meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Nuvole discontinue 17°
Gio, 23/05/2024 - 19:50

data-top

giovedì 23 maggio 2024 | ore 20:27
Sport
L'ex calciatore di Inter e Milan ha deciso di appendere le scarpe al chiodo. Lo ha annunciato lui stesso, salutando e ringraziando quanti gli hanno permesso di diventare il fenomeno.
Bar Sport - Ronaldo con la maglia dell'Inter (Foto internet)

Anche i grandi campioni prima o poi decidono di dire basta. Lo hanno fatto in tanti e lo ha fatto anche lui, forse il più straordinario talento calcistico dell'ultimo decennio che, con la sua classe ed i suoi colpi di genio, ha saputo incantare e divertire i tifosi di tutto il mondo. Dalla Spagna all'Italia, passando per l'Olanda ed il Brasile. In molti speravano che questo giorni non arrivasse, invece... eccoci qui a salutare definitivamente Ronaldo.  continua... »

Finisce 1 - 0 in favore dei bianconeri il derby d'Italia. La squadra di Leonardo dice, forse, addio ai sogni di rimonta e, soprattutto, di scudetto. In gol il solito Matri.
Fuori campo - Matri stende l'Inter (Foto internet)

La Juve vince e l'Inter dice addio, ufficialmente, ai sogni di rimonta e, soprattutto, di scudetto. Giusto così perché in campo i nerazzurri hanno dimostrato di essere completamente fuori dal gioco: stanchi, imprecisi e senza alcuna voglia di lottare. Non che i bianconeri abbiano fatto molto di più, però almeno gli uomini di Delneri hanno saputo tenere il campo, chiudendo gli spazi e colpendo gli avversari nel momento giusto. Vince la Juve, ma vince anche la noia. Alla fine, comunque, quello che conta sono i 3 punti e questi li hanno ottenuti i padroni di casa.  continua... »

Gli uomini di Pianigiani vincono la nona finale consecutiva in Italia, Cantù si arrende solo alla fine. Ed è già la terza Coppa Italia
Sport - Siena Montepaschi (da internet)

I cannibali del Montepaschi Siena vincono la terza Coppa Italia consecutiva, superando il Bennet Cantù per 79-72 in una partita tiratissima. La squadra di Pianigiani hanno raggiunto lo stesso risultato degli ultimi tre anni ma dominando in maniera meno netta rispetto al passato: infatti Cantù è rimasta in partita fino alla fine, senza mollare mai un centimetro fino all'ultimo quarto, e destando una grande impressione.  continua... »

La Fiorentina riesce a vincere la delicata sfida con il Palermo. Partita avvincente, con 6 gol. E, soprattutto, 3 punti fondamentali per i Viola.
Fuori campo - Fiorentina vittoriosa sul Palermo (Foto internet)

Dopo undici mesi la Fiorentina torna a vincere lontano da Firenze. E lo fa nel modo migliore possibile. Non solo per il risultato (4 - 2), ma, soprattutto, perché il successo arriva contro una tra le squadre più belle del nostro campionato: ossia il Palermo di Delio Rossi. Mihajlovic l'aveva detto "Dobbiamo fare risultato. Ora basta sbagliare!". E i suoi lo hanno accontentato. Sicuramente emozionante è stata la sfida del Barbera con due formazioni che non si sono risparmiate neanche un minuto pur di portare a casa i 3 punti.  continua... »

Grande prestazione dei rossoneri che tornano a correre in campionato con un ritrovato Cassano. Il Napoli insegue ma il Milan c'è. Cosa ne pensi?
Sport - Cassano (da internet)

Milan - parma 4 a 0. Il risultato parla da solo, c'e' stata una sola squadra in campo, il Milan che ha giocato bene, risollevandosi dagli ultimi risultati non esaltanti. Il Milan e' stato superiore in tutto, ha espresso un calcio potente e grintoso, allietato da giocate sopraffine di Cassano, Seedorf, Robinho, Ibrahimovic.  continua... »

