meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Cielo sereno 13°
Mer, 13/11/2019 - 11:50

data-top

mercoledì 13 novembre 2019 | ore 12:56
Cronaca
Sono 1.688 gli agriturismi in Lombardia con un aumento del 35% rispetto al 2009. Ecco alcuni dati, con le province che hanno il maggior numero di aziende agrituristiche
Attualità - Agriturismo (Foto internet)

Sono 1.688 gli agriturismi in Lombardia con un aumento del 35% rispetto al 2009. E’ quanto emerge da un’elaborazione della Coldiretti Lombardia sugli ultimi dati Istat e regionali in occasione della partecipazione di Paolo Voltini, presidente di Coldiretti Lombardia, a 'The best in Lombardy', prevista alle 12.30 di lunedì 15 luglio in piazza Città di Lombardia a Milano. Le province con il maggior numero di aziende agrituristiche attive sono Brescia con 348, Mantova con 236, Pavia con 224.  continua... »

Il giovane, 22 anni, di Baranzate di Bollate è sparito dallo scorso 4 luglio. Chiunque avesse notizie o segnalazioni è invitato a contattare le forze dell'ordine.
Cronaca - Stefano Marinoni

Non si hanno più notizie di lui da giorni... Un mistero inspiegabile avvolge la scomparsa di Stefano Marinoni, 22 anni, di Baranzate di Bollate. Giovedì 4 luglio parla con la madre, verso le 19.15. Dice di doversi recare nel vicino Comune di Novate Milanese e che sarebbe rientrato per cena. Esce di corsa, senza dare troppe spiegazioni. Ma il ragazzo sparisce nel nulla, con la sua Smart bianca, portando con sé solo il cellulare (risultato sempre spento sin dalle prime chiamate) e non i documenti o la patente.  continua... »

Sono 2,7 milioni le persone che in Italia sono state costrette a chiedere aiuto per il cibo da mangiare. Il rapporto Coldiretti 'La povertà alimentare e lo spreco in Italia'.
Sociale - Mensa poveri (Foto internet)

Sono 2,7 milioni le persone che in Italia sono state costrette a chiedere aiuto per il cibo da mangiare. E’ quanto emerge dal rapporto Coldiretti 'La povertà alimentare e lo spreco in Italia', presentato alla giornata conclusiva del Villaggio della Coldiretti a Milano. Ad avere problemi per mangiare sono  continua... »

Un italiano su 5 sceglie il luogo delle proprie vacanze in base al cibo. Lo studio della Coldiretti 'La vacanza Made in Italy nel piatto', in occasione del 'Villaggio contadino'.
Inchieste - Vancanze in... tavola (Foto internet)

Il cibo diventa la voce principale del budget delle famiglie in vacanza in Italia con circa un terzo della spesa di italiani e stranieri destinato alla tavola per consumare pasti in ristoranti, pizzerie, trattorie o agriturismi, ma anche per cibo di strada o specialità enogastronomiche per un importo complessivo stimato nel 2019 in oltre 27 miliardi all’anno, il massimo storico di sempre.  continua... »

Con un viaggio a sorpresa la mattina del 1° luglio, il presidente libico Serraj è arrivato in Italia e ha incontrato Matteo Salvini. Un meeting 'top secret': cosa si saranno detti?
Attualità - Il presidente libico Serraj (Foto internet)

Con un viaggio a sorpresa la mattina del 1° luglio, il presidente libico Serraj, sotto costante assedio delle truppe ribelli guidate dal generale Haftar, amico dei francesi, ha fatto capolino in Italia. Ma non è andato a Roma, come ci si poteva aspettare, per parlare con il Premier Conte o con il Ministro degli Esteri Milanesi, bensì a Milano, per parlare, indovina un po’ con chi, con il Ministro degli Interni, alias Premier in pectore, Matteo Salvini.  continua... »

