meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Nuvole discontinue, leggera pioggia 14°
Dom, 22/09/2019 - 03:20

data-top

domenica 22 settembre 2019 | ore 03:33

Protezione Civile pronta a partire

Territorio - Protezione Civile cerca dispersi 2013.4

Le scosse, violente, violentissime. E poi tante macerie. Troppe. Case che cadono come castelli di carte, polvere, paura. La conta delle persone. Le drammatiche immagini che giungono dal Centro Italia con un bilancio che si aggrava di ora in ora lascia sgomenti. Ma attiva anche la voglia ed il desiderio di fare qualcosa: "In queste prime fasi - ci spiega Massimo, della Colonna Mobile della Protezione Civile di Magenta - andare tutti ad aiutare è solo controproducente. I collegamenti sono pochi, vi è molta confusione, servono soccorsi ma soprattutto organizzazione". Molti dipartimenti di Protezione Civile del nostro territorio si tengono pronti, a Cerro come a Magenta ci sono Colonne Mobili che entro 6 ore dalla chiamata possono partire per dirigersi sui luoghi del disastro. "Sono le Regioni a far partire le richieste - ci spiega - prima si attiva il nucleo regionale (e per la Lombardia sono partiti diversi mezzi dei Vigili del Fuoco da Milano), poi i gruppi territoriali che sono operativi e disponibili. Probabilmente servirà anche il nostro intervento ma più in una fase 2 di gestione dei campi e tentativo di normalizzazione".
Da Milano, la comunizione ufficiale è la seguente: "La Provincia di Trento, in qualità di coordinatore, ha censito da stamattina le disponibilità di mezzi e materiali delle Regioni e Province autonome e ha informato che il Dipartimento Nazionale di Protezione Civile (DPC) ha deciso di attivare e quindi di fare partire le colonne mobili delle Regioni Abruzzo, Molise e Friuli-Venezia Giulia. Le tre Regioni coinvolte dal sisma (Lazio, Umbria, Marche) stanno già provvedendo con le proprie strutture.
Nel rispetto delle procedure di coinvolgimento operativo da parte del DPC, Regione Lombardia ha messo a disposizione ed è pronta ad attivare due moduli completi ed autosufficienti da 250 posti ciascuno per assistenza alla popolazione (stazionanti a Cesano Maderno e tra Brescia e Milano) ed è in attesa della loro eventuale attivazione da parte del DPC".

Invia nuovo commento