meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Cielo sereno 17°
Ven, 19/04/2024 - 16:50

data-top

venerdì 19 aprile 2024 | ore 17:29

Rockantina è pronta: parola al presidente

Rockantina è ai blocchi di partenza, la lineup è di prim'ordine e i tanti volontari sono pronti a spendersi. Proprio per questo, abbiamo scambiato quattro chiacchiere con il Presidente di Rockantina Martino Frigerio per conoscere più da vicino le idee che animano i progetti in cantiere.
rockantina 2023

Rockantina è ai blocchi di partenza, sta scaldando i motori, per regalare a tutti i partecipanti, che sappiamo già interverranno numerosissimi da tutti i paesi dell’Altomilanese, una trentunesima edizione da ricordare. La line up è succosa: il 20 luglio ci saranno Tormento e Corveleno, il 21 Fargetta, il 22 ci sarà Federico Poggipollini e domenica 23 i Matrioska. Oltre a questo, una cucina invitante con sempre nuove proposte culinarie e la volontà di fare sempre meglio.

Proprio per questo, abbiamo scambiato quattro chiacchiere con il Presidente di Rockantina Martino Frigerio per conoscere più da vicino le idee che animano i progetti in cantiere.

So che ultimamente avete fatto una riunione per cercare nuovi volontari: siete riusciti nell’intento di richiamare nuove leve?
“Sì. Nonostante il gruppo sia numeroso (contiamo circa 100 soci), abbiamo sempre bisogno di una mano durante le feste. È necessario attirare sempre più giovani per il ricambio generazionale, così abbiamo creato questo evento per ‘reclutare’ nuovi volontari e a oggi siamo riusciti a recuperare circa 10/15 ragazzi”.

Il palinsesto di Rockantina richiama sempre più grandi nomi e dà sempre più spazio anche a band emergenti: che novità ci saranno quest’anno?
“Già dalle edizioni passate abbiamo cercato di inserire nel palinsesto grandi nomi, affiancandoli allo spazio riservato alle band emergenti del concorso intitolato all’amico Andrea Porta. Vorrei concentrarmi sulla serata del venerdì. Già l’anno scorso abbiamo dato il via alla serata dedicata ai DJ: quest’anno, per dire, ospitiamo Fargetta e ritorna la silent disco sia il venerdì che il sabato da mezzanotte all'una e mezza con DJ della zona. Ultimo ma non meno importante è che il venerdì da questa edizione sarà dedicato al nostro associato scomparso lo scorso anno: Furia, amante della musica e pezzo importante di Rockantina. Per questo, sarà un venerdì ‘a tutta Furia’”.

So che state già lavorando alla prossima edizione: avete già qualche idea di qualche progetto nuovo da mettere in piedi?
“L'idea è di mantenere lo stesso format, ma soprattutto di lasciare questo evento gratuito, cerchiamo sempre di autosostenerci con i nostri eventi e regalare buona musica, rimanendo sempre al passo con i tempi. I costi sono sempre più alti, ma contiamo di rimanere nelle ultime (e poche) feste della birra (con musica dal vivo) con ingresso gratuito”.

Perché Rockantina funziona, secondo te? Qual è la sua formula magica?
“Funziona perché ogni anno cerchiamo di migliorarci: di migliorare la location, il menu, la musica, di offrire qualche servizio nuovo. Proponiamo un'ottima cucina e birra, appoggiandoci a fornitori del territorio e di qualità. Funziona perché siamo riusciti a far crescere un gruppo di volontari che impegnano il loro tempo e ci mettono l'anima per questa festa.

Non da poco è il legame con Inveruno e il territorio: diverse sono le collaborazioni con le associazioni del nostro paese, ma anche della zona. E poi, il sostegno delle varie amministrazioni che si sono susseguite nei diversi anni (ormai 31), che hanno capito e apprezzato il grande impegno che ci mettiamo in questa iniziativa. Le voglio ringraziare una per una.

Infine, ricordo che oltre a promuovere la cultura e la musica con Rockantina, la nostra associazione nasce anche per sostenere con donazioni diversi progetti (del territorio, ma anche internazionali)”.

Obiettivi da raggiungere con questa edizione? A cosa puntate?
“Puntiamo a fare meglio dello scorso anno! Con un palinsesto così non possiamo che aspettarci una grande affluenza. I progetti e le idee per il futuro sono tante... ma per il momento speriamo di riuscire a far felici tutti coloro che verranno a trovarci”.

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. La gratuità del servizio è possibile grazie agli investitori pubblicitari che si affidano alla nostra testata. Se vuoi comunque lasciare un tuo prezioso contributo scrivi ad amministrazione [at] comunicarefuturo [dot] com
Grazie!

Invia nuovo commento