meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Cielo sereno
Mar, 26/10/2021 - 22:50

data-top

martedì 26 ottobre 2021 | ore 23:18
Legale
L’utilizzo delle videocamere di sorveglianza sul posto di lavoro al fine di Stalking costituisce giusta causa di licenziamento.
Consulente Legale - Logo studio Guffanti

Secondo una recente pronuncia della Corte d’Appello di Milano (Sent. n.840/2021), va licenziato in tronco il dipendente che usa il sistema di videosorveglianza del lavoro per fare stalking ai danni di una collega. Sostiene la pronuncia in esame che la sanzione massima espulsiva dal posto di lavoro del dipendente è giustificata, in questo caso, poiché la gravità dell’illecito commessa intacca la credibilità professionale del dipendente e dello stesso datore, anche se non ci sono precedenti sanzioni disciplinari a carico del dipendente medesimo.  continua... »

Aste giudiziarie: è ammessa la partecipazione all’incanto del coniuge e/o del figlio del debitore?
Consulente Legale - Logo studio Guffanti

A norma degli artt. 571 comma 1 e 579 comma 1 c.p.c. chiunque è legittimato a partecipare alla vendita con e senza incanto ed a proporre offerta d’acquisto, ad eccezione del debitore.  continua... »

No alla demolizione della casa abusiva se il residente è malato.
Consulente Legale - Logo studio Guffanti

“Il giudice non può dare attuazione all'ordine di demolizione dell'immobile abusivo senza prima aver considerato alcuni aspetti rilevanti, tra cui la modesta volumetria dei beni e le gravi condizioni di salute di alcuni residenti”. Questo è ciò che afferma la Sentenza n. 35640/2021 emessa dalla Corte di Cassazione III Sez. Penale.  continua... »

Abusi edilizi: niente demolizione se sono di scarsa entità, risalenti nel tempo e se l’Amministrazione ha ingenerato nel privato un legittimo affidamento.
Consulente Legale - Logo studio Guffanti

“È illegittima l’ordinanza di demolizione adottata dal Comune nei confronti di un’opera abusiva di scarsa entità laddove, tenuto conto del notevole lasso di tempo intercorso rispetto alla costruzione dell’unità immobiliare e quindi dell’assetto urbanistico-edilizio ormai consolidatosi nelle more, l’Amministrazione avrebbe dovuto individuare l’esistenza di un eventuale interesse pubblico attuale e concreto al ripristino dello stato dei luoghi, da ritenersi prevalente sul legittimo affidamento maturato dal privato istante circa la legittimità dell’opera”.  continua... »

In attesa di una nuova pace fiscale, riprendono le attività della Riscossione con l’invio graduale di milioni di cartelle esattoriali, sospese per l’emergenza Covid.
Consulente Legale - Logo studio Guffanti

Con il 1° settembre, l’Agenzia delle Entrate Riscossione ha annunciato la ripresa della propria attività e ciò ha fatto riaccendere il dibattito politico sulla previsione di una nuova definizione agevolata dei carichi affidati all’Agente della Riscossione, ovvero una nuova “Rottamazione-quater” delle cartelle esattoriali.
Con l’Istituto della definizione agevolata è possibile estinguere i debiti iscritti a ruolo contenuti nelle cartelle di pagamento versando le somme dovute senza corrispondere le sanzioni e gli interessi di mora.  continua... »

Se la comunione immobiliare non è comodamente divisibile i due immobili vanno ad una sola delle parti.
Consulente Legale - Logo studio Guffanti

Con l’ordinanza n. 21621 depositata il 28 luglio 2021 la seconda sezione civile della Suprema Corte di Cassazione ha avuto modo di precisare che in caso di comunione immobiliare la non comoda divisibilità comporta che i due immobili vengano assegnati ad una sola persona poiché in un’eventuale separazione il conguaglio sarebbe troppo alto e ciò perché fra i beni che costituiscono il compendio c’è troppa differenza.  continua... »

Basta possedere un’automobile per far scattare il redditometro
Consulente Legale - Logo studio Guffanti

“In tema di accertamento in rettifica delle imposte sui redditi delle persone fisiche, la determinazione effettuata con metodo sintetico, sulla base degli indici previsti dai decreti ministeriali del 10 settembre e 19 novembre 1992, riguardanti il cd.  continua... »

Perde le agevolazioni prima casa chi diventa proprietario di un altro immobile senza prendere la residenza.
Consulente Legale - Logo studio Guffanti

In data 20/06/2005 Tizia acquistava un immobile usufruendo del beneficio fiscale c.d. “prima casa”. Detto bene veniva successivamente rivenduto il 26/04/2006.
In data 16/10/2006 Tizia acquistava una nuova unità ma in un Comune diverso, usufruendo nuovamente del beneficio suddetto per effetto della semplice dichiarazione di volervi ivi trasferire la residenza (di fatto mai spostata, essendo rimasto, detto luogo, unicamente quello in cui vi svolgeva la propria attività lavorativa).  continua... »

Consulente Legale - Logo studio Guffanti

Non è consentito licenziare per giustificato motivo oggettivo nel periodo emergenziale Covid, in ragione della proroga del divieto dei licenziamenti, e ciò anche per quelle aziende che non hanno usufruito degli ammortizzatori sociali.  continua... »

Consulente Legale - Logo studio Guffanti

L’obbligo della buona fede contrattuale impone al locatore di intavolare trattative con il conduttore volte alla rinegoziazione temporanea del canone di locazione ma non anche di accettare ogni pretesa dell’inquilino moroso.  continua... »