meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Cielo sereno 15°
Mar, 02/03/2021 - 17:20

data-top

martedì 02 marzo 2021 | ore 18:24

Una festa per don Giampiero

Il prossimo 25 febbraio don Giampiero Baldi si appresta a celebrare il 60esimo di consacrazione sacerdotale con una speciale Messa a Cuggiono.
Castelletto - Don Giampiero Baldi celebra una Messa

Una ricorrenza davvero significativa, un 'numero' che cela una grande devozione e un impegno di annuncio mai domo. Il prossimo 25 febbraio don Giampiero Baldi si appresta a celebrare il 60esimo di consacrazione sacerdotale con una speciale Messa a Cuggiono. L'appuntamento sarà alle ore 10,45 in Basilica (meglio prenotarsi in sagrestia per le limitazioni di posti per Coronavirus), cui seguirà un ristretto pranzo con i sacerdoti a Castelletto di Cuggiono, dove riesiede. La domenica seguente, una nuova messa, dedicata, proprio nella frazione cuggionese alle ore 10.
Un sacerdote è innanzitutto un uomo. Spesso la pretesa dell’infallibilità porta a considerarli non più come persone, ma come ‘istituzioni’. Il sacerdozio di don Giampiero Baldi è, invece, il completamento di un percorso vocazionale personale che lo ha portato, da 60 anni a questa parte, ad annunciare il ‘Vangelo’.
"Purtroppo non si può fare la festa che meriterebbe", spiega don Angelo Sgobbi, "confidiamo si possa recuperare a giugno o quando sarà passata la pandemia".
Don Giampiero Baldi è una figura sacerdotale davvero molto cara per il decanato di Castano Primo, a Casate, dove passo diversi anni, prima del lungo periodo alla guida della comunità di Turbigo (e degli alborsi della comunità pastorale In Binda), per poi arrivare a Castelletto di Cuggiono.

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. In queste settimane la pubblicità con la quale riusciamo a garantirti tutto questo, gratuitamente, senza chiederti nulla in cambio, si è ridotta a causa delle conseguenze dell’emergenza Coronavirus. Se puoi, ti chiediamo di sostenere il giornale online con un piccolo contributo.
Grazie!

Scegli il tuo contributo

Rispondi