meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Nuvole discontinue 18°
Dom, 22/10/2017 - 16:20

data-top

domenica 22 ottobre 2017 | ore 17:29

Con il suo abito va in Accademia

Alessia Lovatti, giovanissima studentessa dell'Ipsia Marcora di Inveruno, appena diplomata, ha vinto una borsa di studio per l'Accademia della Moda di Milano.
Inveruno - La giovane Alessia

A che età si realizzano i sogni? Non esiste una regola precisa: c’è chi ci riesce in tarda età e chi a 19 anni. Come la giovanissima Alessia Lovatti, che la scorsa settimana ha realizzato il suo: vincere una borsa di studio ambita e riuscire ad entrare in una delle accademie più prestigiose. Ma facciamo un passo indietro: originaria di Robecco sul Naviglio, dove abita, Alessia si è appena diplomata all’Istituto Ipsia Giovanni Marcora di Inveruno con 86/100, indirizzo produzione tessile-sartoriale. La moda è da sempre, fin da piccola, la sua passione vera, in particolare quella del settore sposa: “Sin da bambina disegnavo in continuazione abiti da sposa: a quell’età i risultati erano quello che erano, però crescendo mi è rimasta dentro questa fiamma. Al mio diploma e agli esami di Stato, ho presentato una mia creazione: un abito da sposa, realizzato e progettato da me in ogni dettaglio, modello principessa, con gonna ampia in raso e tulle e corpetto in pizzo macramè”. Il 26 settembre l’Ipsia Marcora ha partecipato, insieme ad altre nove scuole di settore del territorio, all’evento ‘Magazzini aperti: fashion schools meet fabrics’ a Milano presso il Museo delle Scienza e Tecnologia e ha invitato alcuni allievi, tra cui Alessia: alla sfilata in programma ha indossato il suo abito da sposa, davanti agli occhi attenti di alcuni dei più grandi nomi della moda italiana, da Lorenzo Riva a Raffaella Curiel. “Solo lì sul posto ci hanno comunicato che c’erano in palio delle borse di studio, non sapevamo nulla prima – commenta ancora incredula Alessia - Lorenzo Riva, uno stilista che ha fatto la storia della moda nel settore Wedding, da subito si è appassionato al mio abito, complimentandosi più e più volte e ribadendo il fatto che rispecchiava l’arte della sartoria italiana, il Made in Italy. Alla fine dell’evento hanno assegnato queste borse di studio e io ho vinto il primo premio di 10.500 euro per frequentare l’Accademia della Moda di Milano, che mi verrà consegnata durante la Fiera di San Martino. Ancora non ci credo!”. Una soddisfazione enorme per una giovanissima ragazza dal grande talento: “Nel prossimo futuro, i miei progetti erano ben diversi: andare a Londra per sei mesi e poi all’università una volta tornata, ma di certo quest’opportunità non capita molto spesso e ho cambiato i miei piani. L’Accademia della Moda é molto prestigiosa e molto costosa ed è difficile entrarvi, quindi sono ancora incredula. É una cosa che non pensi possa accadere a te. Ma l’emozione è tanta. A tale proposito, ci tengo a ringraziare tutti i docenti della mia scuola: i professori Valentina La Gala e Stefano Carbone, gli insegnanti tecnico - pratici Tiziana Di Dio e Serena Brigante, l’assistente tecnico Patrizia Cesareo, oltre alla dirigente scolastica, la professoressa Marisa Fiorellino, che sta rendendo quest’istituto sempre più un’eccellenza del settore”. Qual è il tuo sogno? Cosa vuoi fare da grande? “Quello che so per certo è che voglio lavorare nel campo della moda senza alcun dubbio. Questo settore è un mondo difficile, è difficile entrarvi, ma mi piacerebbe, magari un giorno, creare una mia linea di abiti da sposa. Sono la mia passione da sempre”.

Invia nuovo commento