meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Cielo sereno 20°
Mer, 17/07/2019 - 07:50

data-top

mercoledì 17 luglio 2019 | ore 08:52

Zanzare West Nile a Rho

Due casi nel territorio: migliora un 55enne di Rho mentre in prognosi riservata, in Ospedale a Legnano, un cittadino di Pregnana Milanese di 74 anni.
Generica - Zanzara West Nile (da internet)

Due contagiati anche in provincia di Milano dal virus del Nilo, trasmesso dalle zanzare. In miglioramento il paziente di 55 anni che vive a Rho, in prognosi riservata invece la seconda vittima, 74 anni, di Pregnana Milanese. È ricoverato all’ospedale di Legnano, dove è arrivato incosciente: la prognosi è riservata, le sue condizioni sono tenute sotto costante controllo. Sono i primi due casi di diffusione del virus in provincia di Milano, dopo i molti registrati in altre zone del Nord Italia, da Padova, a Ravenna, a Ferrara.
Il Comune di Rho ha immediatamente attuato un potenziamento della disinfestazione, si legge sul sito del Comune: "Intensificata opera di disinfestazione delle zanzare sul territorio comunale di Rho anche a seguito della segnalazione pervenuta a questa amministrazione da parte dell’ATS di Milano di un caso di West Nile Virus sul di un cittadino residente a Rho, la malattia di cui non conosciamo i particolari a riguardo del soggetto colpito ne dove è stata contratta e in quali condizioni, potrebbe utilizzare come vettore le zanzare. Come indicato dalla ATS sono state intensificate le operazioni di disinfestazione a scopo precauzionale. Analogamente si richiamano le operazioni già indicate in precedente comunicato che ogni singolo cittadino può svolgere per difendersi dalle zanzare. Il virus nella gran parte dei casi non da evidenze cliniche, non da sintomatologia, in alcuni casi può provocare febbre e solo raramente da luogo a serie complicazioni (<1% ) ( http://www.epicentro.iss.it/problemi/westNile/westNile.asp
Il Comune di Rho interviene solo nelle aree pubbliche. Tutti gli interventi di disinfezione e disinfestazione negli edifici e terreni privati devono essere effettuati a cura e spese dei proprietari privati delle aree interessate".

Invia nuovo commento