meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Cielo sereno 20°
Lun, 06/04/2020 - 15:50

data-top

lunedì 06 aprile 2020 | ore 16:34

Gregorio XIV: il Papa di Somma

L’11 febbraio 1535, 485 anni fa, nasceva al Castello di Somma Lombardo Papa Gregorio XIV, al secolo Nicolò Sfondrati. Una serie di eventi, nel mese di maggio, per ricordarlo.
Storia - Papa Gregorio XIV

L’11 febbraio 1535, 485 anni fa, nasceva al Castello di Somma Lombardo Papa Gregorio XIV, al secolo Nicolò Sfondrati, figlio di Francesco, conte di Riviera, discendente di una delle più nobili famiglie cremonesi, e di Anna Visconti dei Signori di Somma. Innalzato alle più alte cariche pubbliche ed ecclesiastiche (membro del Senato di Milano e presidente del governo di Siena), fu consacrato Vescovo di Cremona da Carlo Borromeo nel 1564, creato cardinale da Papa Gregorio XIII nel 1583 e insignito successivamente del titolo di Santa Cecilia. Fu eletto al soglio pontificio il 5 dicembre 1590. Per ricordare il Papa sommese, a 430 anni dalla sua elezione, Fondazione Visconti di San Vito, Amministrazione comunale e Parrocchia di Sant’Agnese stanno preparando un calendario di celebrazioni per il weekend del 30 e 31 maggio. Il programma, pensato in collaborazione con alcuni commercianti sommesi, culminerà con un originale pranzo in stile cinquecentesco, allestito nel cortile degli Armigeri del Castello, dal titolo 'A mensa con Gregorio XIV'. Il ricavato andrà a favore del restauro di due affreschi sulla facciata della basilica di Sant’Agnese. “Sarà una grande opportunità per conoscere una pagina di storia che riguarda anche la nostra città e che è sconosciuta ai più”, dichiara Maurizio Maria Rossi, della Fondazione Visconti di San Vito, a nome del comitato promotore dei festeggiamenti nel ricordo di Gregorio XIV. Il calendario definitivo delle celebrazioni verrà comunicato nel mese di maggio.

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. In queste settimane la pubblicità con la quale riusciamo a garantirti tutto questo, gratuitamente, senza chiederti nulla in cambio, si è ridotta a causa delle conseguenze dell’emergenza Coronavirus. Se puoi, ti chiediamo di sostenere il giornale online con un piccolo contributo.
Grazie!

Scegli il tuo contributo

Invia nuovo commento