meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Nuvole sparse 16°
Mer, 05/10/2022 - 02:20

data-top

mercoledì 05 ottobre 2022 | ore 03:27

Don Gino in pensione

Diciassette anni vissuti in Comune lasciano un segno indelebile. E quello tra don Gino Mariani, parroco della chiesa della Beata Vergine Assunta in Canegrate, e la sua comunità ne è un fulgido esempio. Tanto che i canegratesi hanno deciso di promuovere per lui una festa.
Canegrate - Don Gino in pensione

Diciassette anni vissuti in Comune lasciano un segno indelebile. E quello tra don Gino Mariani, parroco della chiesa della Beata Vergine Assunta in Canegrate, e la sua comunità ne è un fulgido esempio. Tanto che i canegratesi hanno deciso di promuovere per lui una festa "Per la sua presenza - recita una nota della Parrocchia - e i doni spirituali che ci ha lasciato nel servizio a Canegrate". Ora, per lui, si aprono le porte della pensione che lo porterà verso una nuova abitazione. E proprio da questo la comunità parte per cercare di lasciargli un ricordo tangibile di affetto: "Ciò che gli occorre - si legge ancora - è un aiuto economico per acquistare i beni essenziali che gli serviranno nella casa in cui si trasferirà a settembre". E, per raccogliere i contributi, è stata allestita una cassetta in fondo alla chiesa. Ma un ricordo vive anche di immagini. E infatti la comunità canegratese sta pensando anche a realizzare un video con foto sui momenti più significativi della sua esperienza canegratese. Don Gino si appresta insomma a vivere un nuovo percorso di vita. Con la forza di un sacerdozio partecipe nato, come ha detto in un'intervista rilasciata tempo fa al bollettino parrocchiale, "Con una decisione maturata negli anni e non con una luce folgorante come qualcuno potrebbe immaginare". Un'esperienza cominciata il 28 giugno 1969 quando aveva soltanto ventitré anni e con la prima messa celebrata il giorno successivo nella chiesa della Concorrezzo in cui è nato.

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. La gratuità del servizio è possibile grazie agli investitori pubblicitari che si affidano alla nostra testata. Se vuoi comunque lasciare un tuo prezioso contributo scrivi ad amministrazione [at] comunicarefuturo [dot] com
Grazie!

Invia nuovo commento