meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Cielo sereno -1°
Mar, 26/01/2021 - 19:50

data-top

martedì 26 gennaio 2021 | ore 20:08

Articoli di Lettere

Vanzaghello: la sezione ANPI, per la scuola secondaria ha quindi pensato ad una donazione di 300 euro e consegnato in questi giorni libri e dvd.
Vanzaghello - Materiale donato dall'ANPI alla scuola

Voglio essere positiva e pensare che il vaccino possa risolvere molti dei nostri attuali gravi problemi, rimane comunque la certezza che la strada da percorrere è ancora davvero lunghissima, che la pandemia ci ha messo in ginocchio e stiamo pagando un altissimo prezzo.

L’emergenza sanitaria, la grave crisi economica e sociale, le difficoltà negli ospedali e nella scuola, le sbagliate scelte operate nei decenni ora emergono nella loro gravità rendendo maggiormente drammatico il presente.  continua... »

"Non ha senso quello che state facendo ai nostri ragazzi. Questi sono tempi che purtroppo non ritorneranno più. Sono esperienze mancate che lasceranno inevitabilmente i segni".
Attualità - Studenti superiori (Foto internet)

Buonasera cari lettori, sono un'insegnante e anche una mamma... Con questa lettera vorrei condividere il mio punto di vista per quanto riguarda il tema scuola.
La scuola è un luogo di socializzazione oltre che di formazione. A scuola si acquisiscono gli strumenti necessari per crescere culturalmente, psicologicamente e socialmente; è un posto in cui nascono e crescono affetti, sentimenti, e si affermano le prime amicizie, che, in molti casi, resteranno per tutta la vita.  continua... »

Milano, piazza Fontana, 12 dicembre 1969: 17 morti e 87 feriti. "Ci limitiamo a riportare i fatti, lasciando commenti e contestualizzazioni ai posteri".
Milano - Momento di celebrazioni a Piazza Fontana.

Il 12 Dicembre 1969 Milano viene stravolta da un’esplosione che distrugge la Banca Nazionale dell’Agricoltura in Piazza Fontana, portandosi con sé 17 morti e 87 feriti. Molte sono le ipotesi, molte le inchieste e molte le teorie che sono nate nel corso degli anni intorno a questa strage, rimasta impunita ancora oggi, e da molti definita il momento più buio della giustizia italiana.  continua... »

"È stata una delle emozioni più forte della nostra vita.... Ritrovarci". Con queste semplici parole Nicoletta Lovati, docente cuggionese conosciuta in tutto il territorio, commenta l'aver rivisto e riabbracciato il marito.
Magenta - Nicoletta Lovati e il marito dall'Ospedale

"È stata una delle emozioni più forte della nostra vita.... Ritrovarci". Con queste semplici parole Nicoletta Lovati, docente cuggionese conosciuta in tutto il territorio, commenta l'aver rivisto e riabbracciato il marito, ricoverato anche lui a Magenta per il Coronavirus. "Grazie a tutti coloro che in vario modo con cure, preghiere, pensieri positivi, luce... dai medici, agli infermieri del Fornaroli, agli amici, agli sconosciuti... hanno contribuito affinché ci potessimo ritrovare".  continua... »

Riceviamo e pubblichiamo la lettera di un'insegnante colpita dal Covid. "Sono dovuta andare in ospedale e qui ho trovato persone straordinarie. Grazie al personale sanitario. Grazie per quello che fate, ogni giorno, per tutti noi...".
Salute - Medici e infermieri: "Grazie per quello che fate" (Foto internet)

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO - "Buongiorno, sono un'insegnante di 44 anni e ho contratto il Covid la scorsa settimana. Vorrei riportarvi la mia testimonianza, perché credo che certe eccellenze non debbano passare inosservate. Mercoledì mi sono recata presso il pronto soccorso di Legnano, area Covid, in quanto purtroppo non mi sentivo bene a causa di una brutta gastroenterite (causata appunto dal Coronavirus).  continua... »