meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Cielo sereno 24°
Lun, 03/10/2022 - 13:50

data-top

lunedì 03 ottobre 2022 | ore 14:33

Dis-HABITAT-o: a scuola d'ambiente

Al progetto “Dis-Habitat-o” hanno aderito i Comuni di: Albairate, Besate, Calvignasco, Casorate Primo, Castano Primo, Cisliano, Corbetta, Cusago, Inveruno, Mesero e Ozzero.
Territorio - Progetto Dis-Habitat-o 2022

Oltre 2000 studenti, 14 scuole e 11 Comuni del Sud Ovest Milanese, nel corso dell’anno scolastico 20021 – 2022, sono stati coinvolti con successo nel progetto educativo “Dis-HABITAT-o”.

Si tratta di un percorso di educazione ambientale che è stato promosso da Consorzio dei Navigli S.p.A. nelle tre grandi aree dell’Abbiatense, Castanese e Magentino, con il supporto operativo della Società Cooperativa Sociale “La Solidarietà” di Albairate e di Idealservice Soc. Coop di Udine.

«L’obiettivo di questa iniziativa, che si è conclusa lo scorso giugno, è stato quello di sensibilizzare in maniera diretta gli studenti e indirettamente anche le loro famiglie, circa la tematica dell’inquinamento nelle sue diverse accezioni e dei cambiamenti climatici. – spiega Carlo Ferrè, presidente della Società – In questi anni abbiamo spesso lavorato a stretto contatto con i Comuni e le scuole del territorio, per promuovere attraverso diversi progetti di formazione e il supporto di personale qualificato il rispetto dell’ambiente, passando dai comportamenti virtuosi da attuare per una buona raccolta differenziata dei rifiuti fino agli effetti dei cambiamenti climatici».

Al progetto “Dis-Habitat-o” hanno aderito i Comuni di: Albairate, Besate, Calvignasco, Casorate Primo, Castano Primo, Cisliano, Corbetta, Cusago, Inveruno, Mesero e Ozzero. Hanno partecipato in modo attivo 2117 studenti di 14 Istituti (tra scuole primarie e secondarie di I e II grado) con 120 classi per un totale di 960 ore di lezioni, laboratori e attività varie.

Agli studenti è stato spiegato che, a causa della distruzione degli habitat, vi sono specie animali e intere popolazioni che sono costrette a migrare in cerca di condizioni di vita più idonee. Con questo progetto è stato possibile sensibilizzare e rendere più consapevoli gli studenti e indirettamente anche le loro famiglie, in merito all’importante questione dei cambiamenti climatici, dell’inquinamento e delle conseguenze ad essi legate, in virtù anche del difficile periodo storico che si attraversa a livello globale.

Il progetto è stato condotto da personale educativo formato, preparato ed esperto in materia di didattica ambientale.

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. La gratuità del servizio è possibile grazie agli investitori pubblicitari che si affidano alla nostra testata. Se vuoi comunque lasciare un tuo prezioso contributo scrivi ad amministrazione [at] comunicarefuturo [dot] com
Grazie!

Invia nuovo commento