meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Nessuna nuvola significante
Ven, 21/01/2022 - 18:50

data-top

venerdì 21 gennaio 2022 | ore 18:56

Primo dell'anno in acqua

Il primo giorno dell'anno, un bagno nel fiume o in un corso d'acqua. Ormai un vero e proprio appuntamento fisso per Oleh Ilika, campione di kettlebell.
Turbigo / Nosate - Oleh Ilika nel fiume Ticino

Volendo riprendere e modificando un po' quel vecchio modo di dire "Primo dell'anno bagnato, primo dell'anno...". Ma per lui, alla fine, non è soltanto un semplice detto, bensì un vero e proprio appuntamento fisso. E, allora, ecco che, puntuale anche in questo 2022, Oleh Ilika si è tuffato nelle acque del Ticino. Già, un bagno in pieno inverno e come da tradizione appunto il primo di gennaio, per dare il benvenuto ufficiale ai nuovi dodici mesi. "Tutto è cominciato diverso tempo fa, più o meno fin da quando sono arrivato in Italia nel 2000 - racconta lo stesso Oleh, campione di kettlebell e titolare della International Kettlebell Lifting Academy di Turbigo - E oggi è ormai una consuetudine. Ogni volta che inizia l'anno, quindi, faccio una nuotata, scegliendo il posto in base a dove mi trovo in quel momento. Ci sono stati, ad esempio, i periodi nel Canale Industriale e, ora, è il Ticino. E' un modo per darmi la carica e quasi un rito scaramantico affinché il presente e il futuro siano positivi". Una bracciata, una seconda, una terza e, poi, altre ancora, insomma. "Molti mi chiedono cosa serva per entrare in acqua a simili temperature - conclude - Sinceramente è qualcosa di semplice; non c'è bisogno di chissaché, basta un po' di allenamento e ci si tuffa. Diciamo che, innanzitutto, è fondamentale scaldare il proprio corpo, quindi fare una doccia calda e, nel mentre, per qualche secondo aprire in parte quella fresca, ripetendo l'operazione più volte, fino a che ci si è abituati e si può così utilizzare solo l'acqua fredda. Piccoli passaggi, infine, per essere pronti ad entrare in qualche fiume o canale pure d'inverno".

PRIMO DELL'ANNO... SI ENTRA IN ACQUA

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. La pubblicità con la quale riusciamo a garantirti tutto questo, gratuitamente, senza chiederti nulla in cambio, si è ridotta a causa delle conseguenze dell’emergenza Coronavirus. Se puoi, ti chiediamo di sostenere il giornale online con un piccolo contributo.
Grazie!

Scegli il tuo contributo

Invia nuovo commento