meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Nuvole discontinue
Lun, 19/10/2020 - 22:20

data-top

lunedì 19 ottobre 2020 | ore 23:04

OItre 25.000 nuovi libri

Il Ministero assegna alle biblioteche di 'Fondazione Per Leggere' 350.000 euro per acquistare nuovi libri. Si prevede l'acquisto di oltre 25.000 nuovi libri.
Attualità - Libri (Foto internet)

La Direzione generale Biblioteche e diritto d'Autore del Ministero per i Beni e le Attività Culturali ha assegnato alle biblioteche di Fondazione Per Leggere ben 350.000 euro dal “Fondo emergenze imprese e istituzioni culturali”.
La lettura aiuta il nostro cervello a funzionare in modo ottimale. Inoltre, prenderci una pausa dalla nostra routine per leggere è molto utile, non stiamo solo dedicando questo momento a noi stessi, ci concentriamo su qualcosa che occupa la nostra mente e diminuisce lo stress.
Leggere arricchisce la persona e la comunità. Con la lettura si diventa cittadini del mondo, si fanno esperienze lontane. Leggere aiuta a comprendere le criticità e le potenzialità del mondo che ci circonda. E’ un modo per far nascere speranze, per coltivarle, per condividerle. Se abbiamo l’abitudine di leggere frequentemente, svilupperemo la nostra intelligenza emotiva. Leggere ogni giorno ci permette di stabilire una connessione fra le parole che usiamo parlando e quelle che abbiamo letto. Quanto più leggiamo, tanto maggiore sarà il lessico di cui disporremo e quindi maggiore la nostra capacità di esprimere ciò che pensiamo. Più libri vuol dire più libertà. Più lettori vuol dire più conoscenza, più spirito critico, più autonomia di giudizio, elementi essenziali di una convivenza civile. Infatti, tanto più ci avviciniamo alla libertà, tanto più scopriamo quanto sia delicata. La libertà, per radicarsi ed ampliarsi davvero, non può fare a meno della cultura e della coscienza. Il sapere è condizione di libertà. Perché è condizione del pensiero. Le riflessioni e le passioni che la lettura suscitano costituiscono attrezzature per raggiungere il futuro. La ricchezza di una comunità non risiede solo sui meri aspetti economici, industriali e materiali. In Italia dobbiamo contare su beni immateriali preziosissimi che valgono capitali inestimabili, e che producono “dividendi” non solo economici ma anche culturali e sociali decisivi per la qualità della civiltà e della vita dei cittadini.
Cosciente di tutto ciò, che fu ben illustrato anche dal Presidente della Repubblica Mattarella nel discorso del 21 aprile 2015 al Quirinale, il Presidente di Fondazione Per Leggere Gianfranco Accomando a voluto sottolineare che “Sono oltre 350.000,00 € le risorse complessivamente ottenute dalle biblioteche del nostro sistema bibliotecario, uno tra i sistemi bibliotecari italiani ad aver beneficiato maggiormente di questo contributo. Sono risorse straordinarie e importanti, che andranno ulteriormente ad arricchire il nostro già grande patrimonio comune composto da circa 1.500.000 documenti.  Lo staff di Fondazione Per Leggere, con l’ausilio dei comitati scientifici dei bibliotecari, sta lavorando a un documento di linee guida per supportare una più efficace gestione delle risorse in oggetto. L’obiettivo è quello di proporre un modello che sappia armonizzare le scelte di acquisto in un’ottica sistemica rispondendo al meglio alle esigenze dei lettori del nostro territorio.
I libri complessivamente acquistati dalle biblioteche del nostro sistema potrebbero superare le 25.000 copie, un’occasione straordinaria per migliorare il già ampio e ricco patrimonio comune.”

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. In queste settimane la pubblicità con la quale riusciamo a garantirti tutto questo, gratuitamente, senza chiederti nulla in cambio, si è ridotta a causa delle conseguenze dell’emergenza Coronavirus. Se puoi, ti chiediamo di sostenere il giornale online con un piccolo contributo.
Grazie!

Scegli il tuo contributo

Invia nuovo commento