai contenuti da proporre alla riapertura di ‘Economia e Finanza’. Ci siamo chiesti da dove partire per offrire al lettore pochi utili strumenti per comprendere l’attuale situazione economica e abbiamo deciso di iniziare facendo chiarezza su alcuni termini ormai di uso comune, ma il cui significato forse rimane ancora nebuloso per alcuni. A costo di risultare banali, abbiamo deciso di iniziare con la definizione di SPREAD, perché è un po’ il cuore dell’attuale crisi del debito, o per lo meno ne è il sintomo più evidente.  continua... »

Le banche ed i mutui: un viaggio per capire nel dettaglio cosa è cambiato nel corso degli anni e cosa, invece, ancora sarà destinato a cambiare.
Rubriche Economia e Finanza - Banche e mutui

Le banche concedono il 47% di mutui in meno rispetto al 2010. Diventate snob? Loro dicono prudenti. Perché i quattrini che prendono a prestito allo 0.75%, preferiscono investirli in attività finanziarie più sicure, piuttosto che fare credito a famiglie ed aziende in difficoltà. Eppure c’è stato un momento in cui di mutui ne hanno concessi molti, troppi, ed è proprio il motivo per cui oggi ci troviamo a fare i conti con la nostra cara crisi. Siamo nei primi anni 2000.  continua... »