meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Cielo coperto, pioggia
Dom, 17/11/2019 - 09:50

data-top

domenica 17 novembre 2019 | ore 10:40
Creditizio
Creditizio - Banco BPM in riunione

Una sessantina di imprenditori si è riunita presso la sede di Gallarate VA di BANCO BPM in 
Piazza Garibaldi 6/7 per comprendere davvero quali sono i criteri principali che le banche utilizzano per deliberare nuovo credito alle aziende: un format innovativo, dopo una prima parte in plenaria gli imprenditori presenti si sono divisi in gruppi di lavoro con i funzionari della Banca che hanno coordinato i vari gruppi illustrando nel dettaglio quali valutazioni e criteri si adottano per concedere o meno una linea di credito.  continua... »

Ci sono segnali, nemmeno troppo velati, che terrorizzano i mercati. Sì, perchè se l'inversione dei rendimenti dei titoli di Stato USA sono un dato fisso, ve ne sono altri meno 'tecnici' ma ugualmente preoccupanti.
Generica - Camper negli USA (foto internet)

Ci sono segnali, nemmeno troppo velati, che terrorizzano i mercati. Sì, perchè se l'inversione dei rendimenti dei titoli di Stato USA sono un dato fisso, ve ne sono altri meno 'tecnici' ma ugualmente preoccupanti.
Negli Stati Uniti, infatti, vi è un altro indicatore della recesione, molto più popolare e comprensibile anche per chi non segue il mercato dei titoli di stato americani. Da inizio anno, le vendite dei camper negli Usa sono calate del 20 per cento. Mentre le frenata era stata molto più modesta nell'arco dei dodici mesi del 2018, pari al meno 4,1 per cento.  continua... »

Il nostro futuro sarà presto cashless? Se ne è parlato lunedì mattina (8 luglio) nella conferenza stampa di apertura della seconda edizione della Milano Digital Week.
Commercio - Pagamenti cashless (Foto internet)

Il nostro futuro sarà presto cashless? Se ne è parlato lunedì mattina nella conferenza stampa di apertura della seconda edizione della Milano Digital Week, organizzata da Milano Finanza presso lo storico palazzo della Banca d’Italia in via Cordusio. Ebbene, seppur possa sembrare incredibile che il contante possa davvero sparire nell’arco di un breve periodo, non solo sarà probabilmente così, ma lo è già, in parte, tutt’oggi.  continua... »

I soci della Banca di Credito Cooperativo dell’Altomilanese e del Varesotto approvano il bilancio. «Nel Gruppo bancario cooperativo Iccrea rinnoviamo il nostro impegno nel sostegno a famiglie, associazioni e imprese», dice il presidente Scazzosi.
Busto Garolfo - Roberto Scazzosi, presidente BCC

Conti in regola e una concreta vicinanza al territorio. A pochi mesi dall’entrata ufficiale nel Gruppo bancario cooperativo Iccrea, l’assemblea dei soci della Bcc di Busto Garolfo e Buguggiate promuove a pieni voti la propria banca. Nell’assise annuale che si è svolta domenica 12 maggio al Teatro Sociale di Busto Arsizio, la Banca di Credito Cooperativo dell’Altomilanese e del Varesotto ha incassato il “sì” dai soci presenti; un’approvazione convinta, la prima dell’era del Gruppo bancario cooperativo Iccrea, che conferma una capillare vicinanza al territorio.  continua... »

Una riflessione sulla situazione economica che riparte dalla crisi del 2008.
Generica - Economia (da internet)

Sembravamo fuori dal tunnel, l’economia italiana, europea e mondiale aveva ripreso, seppur lentamente, a camminare e la crisi economico-finanziaria del 2008 pareva definitivamente alle spalle. Eppure, come fosse un brutto incubo, il 2018 è stato foriero di nuove nuvole scure all’orizzonte. I dati diffusi dall’Istat sulla produzione industriale italiana ne hanno evidenziato una contrazione, calcolata su base annua, del 2,6% e, addirittura, dell’1,6% rispetto al mese di novembre.  continua... »

Dopo il Referendum ellenico ancora incerto il futuro del Paese culla della democrazia.
Attualità - Grecia, a un passo dal baratro (foto internet)

Grexit o non Grexit? Questo è il dilemma che ci portiamo dietro da cinque anni, ma in modo più minaccioso da cinque mesi, ossia da quando è cambiato il governo greco, ed ancor più da domenica scorsa, dopo l’esito del referendum greco. Alla Grecia si possono imputare molte mancanze, dai problemi di lungo periodo (inefficienze, evasione fiscale e corruzione, crescita sostenuta dal debito nei primi anni del nuovo secolo), alle recenti carenze evidenziate dall’attuale governo nel corso delle trattative con i “creditori” (l’ex “troika”).  continua... »

Diario di bordo dell’uscita dall’Euro.
Attualità - Grecia, a un passo dal baratro (foto internet)

A meno di inattesi colpi di scena, l’uscita della Grecia dall’Eurozona sembra ormai rappresentare uno scenario molto più che plausibile. Ma quali sarebbero, nello specifico, le misure che il Governo greco dovrebbe prendere in caso di dipartita dall’Euro? Innanzitutto, la Grecia dovrebbe dotarsi di una nuova moneta, presumibilmente una nuova Dracma. Molto probabilmente, questa sarà inizialmente emessa alla pari rispetto all’Euro, ma una sua immediata svalutazione risulterà inevitabile a causa degli enormi deflussi di capitali e della diminuzione delle riserve valutarie.  continua... »

Generica - Pensionati all'INPS

+55%: è una crescita a doppia cifra quella registrata dalla collocazione delle pensioni integrative nel corso del 2014 da parte della BCC di Busto Garolfo e Buguggiate. Il risultato, se si inserisce in un contesto più generale di progressiva presa di coscienza dell’importanza della previdenza integrativa (su base nazionale l’incremento di iscritti alla previdenza complementare, nel 2014, è stato del 6,1% - dati COVIP-), nel caso della BCC rappresenta il frutto della scelta aziendale di puntare con forza sulla consulenza e la personalizzazione degli investimenti.  continua... »

Generica - Crisi economica (da internet)

Siamo tutti concordi nell’affermare che l’Italia sta vivendo, da troppi anni ormai, una situazione economica negativa. Ma la domanda è: come interpretarla? In termini congiunturali, di crisi o di declino?  continua... »

Creditizio - Mercato dei mutui, primo semestre 2014

Il mercato del credito sta dando segnali di ripartenza. Le prime avvisaglie di miglioramento si erano viste già dalla seconda metà del 2013, quando la contrazione dei volumi erogati aveva cominciato a rallentare ed era tornata sotto la doppia cifra. L’inizio del 2014 è stato caratterizzato nuovamente da una diminuzione delle erogazioni, ma questa volta solo del 2,5% rispetto all’anno precedente. È con la chiusura del secondo trimestre dell’anno che si riscontrano concreti segnali di miglioramento.  continua... »