meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Cielo coperto 13°
Sab, 24/10/2020 - 02:50

data-top

sabato 24 ottobre 2020 | ore 03:08

Boschi... discariche 'a cielo aperto'

Sacchi, sacchetti, scatoloni, serramenti, materassi, bidoni, lastre di eternit, mobilia e addirittura pezzi di auto e mezzi vari: rifiuti abbandonati nel nostro territorio.
Territorio - Rifiuti abbandonati nei boschi

Sacchi, sacchetti, scatoloni, serramenti, materassi, bidoni, lastre di eternit, mobilia e addirittura pezzi di auto e mezzi vari: c’è praticamente un po’ di tutto. Più che boschi e aree verdi, alla fine, sembrano delle vere e proprie discariche ‘a cielo aperto’. E, purtroppo, sono ormai anni e anni che la situazione è la stessa, anzi, invece di migliorare ogni giorno che passa peggiora. Dove vai vai, insomma, ecco puntuali presentarsi davanti agli occhi ammassi di rifiuti, appunto, di diverso genere e tipo, senza che nessuno (o, comunque, pochi) fanno qualcosa. “Provare, per credere…”, volendo usare quel vecchio detto, già perché, quando avete un attimo di tempo, entrate nelle zone boschive al confine tra Turbigo, Nosate, Castano Primo e Lonate Pozzolo e vi renderete conto da soli dello ‘schifo’ (passateci il termine) che c’è attorno. Una situazione che, come ci hanno ribadito alcune persone incontrate durante il cammino, sta diventando pesante; scenari che non possono e non devono assolutamente lasciare indifferenti e per i quali, è ora, qualcuno intervenga in maniera concreta e decisa. “Non se ne può più – ripetono – Sapete quante volte lo abbiamo segnalato a chi di competenza, eppure è come se non volessero o facessero finta di non sentire e vedere. Certo, capita in qualche occasione che qualcuno passi a pulire, ma poco dopo ecco che tutto torna come prima. Si parla tanto di giornate ecologiche, ci si fa grandi con le solite frasi sul rispetto dell’ambiente e sulle buone pratiche per un territorio a misura dei singoli cittadini e della collettività, poi, però, questi restano solo per pochissimi istanti”. Servono, allora, azioni costanti e, in modo particolare, che non si continua, purtroppo, con il classico ‘scarica barile’ su chi abbia o meno la competenza di quei posti. Massima attenzione, in fondo, è quanto chiede la popolazione, assieme alle multe a chi trasgredisce. “Va bene – concludono – alcuni verbali sono stati fatti, ma è ancora troppo poco”. (video Eliuz Photography)

RIFIUTI ABBANDONATI: C'E' PRATICAMENTE DI TUTTO

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. In queste settimane la pubblicità con la quale riusciamo a garantirti tutto questo, gratuitamente, senza chiederti nulla in cambio, si è ridotta a causa delle conseguenze dell’emergenza Coronavirus. Se puoi, ti chiediamo di sostenere il giornale online con un piccolo contributo.
Grazie!

Scegli il tuo contributo

Invia nuovo commento