meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Cielo sereno 30°
Lun, 24/06/2019 - 14:50

data-top

lunedì 24 giugno 2019 | ore 15:36

Trucioli di storia

"E con giugno inizia la bella stagione e sento il profumo dei miei amati tigli. Un profumo intenso a volte persino fastidioso ma che io adoro perchè mi ricorda l’infanzia".
Trucioli di Storia - "Il profumo dei tigli"

"E con giugno inizia la bella stagione e sento il profumo dei miei amati tigli. Un profumo intenso a volte persino fastidioso ma che io adoro perchè mi ricorda l’infanzia.  continua... »

Sono nata e cresciuta a Milano immersa nel cemento e tra grandi palazzoni, ma i miei nonni erano rimasti a vivere nella sperduta campagna milanese. Una vera fortuna, perché...
Trucioli di Storia - Uno dei bagni di una volta, in cortile

Sono nata e cresciuta a Milano immersa nel cemento e tra grandi palazzoni, ma i miei nonni erano rimasti a vivere nella sperduta campagna milanese. Una vera fortuna perchè, appena finivano le scuole, mi trasferivo da loro, era come se andassi in un paradiso lontano, immersa nella tranquillità e nella semplice povertà. Perfino la mancanza delle normali comodità diventava un lusso da raccontare ai miei compagni di scuola al ritorno in città. Uno dei miei tanti vanti era il “lusso” di avere un bagno all’esterno della casa in comune con tutti gli abitanti del cortile.  continua... »

"Ormai sapete che appena possiamo ci piace trasformare il lavoro in gesti di solidarietà e il ricavato della busaéla della fiera di Primavera è andato a Non di solo Pane".
Trucioli di storia - "La Busaéle benefica..."

"Ormai sapete che appena possiamo ci piace trasformare il lavoro in gesti di solidarietà e la busaéla della fiera di Primavera è una delle occasioni. Il tempo piovoso di certo non invitava ad uscire di casa, ma con nostra sorpresa ci siete venuti a trovare in tantissimi. Ad ognuno di voi avevamo promesso che il ricavato sarebbe stato trasformato in cibo per la mensa di 'Non di solo Pane' di Magenta ed ogni promessa è un debito.  continua... »

Risalire alle origini di questo dolce non è stato facile: i ricordi dei nonni sono già vaghi e abbiamo dovuto ricorrere ai ricordi dei pochi bisnonni ancora attivi.
Trucioli di storia - La 'Büsaéla'

Risalire alle origini di questo dolce non è stato facile: i ricordi dei nonni sono già vaghi e abbiamo dovuto ricorrere ai ricordi dei pochi bisnonni ancora attivi. Questo dolce infatti si cucinava fino alla fine degli anni ‘40, dopodichè con l’avvento delle cucine moderne e con la possibilità di poter acquistare il pane già fatto dai fornai è andato perdendosi. Il nome originale era “Brüsavéla”, ma il dialetto Cuggionese in moltissime parole sopprime le lettere 'R' e 'V' ed era quindi comunemente chiamata “Brüsaéla”.  continua... »

Sono nata e cresciuta a Milano nella zona di Porta Romana e quando arriva il 13 marzo mi ritorna in mente la mia infanzia. In quella zona significava l’inizio della primavera.
Trucioli di storia - Primavera

Sono nata e cresciuta a Milano nella zona di Porta Romana e quando arriva il 13 marzo mi ritorna in mente la mia infanzia. Il 13 marzo per chi come me abitava in quella zona era un giorno di festa, significava l’inizio della primavera. La vera storia dice che in quel giorno S. Barnaba piantò una croce per evangelizzare la città, al suo passaggio la neve si sciolse scoprendo magnifici fiori, ed i fiori divennero così il simbolo di quel giorno e per noi milanesi anche l’inizio della primavera.  continua... »

"Oggi sono andata a fare la spesa al mercato, solo pochi acquisti visto che ormai sono sola e, mentre tornavo, pensavo a quanto è cambiata la mia spesa da quando ero una giovane"
Rubrica Trucioli di Storia - Una vecchia cucina

Oggi sono andata a fare la spesa al mercato, solo pochi acquisti visto che ormai sono sola e, mentre tornavo, pensavo a quanto è cambiata la mia spesa da quando ero una giovane sposa. Oggi tutto si limita ad una piccola borsa, mentre in quegli anni quasi tutti i giorni tornavo a casa con grandi quantità di frutta, verdura e alimenti vari, la mia bicicletta si trasformava in un carretto stracolmo di ogni mercanzia.  continua... »

La mia infanzia risale a molto e molto tempo fa perchè di anni né ho parecchi. Ero il primo di sei fratelli ed io e mio fratello Mario eravamo anche i più discoli.
Trucioli di storia - Salami (Foto internet)

La mia infanzia risale a molto e molto tempo fa perchè di anni né ho parecchi. Ero il primo di sei fratelli ed io e mio fratello Mario eravamo anche i più discoli. Eravamo inseparabili in quegli anni dove si pativa un po’ la fame ed anche tutti i nostri giochi avevamo il solo fine di riempire la pancia.  continua... »

Le feste sono passate da un po’ ma, come tutti gli anni in questo periodo, mi torna alla mente il ricordo delle arance candite della mia mamma.
Rubrica Trucioli di Storia - L'Arancia candita...

Le feste sono passate da un po’ ma, come tutti gli anni in questo periodo, mi torna alla mente il ricordo delle arance candite della mia mamma.  continua... »

"Questa volta perdonateci se non vi raccontiamo l’ormai consueta storiella dei nonni, ma vogliamo rendervi partecipi di una piccola magia della büsaéla dei mercatini di Cuggiono".
Cuggiono - Trucioli di Storia

"Questa volta perdonateci se non vi raccontiamo l’ormai consueta storiella dei nonni, ma vogliamo rendervi partecipi di una piccola magia che la büsaéla venduta ai mercatini di Natale in Villa Annoni a Cuggiono dello scorso 8 dicembre è riuscita a compiere. Avevamo, infatti, preparato molte büsaéle, pensavamo che fossero addirittura troppe, ma con il prezioso aiuto di tutti voi che le avete acquistate le abbiamo ben presto terminate.  continua... »

"Festeggiavamo poche feste, solo Natale, Pasqua e la festa del paese, ma quelle poche dovevano essere condivise e il nostro dolce non doveva mancare".
Trucioli di storia - La busaéla

"Quando ero bambino facevamo una vita semplice fatta di tanto lavoro, si lavorava sodo dalla mattina alla sera, persino nei giorni di festa; anche se non si andava a lavorare nei campi, qualcuno doveva alzarsi presto per accudire gli animali nella stalla. Avevamo però grandi valori: la famiglia, gli amici e l’onestà erano per noi la cosa più importante. Il Natale era per noi un grande giorno, vivevamo intensamente il nostro credo, tutto girava attorno alla S. Messa, ai vespri ed al presepe, era anche l’unico giorno in cui ci si poteva riposare e mangiare un po’ di più.  continua... »