meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Cielo sereno -2°
Mer, 19/01/2022 - 03:50

data-top

mercoledì 19 gennaio 2022 | ore 03:27

Petizione contro il Forno Crematorio

La Lista civica “Il Melograno” ha deciso così di supportare la petizione lanciata da alcuni cittadini di Bernate Ticino, con lo scopo di fare ravvedere il comune rispetto alla decisione.
Bernate Ticino - Petizione contro il forno

A seguito della manifestazione d’interesse, inoltrata dal Comune di Bernate Ticino a Regione Lombardia, per la realizzazione di un forno crematorio nell’area all’interno del cimitero, numerosi cittadini hanno espresso parere contrario a tale opera.
La Lista civica “Il Melograno” ha deciso così di supportare la petizione lanciata da alcuni cittadini di Bernate Ticino, con lo scopo di fare ravvedere il comune rispetto alla decisione di partecipazione al bando per la realizzazione dell’impianto crematorio.
Un’attività di supporto che ha visto un intenso lavoro con il segretario comunale per l’interpretazione dello statuto che regolamenta il Comune. Tale documento prevede che la petizione debba essere sottoscritta da almeno dieci cittadini aventi diritto di voto. Il cittadino promotore Pierangelo Russo con la sua firma, insieme a quella di altri nove cittadini, darà avvio formale alla petizione che da quel momento sarà valida. Per dare maggior forza a tale azione sarà attivata una raccolta firme che andrà a supportare la petizione ufficiale. Una volta raccolte, le firme verranno depositate in comune e nelle mani del primo cittadino Mariapia Colombo che, per statuto, dovrà far pervenire la sua risposta.
Di seguito luoghi ed orari della raccolta firme autorizzata, a cui potranno aderire i cittadini residenti e aventi diritto di voto:
Venerdì 5 Febbraio all'orario di uscita fuori da tutte le scuole di Bernate e Casate.
Asilo Nido Casate e Scuola Infanzia Casate - dalle 15.30 alle 16.15
Scuola materna Parrocchiale Bernate - dalle 15.30 alle 16.15
Scuola Primaria Bernate (Piazza della Pace) dalle 16.15 alle 17.00.

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. La pubblicità con la quale riusciamo a garantirti tutto questo, gratuitamente, senza chiederti nulla in cambio, si è ridotta a causa delle conseguenze dell’emergenza Coronavirus. Se puoi, ti chiediamo di sostenere il giornale online con un piccolo contributo.
Grazie!

Scegli il tuo contributo

Invia nuovo commento