meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Cielo sereno 18°
Sab, 24/08/2019 - 05:20

data-top

sabato 24 agosto 2019 | ore 06:23

Quei tre giovani. I tre martiri

Dal 22 al 27 febbraio una serie di iniziative per ricordare i tre castanesi fucilati sul muro del cimitero di Castano dagli occupanti nazisti. Celebrazioni, mostre e incontri.
Castano Primo - Nel ricordo dei 'Tre Martiri'

'Libertà, Legalità e Democrazia': tre valori che risuoneranno forti e chiari tra qualche giorno in tutta Castano. Tre parole fondamentali e importanti; tre, proprio come tre erano Franco Griffanti, Antonio Noé e Franco Noé. I tre martiri castanesi, i tre giovani fucilati sul muro del cimitero dagli occupanti nazisti il 26 febbraio del 1945. E, allora, in questo 2019, per mantenere sempre vivo il loro ricordo, si è deciso di organizzare, accanto alla tradizionale cerimonia di commemorazione, una serie di altri appuntamenti che, partendo dal 22 febbraio prossimo andranno avanti fino al 27. Un calendario, insomma, davvero significativo, per rendere onore ed omaggio a chi ha sacrificato la sua vita per la Patria, le future generazioni e per tutti noi. Il primo evento, come detto, sarà il 22 febbraio, alle 21, in Villa Rusconi, con la presentazione del libro '#Antifa. Dizionario Antifascista, Antifake, Antifanatismo' di Stefano Catone; quindi, il giorno successivo (23 febbraio), alle 17.30, al museo civico, ecco l'inaugurazione della mostra del maestro Giancarlo Colli 'Mai più guerre, mai più violenza'. Mentre, il 24 spazio alla commemorazione istituzionale (alle 9, il ritrovo nel parcheggio del cimitero, successivamente si sosterà davanti al monumento dei Caduti, per poi partecipare insieme alla Santa Messa nella chiesa del camposanto, prima della preghiera e dell'omaggio al muro dell'eccidio; da qui, dunque, prenderà il via il corteo che farà tappa al monumento della Resistenza in piazza Mazzini, per raggiungere successivamente la Villa Rusconi, dove alle 12 è prevista l'inaugurazione della mostra 'I Tre Martiri Castanesi'). Ancora, il 26 febbraio, doppio appuntamento: alle 10.30 in auditorium ci sarà, infatti, 'Mi chiamo Costituzione' con M. Antonietta Centoducati, Gianni Binelli e Ovidio Bigi al pianoforte (spettacolo teatrale rivolto agli studenti degli istituti 'Torno' e Falcone e Borsellino'), alle 16, invece, omaggio delle rappresentanze istituzionali al muro dell'eccidio. E sempre al Paccagnini, l'ultima iniziativa in calendario, il 27 febbraio, alle 21, con Salvatore Borsellino.

Invia nuovo commento