meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Cielo sereno 6°
Sab, 23/01/2021 - 17:50

data-top

sabato 23 gennaio 2021 | ore 18:42

Controlli da quarantena

L'emergenza Covid-19 vuol dire anche verifica delle persone in quarantena o dei contatti stretti. Ma come funziona l'attività? Ce lo spiega il comandante della Polizia locale di Turbigo.
Turbigo - Il comandante della Polizia locale, Fabrizio Rudoni

L'elenco sul tavolo; sopra i diversi nomi che, inevitabilmente, si aggiornano o cambiano quasi di giorno in giorno (c'è, infatti, chi, per fortuna, esce, e chi, invece, purtroppo entra). Il tempo, insomma, di visionarli uno per uno e di programmare il servizio e, poi, si va. Già, perché l'emergenza Covid-19 vuol dire anche controllo delle varie persone che, appunto a causa del virus, si trovano in quarantena oppure in isolamento fiduciario. Un ulteriore tassello, quindi, e un'attività certamente importante che vede in prima linea la Polizia locale. "Come funziona? - spiega il comandante dei Vigili urbani di Turbigo, Fabrizio Rudoni - Al comando abbiamo un apposito e specifico tabulato (aggiornato tramite il portale Ats; strumento che ci permette di vedere le varie situazioni) con i nominativi di quei cittadini che devono stare al domicilio, in quanto o direttamente positivi al Coronavirus o cosiddetti contatti stretti. In maniera quotidiana, pertanto, andiamo a casa loro oppure li contattiamo telefonicamente, per accertarci, innanzitutto, delle condizioni di salute e quali siano le tempistiche dei tamponi, ecc..., quindi per capire se abbiano necessità di qualsiasi natura e, nel contempo, verifichiamo che siano nella propria abitazione. Questo, in prima battuta, per i casi positivi, mentre, a scaglioni, lo stesso facciamo pure per i contatti". Un aspetto significativo, alla fine, in un periodo già di per sé lungo e complesso è sentire la vicinanza delle istituzioni e delle singole realtà impegnate ormai da mesi a far fronte alla pandemia. "Semplicemente scambiare quattro chiacchiere - continua Rudoni - è una necessità che si percepisce e può essere di aiuto e sollievo. Ci tengo, infine, a sottolineare che si tratta di un lavoro di squadra che vede in campo più parti: dal sindaco agli uffici del Comune (socio sanitario ed ecologia, ad esempio), passando per l'assistente sociale, la Protezione civile, ecc... Tutta la macchina comunale, insomma, è impiegata e come 'Coc' stiamo cercando di dare un servizio che sia il più possibile efficiente ed efficace per i nostri cittadini".

A CASA O PER TELEFONO, CONTROLLI DA QUARANTENA

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. In queste settimane la pubblicità con la quale riusciamo a garantirti tutto questo, gratuitamente, senza chiederti nulla in cambio, si è ridotta a causa delle conseguenze dell’emergenza Coronavirus. Se puoi, ti chiediamo di sostenere il giornale online con un piccolo contributo.
Grazie!

Scegli il tuo contributo

Invia nuovo commento