meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Nuvole discontinue 15°
Gio, 01/10/2020 - 08:20

data-top

giovedì 01 ottobre 2020 | ore 08:33

I numeri dell'emergenza

Il bilancio del Comune di Canegrate sul sostegno dato ai cittadini insieme con le associazioni al tempo della fase acuta dell'emergenza Covid-19 viaggia per numeri soddisfacenti.
Sociale - Aiuti (Foto internet)

Chi ci si è rivolto perché aveva bisogno di generi di prima necessità, chi per procurarsi farmaci indispensabili, chi per avere un sostegno alla sua situazione di fragilità. Il bilancio compiuto dal Comune di Canegrate sul sostegno dato ai cittadini insieme con le associazioni al tempo della fase acuta dell'emergenza Covid-19 viaggia per numeri soddisfacenti. "Le richieste - specifica lo stesso Comune in una nota - sono state 419, la maggior parte, 234 hanno riguardato la spesa, ma sono stati svolti anche 54 servizi in farmacia e poi in studi medici, ospedale, veterinario, banca e poste. Sono stati consegnati pacchi , viveri, mascherine, compiti scolastici e biancheria". Fin qui le richieste, poi si passa alla disamina dei servizi erogati che sono stati 338, di cui 139 svolti dall'Auser, 72 dall'Asa comunale, 11 da una volontaria del servizio civile e 17 dalla Croce Rossa. Il picco delle richieste si è avuto nel periodo che abbraccia il trimestre marzo -maggio,quello nel quale il Covid si è manifestato con particolare virulenza e drammaticità. "L'obiettivo - spiega il Comune - era dare un aiuto concreto alle persone sole, anziane e fragili per le attività della vita quotidiana da svolgere all'esterno, durante il periodo del lockdown quando era vivamente consigliato o imposto di non uscire dalla propria abitazione". Per ufficio servizi sociali del Comune, Auser e Croce Rossa sicuramente un gran lavoro affrontato sempre con il sorriso sulle labbra di chi era consapevole di stare svolgendo un servizio indispensabile per la parte di collettività più esposta alla pandemia.

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. In queste settimane la pubblicità con la quale riusciamo a garantirti tutto questo, gratuitamente, senza chiederti nulla in cambio, si è ridotta a causa delle conseguenze dell’emergenza Coronavirus. Se puoi, ti chiediamo di sostenere il giornale online con un piccolo contributo.
Grazie!

Scegli il tuo contributo

Invia nuovo commento