meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Cielo sereno
Lun, 20/11/2017 - 01:50

data-top

lunedì 20 novembre 2017 | ore 02:51

'In viaggio con Wondy'

La storia di Francesca Del Rosso in una mostra in sala delle vetrate a Turbigo. La giornalista e scrittrice, morta per un cancro al seno, tra immagini e testi.
Turbigo - 'In viaggio con Wondy': una mostra in sala delle vetrate

Wondy, lo pseudonimo che aveva scelto. Wondy, ovvero Wonder Woman (il mitico personaggio immaginario dei fumetti, la prima eroina femminile della DC Comics). Perché Francesca Del Rosso, eroina e guerriera lo è stata in tutto e per tutto. La scoperta di quei due sassolini nel seno destro (era l’agosto del 2010), l’inizio di un lungo cammino fatto di battaglie, visite, consulti medici, chemioterapie fino all’11 dicembre del 2016 quando purtroppo è volata in cielo. Ma Francesca ‘Wondy’ è come se non se ne fosse mai andata, sempre qui, accanto alle tante persone che l’hanno conosciuta e che le hanno voluto bene. La giornalista e scrittrice capace di raccontare la sua malattia (il cancro al seno) con quel piglio e quell’intraprendenza che l’hanno sempre contraddistinta. Le ‘chemioavventure’, così come le chiamava e delle quali ne parlava sia sul suo blog ‘Le chemio avventure di Wondy’ (tenuto su Vanity Fair), sia nel suo libro ‘Wondy, ovvero come si diventa supereroi per guarire dal cancro’, un grande esempio e un importante punto di riferimento. E proprio la sua storia sarà protagonista da domani (10 novembre) e fino al 17 in sala delle vetrate di Turbigo. Una mostra, un percorso fatto di immagini e brevi testi (con ‘Wondy sono io’, associazione per la diffusione della cultura della resilienza) dove i presenti avranno l’opportunità di conoscere Wondy e la sua ‘vita da resiliente’. Si partirà, dunque, dal mese di agosto del 2010 (la scoperta del tumore) e da lì si andrà avanti per i 6 anni successivi. Le foto sue e della famiglia raccontano non solo i viaggi veri compiuti dal quel momento in poi, ma tracciano anche le tappe della malattia (dallo stato di avanzamento del cancro alle reazioni della stessa Francesca).

Invia nuovo commento