meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Cielo sereno 14°
Dom, 31/05/2020 - 04:20

data-top

domenica 31 maggio 2020 | ore 04:46

'Abitare a Colori'

Il progetto sul Dopo di Noi 'Ci vediamo da me': la mostra 'Gli acquarelli di Lucia Bottini' fino al 7 ottobre e giovedì sera la presentazione appunto di 'Ci vediamo da me'.
Inveruno - 'Abitare a Colori'

Basterebbe il titolo, 'Abitare a Colori', per avere fin da subito chiari l'importanza e il significato del progetto. Un'idea che partendo dal presente guarda con particolare attenzione al futuro e lo fa con quei concetti di condivisione, solidarietà, sostegno e vicinanza che sono e devono essere veri e propri punti fermi. E se da una parte, allora, ecco la mostra 'Gli acquarelli di Lucia Bottini' (inaugurata sabato scorso e che andrà avanti fino al 7 ottobre, in sala Virga ad Inveruno), con la vendita di alcune opere per raccogliere fondi da devolvere a sostegno della proposta 'Ci vediamo da me', dall'altra c'è appunto questo progetto che nasce dalla consapevolezza che il passaggio alla vita autonoma delle persone disabili non deve avvenire solo per far fronte alle emergenze, ma può diventare un percorso di conquista affettiva e organizzativa. E' necessario, insomma, promuovere e sostenere un cambiamento culturale e prevedere risorse abitative rispettose delle necessità di autonomia e nel contempo attente alle dinamiche affettive e relazionali. Risorse abitative di piccole dimensioni e inserite in un contesto integrato con altri nuclei comunitari. E per saperne di più, allora, l'appuntamento è questo giovedì (4 ottobre), alle 21, sempre in sala Virga, quando l'associazione 'Volare Insieme' e cooperativa 'Animazione Valdocco' hanno organizzato la presentazione proprio del progetto sul Dopo di Noi 'Ci vediamo da me', con l'intervento del dottor Mirco Fagioli, direttore U.O.C. Programmazione Socio Sanitaria e Sociale Integrata A.T.S. Città Metropolitana di Milano, sulla legge 112/2016 Dopo di Noi.

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. In queste settimane la pubblicità con la quale riusciamo a garantirti tutto questo, gratuitamente, senza chiederti nulla in cambio, si è ridotta a causa delle conseguenze dell’emergenza Coronavirus. Se puoi, ti chiediamo di sostenere il giornale online con un piccolo contributo.
Grazie!

Scegli il tuo contributo

Invia nuovo commento