meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Nuvole discontinue 26°
Dom, 18/08/2019 - 23:20

data-top

lunedì 19 agosto 2019 | ore 00:06

Largo F.lli Borghi: si prosegue con modifiche

Mercoledì 24 aprile si è svolta la riunione tra una parte della Giunta di Cuggiono e i residenti di Largo F.lli Borghi. L’incontro è stato promosso dal sindaco Maria Teresa Perletti.
Cuggiono - Largo F.lli Borghi prima dei lavori

Mercoledì 24 aprile si è svolta la riunione tra una parte della Giunta di Cuggiono e i residenti di Largo F.lli Borghi. L’incontro è stato promosso dal sindaco Maria Teresa Perletti, per confrontarsi con i cittadini in seguito alle loro lamentale circa i lavori nella zona, iniziati senza che gli abitanti fossero stati avvisati per tempo. Una vicenda che, come è noto, ha causato forti tensioni nella maggioranza di centrodestra. La riunione del 24 aprile è avvenuta alla presenza del sindaco Perletti, dell’assessore all’urbanistica Giuliano Ottolini, del consigliere Gianfranco Ronchi- i tre ideatori del progetto di viabilità precedente alla creazione di una circonvallazione- e con una decina di cittadini, ciascuno dei quali ha rappresentato il resto degli residenti. Proprio tra quest’ultimi non c’è unanimità di vedute sul futuro di Largo f.lli Borghi: una parte infatti preferirebbe lasciare la zona allo stato attuale, senza abbattere gli alberi e non creando nuovi parcheggi; altri invece sono d’accordo sulla possibilità di avere nuovi posti auto, ma in numero ridotto rispetto agli undici previsti. “Maria Teresa Perletti si è scusata per il disguido di comunicazione- racconta uno dei residenti presenti- Attendiamo un secondo confronto per conoscere le eventuali modifiche rispetto al programma iniziale”. “Abbiamo esposto il nostro progetto e sospeso i lavori, anche se per breve tempo- afferma Gianfranco Ronchi, esponente della Lega in Consiglio comunale- Prenderemo in considerazione i suggerimenti dei presenti ma, prima di pronunciarci in via definitiva, aspettiamo anche le valutazioni dell’Ufficio tecnico”. Il consigliere ribadisce che la pista ciclabile, definita “un anello di giunzione” con gli altri spazi riservati alla mobilità su due ruote presenti in paese, era già stata prevista nel PGT delle precedenti Amministrazioni: “Ci confronteremo nuovamente con la maggioranza- annuncia Ronchi- e con i residenti”. Il consigliere della Lega ha preferito non commentare le vicende delle scorsa settimana, in particolare non ci sono stati riferimenti alla presa di distanza del vicesindaco Cristian Vener, sostenuto dall’assessore Giuliana Soldadino, dall’operato della loro stessa Giunta. Tuttavia, Ronchi precisa che la maggioranza al completo è stata informata, pur con scarso anticipo, dell’avvio del progetto.

Invia nuovo commento