meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Nuvole discontinue 11°
Gio, 29/02/2024 - 10:20

data-top

giovedì 29 febbraio 2024 | ore 10:33
Trucioli di storia
"Mi è venuto un tuffo al cuore quando qualche giorno fa casualmente, entrando in un locale che custodisce oggenti antichi, ho visto un macinino da caffè...".
Trucioli di storia - Il macinino da caffé

"Mi è venuto un tuffo al cuore quando qualche giorno fa casualmente, entrando in un locale che custodisce oggenti antichi, ho visto un macinino da caffè. Era identico a quello della mia nonna Gesuina, solamente un pochino più piccolo. La nonna Gesuina era una donna forte ed in gamba, aveva una trattoria e seguiva tutto in prima persona ciò che c’era da fare in quell’attività. Era padrona, garzone, cuoca, cameriera, contabile, si occupava dell’accoglienza e talvolta il suo carattere energico le permetteva anche di fare la buttafuori.  continua... »

E' una bella giornata. Dopo tanto tempo chiusa in casa mi viene voglia di uscire. Prendo il mio bastone, chiamo un’amica ‘giovane’ come me ed insieme...
Trucioli di Storia - "Il mio cortile..."

E' una bella giornata. Dopo tanto tempo chiusa in casa mi viene voglia di uscire. Prendo il mio bastone, chiamo un’amica ‘giovane’ come me ed insieme andiamo a farci una passeggiata. Mentre camminiamo e discutiamo inevitabilmente dei nostri acciacchi passiamo davanti ad un cortile, non è un cortile qualunque era il cortile dove abbiamo passato la nostra infanzia. Ci fermiamo e guardiamo quanto è cambiato, certo in meglio, le case sono state tutte ristrutturate, ogni proprietario tiene al meglio il suo piccolo spazio di verde esterno, porte e finestre nuovissime.  continua... »

"Stamattina sono andato al mercato, ho visto sui banchi tante belle ciliegie e non ho potuto fare a meno di acquistarle...".
Trucioli di storia - L'oro rosso

"Stamattina sono andato al mercato, ho visto sui banchi tante belle ciliegie e non ho potuto fare a meno di acquistarle. Mi ricordano l’infanzia e soprattutto la mia sopravvivenza. Io sono di origini Emiliane e nelle mie terre c’è stato un tempo in cui si campava grazie alle ciliegie. L’oro rosso, lo chiamavamo. Tra maggio e giugno i paesi si fermavano: tutti in campagna! Nei ciliegeti era un continuo brulicare, dall’alba al tramonto. Grandi e piccini, amici e parenti. Quando si doveva raccogliere non c’era niente di più importante da fare.  continua... »

C’era un rito per assaporare quella bevanda ed era quello di aspettare che anche tutti i miei compagni di giochi facessero lo stesso acquisto e seduti sulle panche...
Rubrica  'Trucioli di Storia' - La gazzosa

Oggi sono andato a comprare dei dolcetti da regalare al mio nipotino e mentre li acquistavo mi sono tornati in mente tanti bei momenti della mia infanzia. Quando ero piccolo, di caramelle o dolcetti in casa non ce n’erano proprio, per averne qualcuno bisognava sudarselo... Per avere qualche spicciolo da poter spendere, tutti i pomeriggi dopo la scuola aiutavo i nonni in campagna; rigiravo il fieno sull’aia, davo da mangiare a polli e conigli, pulivo la stalla, raccoglievo le uova... tutto ciò che un bambino esile com’ero io poteva fare.  continua... »

"Quando ero piccolo, giornate così erano bellissime e le api ci davano delle grandi occasioni per divertirci..."
Rubrica  'Trucioli di Storia' - A caccia di api

