meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Cielo sereno
Lun, 20/11/2017 - 02:50

data-top

lunedì 20 novembre 2017 | ore 03:11

#NeverGiveUp: il sogno di Matteo

Matteo Losa, di Inveruno, da 12 anni sta combattendo contro il cancro. Dopo le tante, troppe battaglie, adesso per il nostro amico e collaboratore si sta avverando un sogno.
Inveruno - Il giovane Matteo Losa, con il suo fidato 'amico a quattro zampe'

Un coraggio da leone, una forza indomita. Se dovessimo provare a descrivere Matteo Losa, così di primo acchito, sono queste le prime parole che ci vengono in mente. Lui lo conosciamo tutti: originario di Inveruno, da quasi 12 anni lotta contro il cancro. Ma non rinuncia ai suoi sogni: proprio un anno fa ha dato il via a #FiabeControilCancro, un progetto di crowdfunding che aveva come obiettivo la realizzazione del libro ‘Lo scoglio di Petra’, una fiaba illustrata e scritta da Matteo sul tema della malattia. Il crowdfunding è andato a buon fine, ma non solo: il grande movimento che gli si è creato intorno ha attirato l’attenzione di una delle grandi case editrici italiane: “Presto uscirà il libro sì, ma edito da Mondadori - racconta Matteo - Si intitolerà “Piccole fiabe per grandi guerrieri” e sarà distribuito in tutte le librerie italiane a partire dal 21 novembre”. Un grande sogno che si avvera, insomma. Storie - L'inverunese, Matteo Losa “In quest’anno per me non è stato facile curare il libro e curare me stesso, seguendo il programma della chemio, ma alla fine posso dire che ce l’ho fatta, quantomeno a veder realizzato il mio sogno di diventare uno scrittore professionista. Per guarire ci sto lavorando sodo”. “Ora in accordo con Airc provvederò a fare la donazione promessa, destinata alla ricerca scientifica, e a portare i libri donati ai bambini malati dei reparti di oncologia pediatrica, salute permettendo. Intanto, posso dire con orgoglio di essere stato scelto come testimonial di quest’importante associazione: sono il primo non completamente guarito, a dimostrazione di come sia possibile condurre una vita normale, nonostante la malattia e le cure”. “Vorrei dire grazie a tutti coloro che hanno creduto in me e nel mio progetto, ma soprattutto ai miei sostenitori che hanno finanziato il crowdfunding a scatola chiusa e con i quali farò presto una festa, per abbracciarli tutti di persona e consegnare loro il frutto del nostro lavoro. A tutti invece consiglio di seguirci sul sito www.fairitales.it e sui social (cercateci come Fairitales sia su Facebook che su Instagram), dove siamo sempre molto attivi e dove potrete seguirci in tutte le novità e attività che proporremo”. Un coraggio da leone e una forza indomita. Ma soprattutto la voglia di sognare e di volare alto, come le aquile durante la tempesta, che nemmeno la malattia ha saputo spegnere: in bocca al lupo, Matteo, noi siamo tutti con te!

Invia nuovo commento