meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Nuvole sparse 11°
Mer, 20/11/2019 - 14:50

data-top

mercoledì 20 novembre 2019 | ore 15:32

Fiera... era il lontano 1607

Conto alla rovescia per l'edizione 412 della storica e tradizionale Fiera di San Martino di Inveruno. Gli auguri di sindaco, ministro dell'Agricoltura e primo cittadino di Milano.
Fiera di San Martino - Il taglio del nastro dell'edizione 411

La nebbia, i mezzi agricoli, i prodotti del territorio, la casseoula, il profumo di castagne... se si potesse viaggiare nel tempo, ripercorrendo a ritroso questi 412 anni e tornando al 1607, ancora si troverebbero questi elementi imprescindibili che rendono la Fiera di San Martino un appuntamento del calendario di ognuno di noi. O per lo meno del nostro territorio. Tra i segreti di questo evento, divenuto a carattere regionale, vi è proprio la capacità di rimanere fedele alla tradizione pur rinnovandosi di anno in anno. In un’epoca come la nostra, che guarda sempre al futuro, spesso più prossimo che lontano, ma sempre ricercando la novità e l’ultima moda, la capacità di riscoprire le antiche tradizioni è un’opportunità da non perdere e, anche per i bambini, l’occasione per conoscere da vicino la realtà rurale del nostro territorio.

"GUARDANDO AI CAMBIAMENTI CLIMATICI"
“La 412ˆ edizione dell’Antica Fiera di San Martino si apre in un momento in cui appare chiaro che l’umanità intera deve velocemente affrontare il tema dei cambiamenti climatici, che mettono a repentaglio la sua stessa sopravvivenza - spiega Sara Bettinelli, sindaco di Inveruno - Nei convegni e nelle mostre che ormai sono diventati il fiore all’occhiello della nostra Fiera vogliamo perciò occuparci di quale agricoltura e quali comportamenti, anche alimentari, sono da incoraggiare per ridurre la nostra impronta. Come affermiamo da tempo, la tutela della biodiversità è uno dei punti fondamentali da cui partire. Quest’anno la Fiera ospiterà una grande rassegna avicola, la seconda per importanza in Italia, organizzata da A.L.A. Tantissimi i momenti di festa insieme, tra i quali un concerto gospel alla Villa Verganti Veronesi, la celebrazione del 50° del CAI con il Coro degli Alpini di Abbiategrasso, gli spettacoli all’aperto con cani e cavalli”.

"IL FUTURO DELL'INNOVAZIONE"
“La Fiera di San Martino - commenta il ministro dell’Agricoltura Teresa Bellanova - costituisce una delle manifestazioni più importanti non solo a livello regionale ma nazionale. Testimonia la forza delle comunità territoriali, la loro capacità nel saldare memoria e futuro grazie al lievito dell’innovazione e della ricerca. Sono convinta che uno dei principali elementi di successo di tutto il nostro Made in Italy è dato proprio dal profondo radicamento nella tradizione”.

"VALORE E IMPORTANZA DELL'AGRICOLTURA"
“La Fiera è un’occasione per riscoprire il valore e l’importanza dell’agricoltura per il territorio milanese e per l’intero sistema agroalimentare nazionale. Esserci vuol dire diventare sempre più consapevoli del ruolo e del valore, che l’agricoltura e l’allevamento hanno assunto nei secoli nel nostro territorio - commenta Beppe Sala, sindaco Città Metropolitana di Milano - La Fiera offre anche la possibilità di farsi un’idea sul nostro futuro, in particolare sulla biodiversità”.

Invia nuovo commento