meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Cielo sereno 12°
Sab, 07/12/2019 - 15:50

data-top

sabato 07 dicembre 2019 | ore 16:09

Tra asfalto e terra: Moped ACSI Moto

Prova di ben tre ore dove su un unico motorino (Derivazione Moped come da regolamento) si dovevano alternare due piloti, salvo i concorrenti 'Marathon' che, invece, devono soffrire da soli. E tra i partecipanti anche il cuggionese Roberto Carnaghi.
Sport - Moped ACSI Moto

Si è svolta domenica scorsa, 26 maggio, sul tracciato da Flat Track della pista di Maggiora la quarta gara del Campionato Nazionale Moped ACSI Moto.
 Un campionato dove si alternano gare su asfalto con gare su terra, come in questo caso. 
Diverse anche le tipologie di competizione che può andare da gare singole a gare a squadre con più ore di durata.
 Questa di Maggiora era una prova di ben tre ore dove su un unico motorino (Derivazione Moped come da regolamento) si dovevano alternare due piloti, salvo i concorrenti 'Marathon' che, invece, devono soffrire da soli.
 Protagonista assoluta la pioggia che ha reso il tracciato quasi impraticabile, ma gli eroi del Moped non si fermano mai e così puntuali tutti i team erano alla partenza.
 Tra di loro anche le due formazioni della 'Squadra Corse aMotoMio', che ha schierato due mezzi nella categoria P65.
 Vincenzo Cuda e Domenico Dotta a bordo di un Piaggio Bravo, opportunamente preparato, e Angelo Cozzi insieme al cuggionese Roberto Carnaghi a cavallo di un prestazionale Gilera CBA.
 Un fango appiccicoso e insidioso al mattino che con il passare delle ore e delle ruote dei vari mezzi in competizione ha iniziato a prendere una certa compattezza che ha permesso lo svolgimento di una gara che seppur faticosa è diventata almeno vivibile.
 Fango, comunque, ovunque a ricoprire di 50 sfumature di marrone tutti i concorrenti fino a quasi far perdere ai mezzi il loro colore originale.
 Una gara che ha messo a prova sia i mezzi sia i Piloti dove alle cadute si sono sommati guasti meccanici che hanno costretto la coppia Cozzi-Carnaghi al ritiro.
 Guai anche per l’altra squadra che però, nonostante ben due grippaggi, e riuscita a conquistare, dopo spasmodiche riparazioni e recuperi forsennati, a conquistare un onorevole secondo posto di categoria.
Ora Cuda e Dotta sono rispettivamente primo e secondo nella classifica P65 e dovranno difendere la posizione alla prossima gara di Verrua Savoia. 
Ancora un tracciato in terra, motocross per la precisione, per una gara di ben otto ore per quattro piloti... Ci sarà da divertirsi, la 'Squadra Corse aMotoMio' è carica!

Invia nuovo commento