meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Cielo sereno 13°
Sab, 20/04/2024 - 08:50

data-top

sabato 20 aprile 2024 | ore 09:31
Santi
Vanzaghello si appresta a raccoglierne un gruppo della Confraternita del Santissimo Sacramento. Per chi sia interessato a sapere quale sia la filosofia ispiratrice e le attività che svolge il sodalizio ha organizzato un incontro informativo in programma domenica 5 febbraio alle 17.45 nel salone situato al primo piano dell'oratorio femminile.
Vanzaghello_Chiesa

L'idea di istituirla venne a san Carlo Borromeo nel sedicesimo secolo con lo scopo di "promuovere il culto di nostro Signore Gesù Cristo nella santa eucaristia". Da allora, la Confraternita del Santissimo Sacramento si è ramificata in varie parti d'Italia. Ora anche Vanzaghello si appresta a raccoglierne un gruppo. Per chi sia interessato a sapere quale sia la sua filosofia ispiratrice e le attività che svolge il sodalizio ha organizzato un incontro informativo in programma domenica 5 febbraio alle 17.45 nel salone situato al primo piano dell'oratorio femminile.  continua... »

Martedì 17 gennaio a Bernate, dopo gli anni di stop, è tornata la tradizionale festa di Sant'Antonio e l'immancabile falò.
falò bernateo 1.jpeg

Martedì 17 gennaio Bernate si è illuminato con la luce della tradizione. Dopo gli anni di stop è tornata la tradizionale festa di Sant'Antonio e l'immancabile falò. La pira è stata così allestita all'interno del campo dell'oratorio, dove alle 21 è bruciata alla presenza di don Germano e dei tanti bernatesi e non presenti. Ad accompagnare il ritrovato momento di festa, tè caldo, vin brulè e dolci frittelle per grandi e piccoli. Un momento di emozionante ritrovarsi.

 continua... »

Martedì 17 gennaio a Boffalora Sopra Ticino si è riaccesa la tradizione del falò, in occasione di Sant'Antonio.
falò boffalora 1.jpg

A Boffalora Sopra Ticino si è riaccesa la tradizione del falò in occasione di Sant'Antonio. Martedì 17 gennaio, presso la Cascina della famiglia Chiodini, si è tenuto il Santo Rosario e successivamente la benedizione degli animali domestici, al termine il fuoco ha illuminato...e scaldato i numerosi boffaloresi presenti. Tra i presenti anche il primo cittadino Sabina Doniselli - "...il Falò della tradizione che scalda il cuore. Grazie alla famiglia Chiodini per la disponibilità, a Don Lazzati Luigi Teodoro, alle nostre suore e alla protezione civile di Magenta."  continua... »

Santi - San Francesco d'Assisi

Esempio luminoso di fede ardente e sincera, di conversione profonda e di rinnovamento della Chiesa. Per celebrarlo anni fa, il 4 ottobre, si stava anche a casa da scuola. Stiamo parlando di San Francesco d'Assisi: dal 2005 il Parlamento lo ha indicato quale “solennità civile e giornata per la pace, per la fraternità e il dialogo fra le religioni”, rappresenta un’occasione per continuare a proporsi gli ideali e i valori del poverello e le sue forti scelte di vita. La determinazione sancita dal Parlamento offre un modo in più per diffondere il suo messaggio.  continua... »

Centro Sociale e Scuola dell'Infanzia insieme per un momento di grande festa.
Cuggiono - Festa dei Nonni 2017.3

Il 2 ottobre la tradizione liturgica cattolica vuole che sia la ricorrenza per gli 'Angeli Custodi': la storia degli angeli, dal greco ánghelos, inviato, messaggero, intermediari tra gli uomini e la divinità, è presente in molte culture e religioni (anche islamica ed ebraismo). Tale festività non poteva che ricollegarsi alle figure familiari che piu' di tutte 'proteggono' e curano i bambini: i nonni. In Italia ha soltanto 10 anni (venne introdotta nel 2005 per legge, per celebrare “l’importanza del ruolo svolto dai nonni all’interno delle famiglie e della società in generale”).  continua... »

Magenta - Fiera di San Rocco 2017.1

Pellegrino e santo dalla popolarità indiscussa, invocato nelle grandi catastrofi, contro malattie gravissime, ma, non ultimo, per il mondo contadino e gli animali. Tanto che, spesso, San Rocco, viene raffigurato con accanto un cane. Nella ricorrenza a lui legata, del 16 agosto, a Magenta, che a San Rocco ha dedicato una delle chiese della città, è tornata ad animare le vie del centro la centenaria fiera, proposta per l'occasione.  continua... »

Sociale - Chiara Corbella Petrillo

La misericordia passa anche attraverso la testimonianza di una giovane mamma che ha vissuto nella gioia del Vangelo i dolori della vita. In occasione del Giubileo degli ammaltai e dei disabili, anche nella vicina Rho è stato organizzato un appuntamento di grande valore testimoniale. Domenica 12 giugno, presso il Collegio dei Padri Oblati di Rho (auditorium Mantovani Furioli, corso Europa 228) sarà presente Elisa, la sorella di Chiara Corbella Petrillo.  continua... »

San Giovanni Battista de La Salle

Patrono degli insegnanti, san Giovanni Battista de La Salle dedicò la sua vita a combattere l’ignoranza e a formare maestri preparati e motivati. Nato nel 1651 a Reims, sacerdote laureato in lettere e filosofia, fondò la comunità dei ‘Fratelli delle Scuole Cristiane’; osteggiato da molti anche nel clero parigino, dovette ritirarsi nel paesino di Saint-Yon (presso Rouen) dove però proseguì con successo l’opera nel campo della didattica fondando scuole per tutti: bambini, adulti, maestri, carcerati… Morì il 7 aprile 1719 acclamato dalla gente.  continua... »

San Domenico Savio

Fin da piccolissimo, Domenico Savio fece del diventare santo il suo progetto di vita. Nato nel torinese nel 1842, crebbe a Murialdo; conobbe e seguì gli insegnamenti di san Giovanni Bosco . Desideroso di studiare (faceva 15 km a piedi ogni giorno per andare a scuola), nella quotidianità sanava i litigi, ammoniva i peccatori, si impegnava in opere di carità, si accostava con fervore ai sacramenti per “salire sulle vette di Dio come un rocciatore di sesto grado”. Fondò la Compagnia dell’Immacolata e morì a soli 15 anni il 9 marzo. E’ protettore dei chierichetti.  continua... »

San Riccardo Pampuri

Alla disfatta di Caporetto del 1917 mise eroicamente in salvo gli strumenti chirurgici per curare i feriti; a soli 24 anni divenne medico condotto di Morimondo e curò i corpi e le anime con grande dedizione scuotendo le coscienze e convertendo tanti. Erminio Pampuri nacque a Trivolzio (Pavia) nel 1897 e trentenne completò la sua vocazione entrando nell’ordine ospedaliero dei Fatebenefratelli con il nome di Riccardo. Tanto devoto alla Madonna, trascurò la sua salute per aiutare il prossimo e morì il 1° maggio 1930.  continua... »