meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Cielo coperto, leggera pioggia
Lun, 26/02/2024 - 08:20

data-top

lunedì 26 febbraio 2024 | ore 08:52

Una fiaccolata per dire basta alla violenza

L’Amministrazione comunale di Busto Arsizio organizza una fiaccolata per dire basta alla violenza contro le donne che avrà una caratteristica insolita: a camminare per le vie della città saranno invitati soprattutto gli uomini.
Busto Arsizio / Eventi - Fiaccolata

L’Amministrazione comunale di Busto Arsizio organizza una fiaccolata per dire basta alla violenza contro le donne che avrà una caratteristica insolita: a camminare per le vie della città saranno invitati soprattutto gli uomini. Un’iniziativa nata dal confronto con le responsabili del centro antiviolenza Centro Antiviolenza Eva, dopo gli ultimi terribili episodi di cronaca.

Afferma il sindaco Emanuele Antonelli: "Ritengo doveroso che siano gli uomini a scendere in piazza, non solo per dimostrare solidarietà e vicinanza alle vittime, ma soprattutto per affermare la disponibilità a impegnarsi in prima persona per porre fine alla continua scia di violenza che rappresenta un vulnus sociale gravissimo, non piú tollerabile. Siamo noi uomini a doverci mettere la faccia, non possiamo più tergiversare, né delegare. È un nostro dovere morale fare il possibile per mettere in campo, con urgenza, soluzioni e rimedi, da attivare su diversi piani, a partire da quello educativo e culturale. Lo dobbiamo, lo possiamo fare ogni giorno, nel nostro piccolo, nelle nostre famiglie, negli ambienti di lavoro, di studio, di vita sociale. Noi uomini dobbiamo prenderci un impegno: proteggere le nostre fidanzate, mogli, sorelle, figlie, amiche, e tutte le donne, anche quelle che non consociamo. Dobbiamo denunciare al loro posto nel caso non abbiano il coraggio o la possibilità di farlo".
Le associazioni del territorio di ogni genere, culturali, sportive, di volontariato, di servizio, sono invitate a partecipare, così come gli insegnanti, gli educatori, i centri giovanili, le parrocchie, soprattutto i ragazzi delle scuole superiori.
Sarà anche l'occasione per dire alle donne che stanno vivendo situazioni critiche che non sono sole, che a Busto c’è un centro antiviolenza eccellente che fa scuola nel territorio e che può costituire davvero un’ancora di salvezza".

L’appuntamento è per lunedì 27 novembre alle 18 in viale Piemonte, dove si trova il muro che raccoglie le opere contro la violenza. Da qui alle 18.30 il corteo percorrerà via Ariosto, via Foscolo, via Mazzini, via Bramante, piazza Santa Maria, via Cavour, piazza San Giovanni, via Milano, piazza Garibaldi, via Crespi per raggiungere infine piazza Trento Trieste.

Saranno 2000 le fiaccole che il Comune metterà a disposizione dei partecipanti, l’auspicio è che non siano sufficienti per tutti.

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. La gratuità del servizio è possibile grazie agli investitori pubblicitari che si affidano alla nostra testata. Se vuoi comunque lasciare un tuo prezioso contributo scrivi ad amministrazione [at] comunicarefuturo [dot] com
Grazie!

Invia nuovo commento