meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Cielo coperto, leggera pioggia
Mar, 01/12/2020 - 20:50

data-top

martedì 01 dicembre 2020 | ore 21:14
Busto Arsizio
Organizzato dalla sezione AIA di Busto Arsizio, con il patrocinio dei diverse Amministrazioni comunali del nostro territorio, è rivolto ai ragazzi dai 15 anni.
Sport - Corso arbitri

Anche in un momento di stop forzato come questo, l'attività arbitrale non si ferma. Gli associati, infatti, sono impegnati costantemente, nel rispetto delle normative di sicurezza imposte, per trovarsi pronti alla ripresa dei campionati. La Sezione AIA di Busto Arsizio, con i suoi 160 iscritti, garantisce ogni domenica il divertimento delle squadre e dei Settori Giovanili in tutto l'Altomilanese. "Il nostro è un ambiente sano e competitivo, dove alla preparazione atletica si affianca una formazione personale impareggiabile.  continua... »

La XVIII edizione del BAFF - B.A. Film Festival si farà, ma in date diverse da quelle originariamente calendarizzate (28 marzo - 4 aprile).
Busto Arsizio - B.A. Film Festival

La XVIII edizione del BAFF - B.A. Film Festival si farà, ma in date diverse da quelle originariamente calendarizzate (28 marzo - 4 aprile). In ottemperanza alle nuove direttive Ministeriali e Regionali in materia di salute pubblica, il Presidente della B.A. Film Factory Alessandro Munari e i direttori artistici del B.A. Film Festival Steve Della Casa e Paola Poli, dopo un confronto con l'amministrazione Comunale, hanno condiviso la necessità di spostare le date del festival.  continua... »

“Il provvedimento decorrerà dall’inizio della prossima settimana – conclude Gallera - e nelle prossime ore daremo le indicazioni operative necessarie".
Magenta - Ospedale Fornaroli

“Le attività ambulatoriali non urgenti e non differibili che vengono svolte in Lombardia saranno sospese dai prossimi giorni per il tempo strettamente necessario a fronteggiare l’emergenza coronavirus”. Lo annuncia l’assessore regionale al Welfare, Giulio Gallera.  continua... »

Lo hanno scoperto gli agenti della Polizia di Busto Arsizio. Lui è un cittadino di Castano Primo: aveva 14 panetti di cocaina erano nascosti nella sua auto.
Busto Arsizio - Polizia di Stato

Piastrellista prima, disocuppato poi, ma il suo tenore di vita non poteva passare inosservato. E, alla fine, non è passato inosservato nemmeno ai poliziotti di Busto Arsizio, che lo hanno arrestato perché in auto erano nascosti ben 14 panetti di cocaina di elevato grado di purezza, coperti da uno strato di caffè in polvere per sviare il fiuto dei cani. Lui è un cittadino di Castano Primo, incensurato e residente in una bella casa con moglie, figli e veicoli di grossa cilindrata sempre nuovi.  continua... »

Ancora in divenire, invece, la decisione sul recupero della 4^ giornata. La Lega Pallavolo Serie A Femminile, infatti, ha chiesto in settimana alle società di accordarsi.
Busto Arsizio - La Futura Volley a porte chiuse

Nonostante lo stop forzato di tutti i campionati causato dall’emergenza Coronavirus, l’attività della prima squadra biancorossa prosegue senza sosta: il team agli ordini di coach Lucchini sta proseguendo in un’intensa attività di allenamento, rigorosamente a “porte chiuse” come imposto dalle varie ordinanze, per non farsi trovare impreparato alla ripresa delle velleità nella Pool Promozione di Serie A2.  continua... »

Primo caso nella provincia di Varese. Si tratta di un pensionato di 74 anni, che si trova ora nel reparto di infettivologia. Attivate tutte le specifiche procedure.
Busto Arsizio - Ospedale (Foto internet)

Primo caso di Coronavirus in provincia di Varese. Si tratta di un pensionato di 74 anni di Busto Arsizio che si è presentato in pronto soccorso. Subito il nosocomio ha attivato il protocollo di presa incarico del paziente come prevede la procedura, ricoverando l'uomo nel reparto di infettivologia. Il direttore generale ha assicurato che tutti i criteri di sanificazione degli ambienti del protocollo sono state avviate. Sono iniziate, in parallelo, poi, le procedure di verifica delle persone entrate in contatto con il paziente per fare i controlli previsti.  continua... »

Lutto negli Ospedali ASST Valle Olona. E’ morto il professor Renato Bombelli, ortopedico e traumatologo di fama internazionale, 97 anni, legnanese; un punto di riferimento.
Busto Arsizio - Ospedale (Foto internet)

Lutto negli Ospedali ASST Valle Olona. E’ morto il professor Renato Bombelli, ortopedico e traumatologo di fama internazionale, 97 anni, legnanese, che ha portato il nome dell’Ospedale di Busto Arsizio in tutto il mondo grazie agli studi biomeccanici e alle tecniche chirurgiche innovative per la coxartrosi e altre patologie dell’anca. La sua scuola è continuata nel solco dell'innovazione grazie al suo allievo, il dottor Marco Merlo, direttore dell’unità operativa di Ortopedia e Traumatologia dell’Ospedale bustese.  continua... »

Una vittoria frutto di una preparazione settimanale pressochè perfetta: le Cocche hanno saputo ribattere colpo su colpo al gioco imbastito dalle romagnole.
Sport locale - Le 'Cocche' vincono bene, 16 febbraio 2020

Non solo grandi emozioni, ma anche grandissime prestazioni: la Futura Volley Giovani fa completamente dimenticare l’opaca prestazione di Pinerolo – e qualche cattivo pensiero circa un possibile appagamento del team guidato da Lucchini – andando a piazzare il 3-0 sulla forte Omag San Giovanni in Marignano davanti al pubblico amico del San Luigi.  continua... »

Ripartire di slancio: è questo l’imperativo in casa Futura Volley Giovani, prontissima a ripresentarsi agli occhi del proprio pubblico per dimenticare il brusco stop di Pinerolo.
Sport - Futura Volley Giovani

Ripartire di slancio: è questo l’imperativo in casa Futura Volley Giovani, prontissima a ripresentarsi agli occhi del proprio pubblico per dimenticare il brusco stop di Pinerolo. Le Cocche agli ordini di coach Lucchini sanno di dover obbligatoriamente sfoderare una prestazione migliore rispetto a quella vista all’esordio nel Girone Promozione: la sosta in campionato ha probabilmente tolto smalto alle biancorosse – e il muro-difesa imbastito da Pinerolo ha fatto il resto – , ciò che è certo è che l’ambiente non è sazio e gli stimoli non mancano.  continua... »

Per il giovanissimo cuggionese Alessio Banfi, il riconoscimento di campione provinciale di Milano categoria juniores è solo una gratificazione dopo i tanti impegni che l'hanno visto protagonista anche al campionato italiano a Schio.
Cuggiono - Alessio Banfi, campione provinciale ciclocross

Giovani campioni crescono... con grande passione, sacrifici, determinazione e voglia di vincere. Come nel caso del cuggionese Alessio Banfi e di tanti altri suoi amici.  continua... »