meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Nuvole sparse 11°
Lun, 03/05/2021 - 06:50

data-top

domenica 09 maggio 2021 | ore 02:58

Campione oltre gli ostacoli

Frank Koua, giovane promessa dell'atletica. Un ostacolo, poi un altro e un altro ancora, fino a quel titolo assoluto nei 60 metri. Da Magnago ad un futuro tutto da scrivere.
Magnago / Sport - Frank Koua

Un ostacolo, poi un altro e un altro ancora fino a quel titolo assoluto nei 60 metri. Gli occhi che, inevitabilmente, trasmettono grande felicità ed emozione, ma anche la consapevolezza che di strada da fare ce n'è ancora e tanta. Frank ha appena concluso la prima parte dell'allenamento quando arriviamo al campo di via Montale a Magnago; giusto qualche minuto di pausa, per riprendere fiato e forze e, poi, subito pronti a ricominciare, perché, anche se è giovanissimo, sa bene quanto la cura dei dettagli sia fondamentale e importante. Non si può e non si deve, insomma, lasciare nulla al caso e nulla, alla fine, ha mai lasciato e vuole lasciare, anzi. "Solo così si possono, infatti, raggiungere determinati traguardi - dice"... e, in fondo, lui di soddisfazioni alle spalle ne ha già diverse. "Ancora faccio fatica a crederci - racconta - Il successo ai campionati Magnago / Sport - Frank durante l'allenamento italiani assoluti è stato una gioia immensa. Un risultato che mi ha fatto commuovere, ma che, al tempo stesso, mi ha dato un ulteriore carica. Ora si continuerà a lavorare con tanto impegno, passione e dedizione per aggiungere altri tasselli, senza però dimenticarsi che assieme ci deve essere il divertimento". Già, "Fare sport divertendosi", alla fine è la frase che, ogni giorno, gli ricorda anche la sua allenatrice Fiorella Colombo. "Sembra ieri quando è arrivato alla Polisportiva Bienate Magnago - spiega - Aveva 14 anni e il suo professore di educazione fisica lo ha mandato da noi, per fargli provare a cimentarsi con l'atletica. All'inizio, come avviene con ogni ragazzo, lo abbiamo avvicinato a tutte le specialità, vedendo in lui, sin da subito, un grande talento". Frank Koua, alla fine, aveva delle qualità e delle capacità particolari; una giovane promessa, insomma, con un presente ed un futuro che avrebbero potuto regalargli grandissime emozioni. Magnago / Sport - Frank durante l'allenamento.1 "Per motivi familiari, però - prosegue l'allenatrice - proprio in quel periodo ha dovuto, purtroppo, lasciarci per trasferirsi in Francia, appunto, con la famiglia. Ma il suo cuore e la sua testa sono sempre rimasti qui, tanto che la madre, seguendo quello che era il suo desiderio, ha acconsentito affinché tornasse in Italia, appoggiandosi da uno zio a Vanzaghello e potendo così riprendere ad allenarsi a Magnago". Ed è, dunque, al suo rientro che alla stessa Fiorella è venuta la brillante idea di indirizzarlo verso gli ostacoli, dove il 19enne ha cominciato ad esprimersi alla grande (con i colori della Polisportiva Bienate Magnago e del Cus Pro Patria Milano). "Sono arrivati, infatti, un terzo posto agli italiani nella categoria Allievi, che gli è valso la convocazione nella nazionale giovanile. Da lì, quindi, abbiamo deciso di dedicarci interamente a questa specialità, centrando lo scorso anno il titolo italiano e, successivamente, salendo sul gradino più alto del podio in una gara internazionale. Poi, un piccolo infortunio prima degli italiani all'aperto, lo ha penalizzato, facendogli raggiungere soltanto un secondo piazzamento, che non ci ha soddisfatti entrambi. Nei mesi passati, allora, ci siamo messi a lavorare con grande intensità, finendo secondi agli italiani di categoria e, successivamente, appunto trionfando agli assoluti. La speranza che potesse vincere c'era; i tempi in allenamento, infatti, erano ottimi, ovvio poi in gara ci sono mille fattori da tenere in considerazione, ma, una volta al via, dopo una batteria di alto livello, è stato in finale che ha fatto davvero la differenza, con una partenza super e quel traguardo tagliato davanti agli altri".

FRANK KOUA... CAMPIONI CRESCONO

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. In queste settimane la pubblicità con la quale riusciamo a garantirti tutto questo, gratuitamente, senza chiederti nulla in cambio, si è ridotta a causa delle conseguenze dell’emergenza Coronavirus. Se puoi, ti chiediamo di sostenere il giornale online con un piccolo contributo.
Grazie!

Scegli il tuo contributo

Invia nuovo commento