meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Nuvole discontinue 22°
Sab, 25/09/2021 - 15:20

data-top

sabato 25 settembre 2021 | ore 16:29

Il ponte chiuso tutta estate

Confermata la chiusura del ponte sul Ticino, tra Turbigo e Galliate, dalla mezzanotte del 12 giugno. 'Stop' alle auto fino al 30 settembre; treni fino al 18 luglio.
Turbigo - Il ponte sul Ticino

Confermata la chiusura dal prossimo fine settimana. Dalla mezzanotte di sabato 12 giugno, insomma, il ponte sul fiume Ticino tra Turbigo e Galliate verrà, ufficialmente, bloccato, per dare il via ad una serie di lavori legati alle operazioni di sollevamento del ponte per la pulizia e la manutenzione degli appoggi e il rifacimento della soletta stradale. e assieme, inevitabilmente, ecco anche lo 'stop' al transito delle automobili e dei vari mezzi (fino al 30 settembre) e, quindi, dei treni (questi ultimi, però, fino al 18 luglio); mentre sarà predisposto un apposito passaggio pedonale che ciclabile (non potranno attraversalo, invece, moto o scooter). "Il servizio autobus in sostituzione dei treni è confermato su Galliate e Turbigo con fermate nei pressi delle stazioni - scrivono i due sindaci Christian Garavaglia e Claudiano Di Caprio - E i percorsi alternativi sono stati individuati, infine, nell'autostrada A4 e lungo le Statali 527 e 11. Ci siamo ripetutamente attivati per chiedere che ci fossero delle attenzioni a favore della cittadinanza. Siamo in attesa da parte di Satap (gestore autostradale) per un’eventuale applicazione di tariffa agevolata per la tratta Galliate-Mercallo Mesero. Inoltre, verranno predisposte aree di parcheggio sia sul lato Galliate e Turbigo adiacenti al ponte. Capiamo benissimo il disagio, che anche noi stessi siamo chiamati a sopportare per questa chiusura a fronte di lavori fondamentali per garantire la sicurezza del ponte e di tutti. Ringraziamo tutti per la collaborazione".

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. In queste settimane la pubblicità con la quale riusciamo a garantirti tutto questo, gratuitamente, senza chiederti nulla in cambio, si è ridotta a causa delle conseguenze dell’emergenza Coronavirus. Se puoi, ti chiediamo di sostenere il giornale online con un piccolo contributo.
Grazie!

Scegli il tuo contributo

Invia nuovo commento