meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Cielo sereno 18°
Lun, 18/10/2021 - 15:20

data-top

martedì 19 ottobre 2021 | ore 20:37

"Il cambiamento a favore di tutti"

In attesa del voto del 3 e 4 ottobre, tre domande ai candidati sindaci. Ecco, allora, Renata Cerutti, alla guida della lista 'sìAmo Turbigo'.
Turbigo / Politica - Renata Cerutti

Il 3 e 4 ottobre sarà il momento di recarsi alle urne per eleggere i nuovi sindaci e le future Amministrazioni comunali; ma prima ecco tre domande che abbiamo voluto fare ai candidati delle singole liste presenti al voto. Siamo, allora, a Turbigo con Renata Cerutti di 'sìAmo Turbigo'. I punti di forza della lista? I nostri punti di forza sono competenza, coesione, rinnovamento, passione, impegno e una grande voglia di fare per il presente e il futuro di Turbigo. Il progetto più importante del programma? Non esiste un progetto più importante di altri. Abbiamo identificato in salute, ambiente, lavoro e educazione i quattro punti fondamentali, appunto, del nostro programma elettorale. Le iniziali di queste quattro parole formano l’acronimo ‘sale’, perché come gruppo riteniamo che la fusione dei quattro elementi sia veramente il sale della vita di ciascuno di noi. Entrando, poi, nel dettaglio, daremmo la precedenza alle scuole, che, a nostro parere, dovevano essere prese in considerazione molto prima del centro sportivo. Importanti, infatti, saranno i giovani, che diventeranno i veri e propri protagonisti del progetto e i coordinatori delle varie attività. Il Comune si impegnerà a sostenerli con la formazione, i differenti bandi, le pratiche sportive e molto altro ancora. Perché votare la vostra lista? Perché noi siamo in tanti e siamo pronti a determinare veramente un cambiamento a favore di tutti i turbighesi. Pertanto, a questo punto aspettiamo solo il loro via”.

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. In queste settimane la pubblicità con la quale riusciamo a garantirti tutto questo, gratuitamente, senza chiederti nulla in cambio, si è ridotta a causa delle conseguenze dell’emergenza Coronavirus. Se puoi, ti chiediamo di sostenere il giornale online con un piccolo contributo.
Grazie!

Scegli il tuo contributo

Invia nuovo commento