Scatta il primo vero grande esodo delle vacanze con il mese di luglio che vedrà in ferie ben 17,6 milioni di italiani, l’86% dei quali ha scelto una località del Belpaese.
Attualità - Vacanze (Foto internet)

Scatta il primo vero grande esodo delle vacanze con il mese di luglio che vedrà in ferie ben 17,6 milioni di italiani, l’86% dei quali ha scelto come meta una località del Belpaese anche per i drammatici episodi di terrorismo internazionale che condizionano questa estate la scelta delle vacanze di un italiano su quattro (26%) che hanno scelto di mettersi in viaggio.  continua... »

Il mondo non va così male come siamo abituati a pensare. Nel 1966 il tasso di povertà estrema era del 50 per cento, mentre nel 2017 era scesa a circa il 9 per cento.
Attualità - Il 'nostro' mondo (Foto internet)

Il mondo non va così male come siamo abituati a pensare. Ci sono molti problemi, che vanno dalla denutrizione al mancato accesso all’acqua potabile o all’elettricità, così come una strutturale ineguaglianza tra uomini e donne in moltissime aree del Pianeta, ma negli ultimi cinquanta anni le cose sono mediamente molto migliorate per un numero enorme di esseri umani. Per esempio: nel 1966 il tasso di povertà estrema (cioè il numero di uomini e donne che vivevano con meno di un dollaro al giorno) era del 50%, mentre nel 2017 era scesa al 9%.  continua... »

L'intervento del sottosegretario alla presidenza della Regione Lombardia, Alan Rizzi: "Chi parla di danno per il sud, o non ha letto la riforma oppure peggio è in malafede".
Milano - Il sottosegretario alla presidente della Regione Lombardia, Alan Rizzi (Foto internet)

"Per dirla in termini calcistici, basta con la melina. E' arrivata l'ora di giocare a carte scoperte e di dire realmente chi e' favorevole o contrario all'autonomia. I cittadini della Lombardia e del Veneto hanno il diritto che la loro volontà, espressa democraticamente nelle urne, venga rispettata". Il sottosegretario alla presidenza della Regione Lombardia, Alan Rizzi, a margine di un incontro istituzionale in programma a Dobbiaco (Bolzano), commenta così alcune prese di posizione distanti dal portare avanti con determinazione la riforma dell'autonomia.  continua... »

Una vera devastazione per giardini e colture, senza ancora un finale certo. Ecco le singole situazioni con le quali si sta confrontando anche tutto il nostro territorio.
Territorio - La Popillia japponica nel nostro territorio

Prima fu l’era dell’Anoplophora chinensis, che da un vivaista di bonsai si diffuse in ogni dove. Poi venne la Popillia japonica, probabilmente cadendo dagli aerei in atterraggio, che tutt’ora sta devastando giardini e colture del nostro territorio. Un’invasione silenziosa ma micidiale per cui, ancora una volta, sembra non si riesca a vedere la fine. Perchè, come per il caso della Popillia, non ha soluzioni semplici nè certe.  continua... »

Sbarcati il 2 giugno dal pattugliatore Cigala Fulgosi a Genova e assegnati da Caritas alle diocesi lombarde. 17 sono andati Venegono Superiore (Varese), 3 a Brescia e 3 a Bergamo.
Attualità - 23 profughi nelle diocesi lombarde

Sono arrivati giovedì della scorsa settimana, 27 giugno, a Milano i profughi sbarcati il 2 giugno dal pattugliatore Cigala Fulgosi a Genova e assegnati da Caritas Italiana alle diocesi lombarde. Sono 23 giovani tra i 29 e i 17 anni, di differenti nazionalità africane: Mali, Costa d’Avorio, Senegal, Guinea, Gambia, Nigeria, Sud Sudan. Partiti in pullman da centro di Rocca di Papa fuori Roma, dove erano stati accolti insieme agli altri migranti giunti nel porto del capoluogo ligure, hanno fatto tappa nel centro 'Casa Suraya', alla periferia della città.  continua... »