meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Cielo sereno 21°
Lun, 28/09/2020 - 16:20

data-top

lunedì 28 settembre 2020 | ore 16:39

'Il grido della terra'

Dodici pannelli fotografici sulla terra e l'ambiente. La Parrocchia di Canegrate ha promosso una mostra che sarà aperta fino al 20 settembre nella chiesa di Santa Maria Assunta.
Territorio - Parrocchia (Foto internet)

Dodici pannelli fotografici al servizio di un concetto pregnante: il futuro della terra e dell'ambiente dipendono da tutti. Sulla scia dell'enciclica dedicata da Papa Francesco all'ambiente intitolata 'Laudato sii', la Parrocchia di Canegrate ha promosso una mostra che sarà aperta fino al 20 settembre nella chiesa di Santa Maria Assunta. Vuole essere anche un modo per celebrare degnamente il quinto anniversario della redazione dell'enciclica del Pontefice che giunge nel tragico anno dello scoppio della pandemia del Covid-19. "In quest'anno speciale incentrato sulla custodia del creato - ha spiegato la Parrocchia in una nota - la nostra parrocchia ha voluto dedicare un primo evento organizzando, per il periodo della festa patronale 2020, una mostra sull'enciclica 'Laudato sii' di Papa Francesco dal titolo 'Il grido della terra'. Cioè il grido di un ambiente sempre più colpito al cuore e prostrato nella sua multiforme ricchezza da comportamenti di egoismo e irresponsabilità da parte di quanti non hanno lo sguardo puntato sul domani. "Questo evento - prosegue la Parrocchia - vuole essere un primo invito a riflettere sui nostri stili di vita e su come le nostre scelte quotidiane in fatto di cibo, consumi, spostamenti, utilizzo dell'acqua, dell'energia e di tanti beni materiali siano spesso sconsiderate e dannose per madre terra. Si tratta quindi di un invito a cambiare coraggiosamente le proprie abitudini non solo per la necessità di preservare la nostra casa comune, bensì per virtù,consapevoli che il Creato è un dono".

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. In queste settimane la pubblicità con la quale riusciamo a garantirti tutto questo, gratuitamente, senza chiederti nulla in cambio, si è ridotta a causa delle conseguenze dell’emergenza Coronavirus. Se puoi, ti chiediamo di sostenere il giornale online con un piccolo contributo.
Grazie!

Scegli il tuo contributo

Invia nuovo commento