meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Cielo coperto, leggera pioggia 11°
Sab, 02/03/2024 - 17:20

data-top

sabato 02 marzo 2024 | ore 17:36

‘Ispra al calar della sera’

Il 21 e il 28 settembre, a chiusura di una stagione turistica importante per la cittadina che si affaccia sul Lago Maggiore, Archeologistics guida alla scoperta della storia di due importanti monumenti. Prenotazione obbligatoria
Viaggi - ‘Ispra al calar della sera’

Il 21 e il 28 settembre, a chiusura di una stagione turistica importante per la cittadina che si affaccia sul Lago Maggiore, Archeologistics guida alla scoperta della storia di due importanti monumenti. Prenotazione obbligatoria
 
Ispra (VA) svela due gioielli per chiudere l’estate. Con l’iniziativa ‘Ispra al calar della sera’, promossa dall’Amministrazione comunale all’interno del progetto di rilancio turistico ‘Ispra Lake’ e con il sostegno della Fondazione Comunitaria del Varesotto, vengono proposti due appuntamenti per conoscere il Mausoleo Castelbarco e la chiesa di San Martino; due monumenti importanti dalla storia particolare e di grande interesse per la città.

Archeologistics, impresa sociale impegnata nella valorizzazione dei beni culturali, presenta nelle giornate di giovedì 21 e giovedì 28 settembre una doppia visita guidata nel cuore di Ispra: partendo dall’ufficio turistico e percorrendo la storica ripa solitaria, si approderà alla parrocchiale di San Martino, chiesa edificata nel XVIII secolo e più volte rimaneggiata, ma che conserva ancora importanti tracce di una storia ben più antica. Il viaggio a piedi proseguirà verso la parte esterna del paese con la visita al Mausoleo Castelbarco, edificio costruito a metà Ottocento in posizione dominante sul lago dal Conte di Castelbarco in memoria dell’adorata moglie, la contessa Antonietta Litta Albani. Progettato in stile neoclassico, ricorda, seppur in piccolo, il famoso Pantheon di Roma.

Questa proposta chiude di fatto una stagione estiva che per Ispra ha significato un rilancio turistico. Grazie al progetto Ispra Lake, sono state oltre 2 mila le persone che si sono rivolte all’ufficio turistico.

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. La gratuità del servizio è possibile grazie agli investitori pubblicitari che si affidano alla nostra testata. Se vuoi comunque lasciare un tuo prezioso contributo scrivi ad amministrazione [at] comunicarefuturo [dot] com
Grazie!

Invia nuovo commento