meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Cielo sereno 31°
Lun, 22/07/2024 - 18:50

data-top

lunedì 22 luglio 2024 | ore 19:44

Un trekking per i 50 anni del Parco del Ticino

Una storia densa e ricca di significato, quella del nostro Parco, che verrà celebrata con molti eventi durante tutto il 2024: nel prossimo febbraio (24 e 25) è in programma una camminata che percorre il tratto del Ticino da Sesto Calende fino a Turbigo.
Airone sul ticino generico

Cinquant’anni… e non sentirli! Proprio nel gennaio del 1974 veniva creato il Parco della Valle del Ticino, il primo parco regionale italiano. Una storia densa e ricca di significato, che verrà celebrata con molti eventi durante tutto il 2024. Tra di essi, nel prossimo febbraio (24 e 25) è in programma una camminata che percorre il tratto del Ticino da Sesto Calende fino a Turbigo.

Il trekking è organizzato dall’associazione culturale Vie dei Canti, e sarà condotto da Flavia Caironi, guida turistica e naturalistica di lunga esperienza, e si articolerà in due tappe: la prima in programma sabato 24 di 25km, da Sesto Calende fino a Tornavento, la seconda di 15km da Tornavento fino a Turbigo.

“Il protagonista della storia che accompagna il nostro viaggio – si legge in una nota degli organizzatori – è il fiume Ticino e lo stretto rapporto che ha saputo intrecciare nei millenni con le popolazioni che sulle sue rive si sono sviluppate ed hanno imparato a sfruttarlo per tutti i propri bisogni. Nei secoli è stato sfruttato per la pesca, la navigazione, l'irrigazione, per azionare le ruote dei mulini ed oggi le turbine delle centrali idroelettriche. Esso è tuttora una risorsa importantissima e indispensabile agli equilibri dinamici dei territori che attraversa”.

Il costo di partecipazione è di 70€, cui vanno aggiunte spese correnti per circa 85€. Sarà possibile iscriversi e reperire ulteriori informazioni al sito viedeicanti.it

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. La gratuità del servizio è possibile grazie agli investitori pubblicitari che si affidano alla nostra testata. Se vuoi comunque lasciare un tuo prezioso contributo scrivi ad amministrazione [at] comunicarefuturo [dot] com
Grazie!

Invia nuovo commento