È primavera, finalmente posso godere dell’aria tiepida di queste belle giornate e fare le mie camminate tra le campagne e i boschi...
Il sole splende e la voglia di uscire è tanta. Non potendomi allontanare troppo mi accontento della campagna che circonda casa, che inaspettatamente oggi riesce a donarmi dei bei ricordi.
Cammino infatti tra l’erba ed i numerosi fiori appena sbocciati e comincio a vedere molte api intente nel loro prezioso lavoro. Improvvisamente riaffiorano alla mente i ricordi di gioventù legati a questo periodo.  continua... »

"Si avvicinava Pasqua e pensavamo alle uova, le uova vere però: quelle delle nostre galline e non quelle di cioccolato. Non potevamo quindi rinunciare ad un gioco..."
Rubrica  'Trucioli di Storia' - Uova di Pasqua

"Sto girovagando per acquisti in cerca di qualche pensiero da donare agli affetti più cari per festeggiare la Pasqua. Vedo oggetti bellissimi, uova e colombe semplici o di alta pasticceria ma quest’anno non mi soddisfano... Nel frattempo trovo un’amica d’infanzia, ci mettiamo a chiacchierare e inevitabilmente succede di ricordare il passato, i giochi, le amicizie, la scuola ed essendo nel periodo ricordiamo la Pasqua di quando eravamo bambine.  continua... »

"Il 19 marzo, festa del papà, i ricordi che affiorano sono tanti... Vedere i miei figli con lo sguardo così fiero in groppa alla mia moto..."
Rubrica  'Trucioli di Storia' - La Gilera

Il 19 marzo, festa del papà, i ricordi che affiorano sono tanti. Mi guardo riflesso nei vetri della finestra e vedo i miei capelli brizzolati ma la mente torna a quando erano folti e corvini, a quando giovane e forte donavo certezze e sicurezza ai miei bambini. Certo bisognava lavorare tanto, le giornate lavorative erano interminabili ma non potevo permettere che alla mia famiglia mancasse qualcosa, bisognava pensare ad una casa, ai figli, a farli crescere sereni e far sì che a loro non mancasse nulla. La domenica però si rallentava, la famiglia doveva essere riunita...  continua... »

"Era primavera e le nostre stalle erano piene di capretti appena nati...."
Rubrica 'Trucioli di Storia' - La capretta

Oggi è una bellissima giornata: esco a fare quattro passi in compagnia del mio cagnolino. Incontro dei ragazzini che si rincorrono felici e con i pensieri torno bambino anch’io... Ricordo quando ero io che felice rincorrevo i miei cugini, compagni di tante marachelle. Guardo il mio cagnolino e me ne viene in mente subito una, innocente e simpatica.  continua... »

"Avevo la convinzione che il Presidente della Repubblica era una specie di 'nonno' di tutti noi italiani, un uomo da rispettare e da ascoltare... scrissi a Pertini e..."
Rubrica 'Trucioli di Storia' - La lettera d

In questi giorni dove i fatti politici la fanno da padrone ogni tanto mi torna alla mente quando ero bambina... quando era così bello non capire nulla di politica e non sapere assolutamente nulla di partiti, di schieramenti, di elezioni. Non sapevo, né mi interessava sapere, chi tirava le sorti del Paese. Avevo la convinzione che il Presidente della Repubblica era una specie di “nonno” di tutti noi italiani, un uomo da rispettare e da ascoltare.  continua... »

"Ero piccina e quel giorno, venendomi a svegliare, la mamma mi sussurrò che c’era per me una sorpresa, mi prese in braccio e mi aiutò ad affacciarmi alla finestra".
Rubrica 'Trucioli di Storia' - Isa

Oggi è il 18 gennaio, compio gli anni e un velo di nostalgia mi porta a sfogliare l’album delle foto di famiglia.
Ne scorro tante ma il cuore mi porta a soffermarmi su di una in particolare. Una foto che ha più o meno cinquant’anni, un pochino rovinata, che mi ritrae nel giorno del mio compleanno.
I ricordi di quel giorno affiorano subito alla mente...  continua... »