meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Cielo sereno
Ven, 03/02/2023 - 06:50

data-top

venerdì 03 febbraio 2023 | ore 07:50

Katiuscia a Detto Fatto

La buscatese, attiva da sempre in parrocchia e anche nella vita politica, martedì ha partecipato al contenitore pomeridiano di Rai Due come rappresentante delle spose plus size.
Buscate - Katiuscia a Detto Fatto

Katiuscia Gambacorta, buscatese doc, oggi adottata castanese, è comparsa sul piccolo schermo martedì scorso, ospite del programma pomeridiano “Detto fatto”, presentato da Bianca Guaccero. Katiuscia in paese è molto conosciuta: attiva da sempre in parrocchia e anche nella vita politica, da qualche anno abita a Castano Primo con il compagno Alexis e la figlia Angeline.
Martedì ha partecipato al contenitore pomeridiano di Rai Due come rappresentante delle spose plus size, invitata dalle nuove tutor Cinzia e Francesca. Futura sposa nel 2023, Katiuscia deve scegliere quindi l'abito dei suoi sogni. Quale occasione migliore per farlo in diretta da Mamma Rai?
“È stato divertentissimo, è stato bello vedere quanto lavoro c'è dietro anche solo pochi minuti di trasmissione – racconta Katiuscia – E poi che emozione vedere il nome sul mio camerino, accanto a quello di Fabio Fazio e della Iva Zanicchi nazionale”.
Le due tutor, sarte e modelliste, hanno spiegato quali potrebbero essere i modelli che possono vestire al meglio una sposa plus size e Katiuscia poi ha indossato l'abito dei suoi sogni... con una sorpresa! “Non mi aspettavo di vedermi Ale in un video, richiedermi la mano, cantando pure... La produzione ha organizzato tutto alle mie spalle”.
Katiuscia però ha raccontato anche come nella sua vita si è sempre difesa dagli altri con l'autoironia: “Anticipavo le battute, le facevo io, così evitavo di rimanerci male. Ma dentro soffrivo, perché io non volevo prendermi in giro, ma sapevo che gli altri l'avrebbero fatto”.
Oggi Katiuscia è una donna realizzata, mamma felice e quasi moglie: “Io spero che il mio spezzone sia visto da quante più donne possibile, soprattutto ragazze. Perché sappiano che è normale sentirsi a disagio quando si è obese, ma ci si può sentire belle, con l'abito giusto e con tanto amore per se stesse”.

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. La gratuità del servizio è possibile grazie agli investitori pubblicitari che si affidano alla nostra testata. Se vuoi comunque lasciare un tuo prezioso contributo scrivi ad amministrazione [at] comunicarefuturo [dot] com
Grazie!

Invia nuovo commento