meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Dati non disponibili 25°
Mar, 04/08/2020 - 12:50

data-top

martedì 04 agosto 2020 | ore 13:48

L'uscita di FI e FdI

Forza Italia e Fratelli d'Italia lasciano 'Il Patto del Cambiamento'. Le due forze politiche, oggi rappresentate da Roberto Colombo, spiegano le motivazioni di questa scelta.
Politica - 'Castano di Centrodestra'

L'ufficialità è arrivata nel corso dell'ultima seduta del consiglio comunale: Forza Italia e Fratelli d'Italia fuori da 'Il Patto del Cambiamento', la coalizione, attualmente, sui banchi dell'opposizione a Castano e che aveva al suo interno anche la Lega e la civica 'Noi con Ferrario'. E, adesso, allora sono proprio le due forze politiche cittadine a spiegare questa scelta. "Dopo un anno di attività amministrativa dai banchi delle minoranze lasciamo 'Il Patto del Cambiamento' - scrivono - Divergenze su indirizzo politico dell’azione di gruppo, sbilanciamento negli equilibri interni, mancata sintonia sul metodo di approccio alle problematiche, tutto ciò ha reso sempre più difficile la convivenza nella coalizione che, contro ogni previsione, a livello locale ha visto ridimensionato sensibilmente il consenso ottenuto alle Europee. Le metodologie e le tempistiche con le quali le problematiche sono state presentate in consiglio non sempre hanno avuto il nostro preventivo assenso. Abbiamo, quindi, ritenuto di operare una scelta che dà a ciascuno l'opportunità di procedere autonomamente". Queste, insomma, le motivazioni, contemporaneamente, poi, però sia FI che FdI non mancano di esprimere il personale rammarico e dispiacere per alcune critiche che ad entrambe sono state rivolte, in particolar modo arrivate dall'altra realtà in opposizione. "Il Comitato per Castano, pur non avendone titolo, si è permesso di esprimere giudizi anche personali molto poco appropriati. Forse ha già dimenticato di non aver avuto l’umiltà, non solo di accettare e condividere le regole che ogni coalizione impone, ma anzi di pretendere l’assegnazione dei ruoli più importanti all’interno delle stesse. Ora, come noi, sono all’opposizione. Evidentemente non sono ancora paghi: si erigono a paladini del sistema e si permettono di pubblicare una locandina intitolato 'Fritto misto' dimostrando, di fatto, il loro poco rispetto per le istituzioni e per gli elettori. Anche per quanto riguarda la citazione del 'Gruppo misto' (nome dal quale hanno fatto discendere 'Fritto misto', che fantasia!) forse questi signori non sanno che essendo tale gruppo già presente nella massima assise cittadina per una precedente scissione (peraltro dai banchi della maggioranza), qualunque altra forza politica deve farne parte: occorre conoscere le regole! Ma già a loro non piacciono proprio". E, infine, ecco l'appunto su chi, d'ora in avanti, li rappresenterà proprio in consiglio, ossia Roberto Colombo, pure lui fuoriuscito da 'Il Patto del Cambiamento': "Riteniamo che l'avvocato Colombo, consigliere comunale indipendente, saprà essere il punto di riferimento nell'assise comunale e assicuriamo che, pur stando all’opposizione. ma liberi da vincoli, svolgeremo la nostra attività politica con maggiore impegno, nell'interesse della città e per soddisfare le aspettative dei nostro elettori".

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. In queste settimane la pubblicità con la quale riusciamo a garantirti tutto questo, gratuitamente, senza chiederti nulla in cambio, si è ridotta a causa delle conseguenze dell’emergenza Coronavirus. Se puoi, ti chiediamo di sostenere il giornale online con un piccolo contributo.
Grazie!

Scegli il tuo contributo

Invia nuovo commento