Battuta la Roma all'Olimpico, ora è decisivo lo scontro diretto col Milan del 28 febbraio. Ma la città sogna e torna a respirare grande calcio
Sport - Cavani (da internet)

Il Napoli torna a vincere all'Olimpico di Roma dopo 18 anni e si candida in maniera definitiva alla corsa scudetto. Gli uomini di Mazzarri tengono il passo del Milan, vittorioso nell'anticipo delle 18, e disputano una prova di grande concretezza, punendo la Roma nel secondo tempo con un'altra eccezionale doppietta di Edinson Cavani. Ora i partenopei mettono nel mirino i rossoneri per il decisivo scontro diretto del 28 febbraio, in cui si vedrà se il Napoli è davvero da Scudetto.  continua... »

Il Bari ha scelto il successore di Ventura: Bortolo Mutti, 56enne bergamasco
Sport Nazionale - Mutti quando allenava l'Atalanta (Foto internet)

Cinquantasei anni, bergamasco e di professione, è ovvio, allenatore. Toccherà a Bortolo Mutti il difficile compito di salvare il Bari da una retrocessione in serie B che sembra essere, ormai, questione di giorni. Arrivato sulla panchina dei pugliesi al posto di Giampiero Ventura, il tecnico di Trescore Balneario, avrà un contratto fino alla fine della stagione in corso, per, poi, magari rinnovarlo, ovviamente, se la retrocessione sarà scongiurata.  continua... »

Frank Rijkaard: un campione ed un allenatore di successo. Tra vittorie e riconoscimenti.
Bar Sport - Rijkaard con la maglia del Milan (Foto internet)

Insieme a Marco Van Basten e Ruud Gullit formava il cosiddetto 'trio d'Olanda'. E sempre accanto a questi due fu capace, nei suoi trascorsi italiani, di vincere praticamente quasi tutto. Campionati, Champions League ed anche un terzo posto nella graduatoria finale del Pallone d'Oro 1989. Un campione con la 'C' maiuscola. Frannk Rijkaard era così, grinta e tecnica, carattere e tenacia, trascinatore fuori e dentro il campo.  continua... »

Sta per iniziare una nuova rubrica dedicata allo sport. Scopriamo insieme dove sono finiti alcuni dei campioni che hanno lasciato l'attività.
Bar Sport - Una nuova interessante rubrica (Foto internet)

"Ma che fine hanno fatto?". Chissà a quanti di voi, appassionati di calcio, ma, in generale, di qualsiasi sport, si saranno fatti, in più occasioni, questa domanda. Bene, oggi abbiamo deciso di scendere 'in campo' (e, mai come in questo caso, il termine 'scendere in campo' sembra essere così azzeccato) per cercare di rispondere ad ogni vostro dubbio ed interrogativo. Un vero e proprio viaggio tra i campioni di ieri e di oggi che hanno smesso di giocare e che scopriamo, quindi, nella loro nuova vita, mansione o ruolo.  continua... »

Nella notte NBA, i gialloviola guidati da Bryant battono i Boston Celtics 92-86. I Los Angeles Lakers mandano un segnale chiaro a tutte le avversarie.
Sport - Lakers (da internet)

I Los Angeles Lakers di Kobe Bryant colgono una vittoria di fondamentale importanza sul campo dei rivali storici dei Boston Celtics, e mandano un segnale chiaro a tutta la NBA: i campioni siamo ancora noi. I gialloviola, che fino alla partita con i Celtics avevano un record di una vittoria e sei sconfitte contro le squadre con i migliori record della Lega (San Antonio, Dallas, Miami, Chicago e la stessa Boston), giocano finalmente una partita di squadra e ritrovano la difesa che gli ha permesso di vincere due titoli consecutivi negli ultimi due anni.  continua... »