meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Cielo sereno 10°
Mer, 25/11/2020 - 16:20

data-top

mercoledì 25 novembre 2020 | ore 16:50

I Social Network ci manipolano?

In queste settimane, uno dei temi dei quali si parla con insistenza è l’influenza dei Social Network sulla nostra vita e il loro presunto carattere manipolatorio.
Tecnologia - I social network (foto internet)

In queste settimane, uno dei temi dei quali si parla con insistenza è l’influenza dei Social Network sulla nostra vita e il loro presunto carattere manipolatorio. La polemica è stata rilanciata sul piano globale dall’uscita sulla nota e diffusissima piattaforma Netflix del docufilm ‘The Social Dilemma’. Non rovinerò il docufilm a chi non l’avesse ancora visto, dunque non spiffererò nulla del suo contenuto... lo prenderò solo come spunto. Riflettiamo sul fenomeno Social Network: è un dato di fatto che oggi miliardi di persone consegnano volontariamente e gratuitamente i propri dati personali ai server dei giganti del Web; è un dato di fatto altrettanto acclarato che le mille applicazioni di Google, per fare un esempio, permettono al gigante informatico di sapere più o meno costantemente dove siamo, cosa cerchiamo su Internet, cosa mangiamo fuori; ancora, è un dato di fatto che (in prossimità delle elezioni politiche) alcune potenze straniere, attraverso inserzioni sui Social Network, cercano di influenzare gli elettori, così come - e ho finito - è un dato di fatto che Internet dia all’utente acritico l’impressione della conoscenza, mentre la conoscenza vera è tutt’altra cosa. Ammesse tutte queste cose, io mi chiedo però se i Social Network, in questi anni, non si siano dimostrati anche uno straordinario collante tra le persone. Mi chiedo se non abbiano permesso di tenere vive relazioni a distanza, se non abbiano contribuito a ridurre la solitudine di chi studia o lavora lontano da casa; mi chiedo se non abbiano avuto un enorme ruolo lenitivo durante il pesante confinamento causato dalla pandemia. Noi siamo animali politici, come diceva Aristotele, il che significa che siamo fatti per stare in rete, cioè per abitare una comunità, una polis. Sebbene nulla potrà mai sostituire la relazione diretta tra due persone, forse i Social Network hanno il pregio di poter essere un grande strumento di coesione, confronto e libertà di parola.

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. In queste settimane la pubblicità con la quale riusciamo a garantirti tutto questo, gratuitamente, senza chiederti nulla in cambio, si è ridotta a causa delle conseguenze dell’emergenza Coronavirus. Se puoi, ti chiediamo di sostenere il giornale online con un piccolo contributo.
Grazie!

Scegli il tuo contributo

Invia nuovo commento