meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Cielo sereno 17°
Gio, 30/05/2024 - 01:50

data-top

giovedì 30 maggio 2024 | ore 02:03

Milan, Pioli sarà l'allenatore della prossima stagione?

I bookies dicono che il futuro di Pioli non è definito ancora e un addio a fine stagione non è da escludere.
SPORT - Stadio

Nel calcio, quando le cose non vanno come previsto spesso il primo a pagarne le conseguenze è l’allenatore. Ed è possibile che sia così anche per il Milan, che a inizio stagione era considerato un valido outsider rispetto a Inter e Napoli e che nel giro di pochi mesi ha dimostrato di non poter lottare per lo Scudetto o viaggiare a distanza ravvicinata dai nerazzurri. Il rendimento non eccelso ha inevitabilmente sollevato dubbi sull’opportunità di confermare anche per il prossimo anno la guida tecnica di Stefano Pioli, trascinatore nell’annata scudetto 2021-2022 e oggi oggetto di riflessione da parte della società. Sarà ancora il tecnico parmense ad allenare i rossoneri? L’interrogativo al momento non può trovare risposte, soprattutto se si considera che nelle ultime settimane Pioli ha trovato una continuità di risultati importanti che lo sta mettendo in una posizione di sicurezza rispetto a possibili ribaltoni in panchina.

Futuro panchina Milan, cosa dicono i bookies
Gli osservatori del mondo del pallone, i tifosi, gli opinionisti, ma anche le indicazioni di chi si occupa di pronostici e dei vari bookies, come quelli che puoi trovare scorrendo la lista dei migliori siti scommesse, dicono che il futuro di Pioli non è definito ancora e un addio a fine stagione non è da escludere. Insomma, si respira aria diversa da quella di metà annata. Nel periodo invernale dopo le numerose e forti critiche incassate, Pioli sembrava davvero a un passo dall’esonero, poi la situazione si è normalizzata e il tecnico – salvo disastri – chiuderà la stagione a Milanello. 
Per quel che riguarda il futuro, tutto è nelle mani della società, perché Pioli ha un contratto che scadrà nel 2025 con un ingaggio di circa 4 milioni di euro netti l’anno, un accordo rinnovato a ottobre 2022, pochi mesi dopo la vittoria dello Scudetto. Il club potrebbe pensare a un cambio di allenatore per aprire un nuovo ciclo.
In caso di addio comunque difficilmente il tecnico resterebbe senza panchina. E non è da escludere che possa restare ancora in Serie A. Nei momenti in cui si sono fatte insistenti le voci di addio, il nome di Pioli è stato associato ad altre squadre. Una delle ipotesi circolate quest’anno è quella di un passaggio di Pioli al Napoli dalla prossima stagione al posto di Francesco Calzona. Dopo la vittoria dello Scudetto che ha anche scatenato la creatività dei tifosi, gli azzurri cercano un allenatore di esperienza e valore per risalire la china. Sui media si è parlato persino della presenza a Napoli di un intermediario di Pioli, indicato come un indizio sul futuro del mister.

Futuro Milan, quali giocatori sembrano destinati a lasciare a fine stagione?
Sul fronte calciatori invece, chi potrebbe lasciare il Milan? Nel listino delle quotazioni, le pedine che sembrano essere più vicine all’addio sono gli over 30 Olivier Giroud, Alessandro Florenzi e Simon Kjaer, ma ovviamente tutto può cambiare fino all’ultimo giorno di mercato. Altro discorso va fatto per big come il portiere Mike Maignan e l’esterno Theo Hernandez. I due francesi sono finiti nel mirino dei maggiori club europei, a partire da Manchester City e Bayern Monaco. Sul loro destino potrebbe pesare la capacità del Milan di respingere gli attacchi di società economicamente molto forti. Il club rossonero dovrà lavorare al rinnovo per entrambi e non è detto che riesca a trattenerli. Terzo grande nome è quello di Rafael Leao. Sembra che l’attaccante portoghese piaccia molto a squadre di Premier League come Arsenal e Manchester United. Ufficialmente viene smentito ogni contatto e dall’entourage del calciatore si ripete che lui è concentrato solo sull’attuale squadra. Staremo a vedere.

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. La gratuità del servizio è possibile grazie agli investitori pubblicitari che si affidano alla nostra testata. Se vuoi comunque lasciare un tuo prezioso contributo scrivi ad amministrazione [at] comunicarefuturo [dot] com
Grazie!

Invia nuovo commento